Comandante superiore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Con la denominazione di comandante superiore si identificano due figure professionali di livello altamente superiore, non militari, appartenenti al settore dei trasporti civili.

Aviazione Civile[modifica | modifica wikitesto]

Nell'Aviazione Civile quella di "comandante superiore" è una posizione occupazionale, contrattuale, corrispondente al massimo livello raggiungibile, per i comandanti di velivoli sia ad ala fissa che ad ala rotante dell'aviazione civile, dipendente da particolari requisiti di anzianità[1] È seguito in ordine discendente dal primo comandante. I "comandanti superiori", nelle compagnie aeree italiane, svolgono, stando a terra, lavoro di coordinamento nell'organizzazione dei turni e del servizio del personale aeronavigante tutto.

Marina Mercantile[modifica | modifica wikitesto]

Nella Marina Mercantile Italiana quello di "comandante superiore" è un titolo onorifico[2] per comandanti appartenenti o appartenuti ai Ruoli del personale di stato maggiore in "Regolamento organico" delle società del gruppo Finmare, aventi al loro attivo ventisei anni di anzianità di servizio nei Ruoli di cui sopra e ventiquattro mesi di effettivo comando su navi di oltre 28.000 TSL ovvero tonnellate di stazza lorda, con velocità superiore a 20 miglia all'ora ed impiegate in servizi transoceanici di linea. Questa denominazione, di grado altamente superiore, è omologabile a quella di commodoro della Marina Mercantile USA, UK e di altri paesi del Commonwealth ed a quella di Senior CAPTAIN della marina mercantile di alcuni altri paesi.

Attualmente, la stazza lorda, ovvero la GT quale mero risultato dello svolgimento matematico di una precisa formula, non ha unità di misura e viene espressa con un numero seguito dal suffisso GT ovvero gross tonnage.

Marina Militare[modifica | modifica wikitesto]

Nella Marina Militare Italiana, a norma dei contenuti del S.M.M. 3, il comandante più elevato in grado, o più anziano tra quelli di pari grado, in una riunione di più navi, sia all'ancora che in mare, ha titolo di comandante superiore. Il grado può essere omologabile al commodoro delle marine militari del Commonwealth.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vedi CCNL piloti av.civ.[senza fonte] e Norme sullo "stato giuridico della gente dell'aria".
  2. ^ Vedi SMN in Regolamento Organico[senza fonte].

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]