Colonna di Eliodoro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Colonna di Eliodoro
Heliodorus pillar.jpg
La Colonna di Eliodoro
CiviltàIndo-greca
Epoca113 a.C.
Localizzazione
StatoIndia India
Stato federatoMadhya Pradesh
Scavi
Data scoperta1877
ArcheologoAlexander Cunningham
Mappa di localizzazione

Coordinate: 23°32′57.47″N 77°48′01.07″E / 23.549296°N 77.800297°E23.549296; 77.800297

La colonna di Eliodoro è un pilastro di pietra che fu eretto intorno al 113 a.C. nell'India centrale a Besnagar (vicino a Vidisha, Madhya Pradesh). La colonna prende il nome da Eliodoro, un ambasciatore indo-greco del re Antialcida di Taxila ed è ancora oggi visibile, recando una scritta in alfabeto Brahmi in cui Eliodoro si definiva adoratore di Vāsudeva.[1][2][3]

La colonna di Eliodoro si trova vicino alla confluenza di due fiumi, a circa 60 chilometri (37 miglia) a nord-est di Bhopal, a 11 chilometri dallo stupa buddista di Sanchi e 4 chilometri dalle Grotte Udayagiri.[4]

La colonna fu scoperta da Alexander Cunningham nel 1877. Due importanti scavi archeologici nel XX secolo hanno rivelato che il pilastro faceva parte di un antico tempio di Vāsudeva.[1] Il tempio e le iscrizioni sono tra le prime prove conosciute del culto di Vāsudeva-Krishna e dei del Visnuismo in India. Il culto di Vāsudeva-Krishna era in origine uno dei numerosi culti indipendenti, insieme ai culti di Nārāyaṇa, Śrī e Lakshmi, che furono uniti intorno all'inizio dell'era volgare per formare il Visnuismo.[5][6] Nel pilastro Eliodoro, Vāsudeva-Krishna era adorato come Deva deva, il "Dio degli dei", la Divinità Suprema.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Greek Culture in Afghanistan and India: Old Evidence and New Discoveries Shane Wallace, 2016, p.222-223
  2. ^ Richard Salomon,  pp. 265–267
  3. ^ (EN) Edwin Francis Bryant, Krishna: A Sourcebook, Oxford University Press, 2007, pp. 5-6, ISBN 978-0-19-803400-1.
  4. ^ Julia Shaw, Buddhist Landscapes in Central India: Sanchi Hill and Archaeologies of Religious and Social Change, c. Third Century BC to Fifth Century AD, Taylor & Francis, 2016, pp. xliv, cxliv, ISBN 978-1-315-43263-2.
  5. ^ (EN) Upinder Singh, A History of Ancient and Early Medieval India: From the Stone Age to the 12th Century, Pearson Education India, 2008, p. 436, ISBN 978-81-317-1120-0.
  6. ^ "By the beginning of the Christian era, the cult of Vasudeva, Vishnu and Narayana amalgamated" in (EN) V.V.K. Subburaj, Basic Facts of General Knowledge, Sura Books, 2004, p. 68, ISBN 978-81-7254-234-4.
  7. ^ (EN) Lionel Barnett, Hindu Gods and Heroes, Jovian Press, 2017, p. 40, ISBN 978-1-5378-1391-2.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]