Colorimetro tristimolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Calibrazione di uno schermo con il ColorHug2, un colorimetro open source.

Un colorimetro tristimolo è uno strumento usato nei processi di elaborazione digitale delle immagini per profilare e calibrare dispositivi di output grafici come gli schermi di computer. Applicato alla superficie dello schermo, il colorimetro è in grado i registrare precisamente i colori riprodotti dallo schermo stesso, grazie a una griglia di fotorivelatori dotati di filtri. La calibrazione viene eseguita da un'applicazione software che produce una gamma di colori sullo schermo e registra le corrispondenti letture del colorimetro, usandole per generare un profilo ICC per lo schermo stesso. Il profilo prodotto viene quindi installato nel sistema operativo del computer o comunque reso disponibile alle applicazioni dotate di color management. I dettagli del processo di calibrazione possono variare.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ James L. Gardner, Comparison of Calibration Methods for Tristimulus Colorimeters (PDF), in Journal of Research of the National Institutes of Standards and Technology, vol. 112, n. 3, maggio–June 2007, pp. 129–138, DOI:10.6028/jres.112.010. URL consultato il 2 febbraio 2008 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2008).