Commedia dell'orrore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La commedia horror, o commedia dell'orrore o commedia orrorifica, è un genere cinematografico caratterizzato dalla presenza di elementi di commedia nera e horror leggero o splatter.

Si distingue dall'humour nero per storia e argomenti: se infatti nel primo non vengono mai trattati argomenti di orrore ma puramente sarcastici e ironici, in questo genere l'horror comico è alla base della storia.

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Il genere trae le sue origini nella commedia zombie,[senza fonte] un filone cinematografico in voga a partire del secondo dopoguerra; Zombies on Broadway (1945) ne è il capostipite, mischiando l'horror appunto delle storie di zombie e la commedia.

Autori e opere[modifica | modifica wikitesto]

Autore acclamato del genere è Peter Jackson, regista di cult movie come Fuori di testa (1987) e Splatters - Gli schizzacervelli. Altro esponente del genere è Frank Henenlotter, con film come Brain Damage - La maledizione di Elmer (1988) o Frankenhooker (1990). Forti elementi comici si rintracciano nel ciclo de La casa di Sam Raimi che, pur rientrando più nel canone dello splatter classico, è basato su un protagonista ottuso e pasticcione (Ash Williams, interpretato da Bruce Campbell), caratteristiche evidenziate in particolare ne L'armata delle tenebre (1993)[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema