Columba (zoologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Columba
Rock Dove.jpg
Columba livia
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Columbiformes
Famiglia Columbidae
Sottofamiglia Columbinae
Genere Columba
Linnaeus, 1758
Specie

vedi testo

Columba Linnaeus, 1758 è un genere di uccelli della famiglia Columbidae.[1]

I termini "colombo" e "piccione", usati talvolta indifferentemente, designano comunemente le specie appartenenti a questo genere. La specie più grande è il colombaccio, diffuso in tutta Europa in ambienti boschivi, mentre il piccione selvatico occidentale è la specie più diffusa nelle aree urbane delle città, ed è affine a varietà addomesticate dall'uomo fin da tempi preistorici. Il genere include diverse decine di specie, molte delle quali di dimensioni leggermente inferiori ai piccioni domestici. I colombi sono uccelli che popolano soprattutto aree temperate della regione eurasiatica, ci sono però alcune specie tropicali (soprattutto del Sud-Est asiatico).

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Comprende le seguenti specie:[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Columbidae in IOC World Bird Names (ver 5.1), International Ornithologists’ Union, 2015. URL consultato il 19 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli