Comes domesticorum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Insegne del comes domesticorum equitum e del comes domesticorum peditum, dalla Notitia dignitatum, un documento dell'inizio del V secolo

Il comes domesticorum era una figura dell'apparato militare dell'Impero romano. Questo comes comandava infatti i protectores domestici (secondo l'interpretazione prevalente un corpo di guardia imperiale; secondo altre un collegio di alti ufficiali in stretta collaborazione con l'Imperatore, paragonabile al moderno stato maggiore dell'esercito).[senza fonte]

Nel 400, sotto l'imperatore Onorio, esistevano due comites domesticorum: il comes domesticorum peditum ed il comes domesticorum equitum, al comando rispettivamente delle unità di fanteria e cavalleria di protectores domestici. I comandanti della guardia erano comites illustrissimi di rango elevato: nella gerarchia militare erano secondi solo ai magistri militum, i comandanti in capo dell'esercito.[senza fonte]

Comites domesticorum di rilievo[modifica | modifica wikitesto]

Obelisco di Teodosio: vicino alla famiglia imperiale sono presenti alti ufficiali che indossano torque con un emblema a forma di cuore simile a quello riportato nella Notitia dignitatum per le unità di protectores domestici

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tirannio Rufino, Historia Ecclesiastica, X.11.
  2. ^ Tirannio Rufino, Historia Ecclesiastica, XI.33.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie[modifica | modifica wikitesto]

Fonti storiografiche moderne[modifica | modifica wikitesto]

  • Wolfram, Herwig, The Roman Empire and Its Germanic Peoples, University of California Press, 1997, ISBN 0520085116, p. 52.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]