Comandi di Google

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
1leftarrow blue.svg Voce principale: Google.

Nel settore della ottimizzazione nei motori di ricerca con comandi di Google si intende una serie di codici che permettono ricerche approfondite all'interno del motore di ricerca Google. È possibile scrivere sequenze logiche di comandi, affinando la ricerca.

Filetype[modifica | modifica wikitesto]

Il comando filetype permette di cercare un file con l'unica estensione inserita dopo, es. filetype:pdf "chiave_di_ricerca".

Site[modifica | modifica wikitesto]

Tramite il comando site viene fornita la lista delle pagine indicizzate da Google per un determinato sito web. Per utilizzare questo comando bisogna aprire Google ed effettuare la ricerca site:il_mio_sito (senza spazio dopo site:), dove al posto di il_mio_sito va inserito l'URL del sito che si vuole monitorare.

Allintext[modifica | modifica wikitesto]

Tramite il comando allintext viene fornita la lista delle pagine indicizzate da Google che contengono delle determinate parole all'interno del testo. Per utilizzare questo comando bisogna aprire google ed effettuare la ricerca allintext:le_parole_che_devi_cercare, dove al posto di le_parole_che_devi_cercare vanno inserite le parole che volete cercare.

Allintitle[modifica | modifica wikitesto]

Tramite il comando allintitle viene fornita la lista delle pagine indicizzate da Google che contengono delle determinate parole all'interno del titolo. Per utilizzare questo comando bisogna aprire Google ed effettuare la ricerca allintitle:le_parole_che_devi_cercare, dove al posto di le_parole_che_devi_cercare vanno inserite le parole che volete cercare.

Allinanchor[modifica | modifica wikitesto]

Tramite il comando allinanchor viene fornita la lista delle pagine indicizzate da Google che contengono delle determinate parole all'interno dell'anchor. Per utilizzare questo comando bisogna aprire Google ed effettuare la ricerca allinanchor:le_parole_che_devi_cercare, dove al posto di le_parole_che_devi_cercare vanno inserite le parole che volete cercare.

Allinurl[modifica | modifica wikitesto]

Tramite il comando allinurl viene fornita la lista delle pagine indicizzate da Google che contengono delle determinate parole all'interno dell'URL. Per utilizzare questo comando bisogna aprire Google ed effettuare la ricerca allinurl:le_parole_che_devi_cercare, dove al posto di le_parole_che_devi_cercare vanno inserite le parole che volete cercare.

Cache[modifica | modifica wikitesto]

Tramite il comando cache viene fornita la cache memorizzata all'interno del database di Google per la pagina che si vuole monitorare. Per utilizzare questo comando bisogna aprire Google ed effettuare la ricerca cache:la_mia_pagina, dove al posto di la_mia_pagina va inserito l'url della pagina che si vuole monitorare.

Define[modifica | modifica wikitesto]

Tramite il comando define viene fornita una definizione del termine cercato. Per utilizzare questo comando bisogna aprire Google ed effettuare la ricerca define:la_parola_che_cerco, dove al posto di la_parola_che_cerco va inserita la parola di cui si vuole la definizione.

Caratteri Speciali[modifica | modifica wikitesto]

Le seguenti operazioni logiche sono supportate:[1]

  • OR: permette di cercare una parte di una query non esatta. Può essere utilizzato anche più di una volta.
  • Doppi apici: utilizzati per cercare una parola specifica o un insieme di parole scritte esattamente in quel modo.
  • Segno meno: indica di escludere una parte della query. Ad esempio: "-wikipedia" permette di escludere tutte le pagine che hanno "wikipedia" nel contenuto.
  • Tilde: indica di cercare anche eventuali sinonimi di una parola.

Lista dei comandi minori[modifica | modifica wikitesto]

  • author
  • bphonebook
  • filetype
  • group
  • inanchor
  • info
  • insubject
  • intext
  • intitle
  • inurl
  • location
  • movie
  • msgid
  • phonebook
  • related
  • rphonebook
  • safesearch
  • site
  • source
  • stocks
  • store
  • weather

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ SerHack, Google Dorks: Cosa Sono e Come Si Utilizzano, su SerHack – Security Research, 16 maggio 2018. URL consultato il 9 settembre 2022.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]