Collezionismo di monete

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il collezionismo di monete è quella forma di collezionismo e di commercio che riguarda le monete o altre forme di valute emesse legalmente.

Spesso comprende quelle monete che hanno circolato per brevi periodi, coniate con degli errori, o considerate particolarmente belle o che hanno particolare rilevanza storica.

Il collezionismo di monete è distinto dalla numismatica in quanto questa è lo studio scientifico delle monete, anche se ovviamente le due cose sono strettamente collegate.

Spesso, comunque, i collezionisti sono anche degli studiosi di numismatica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La tesaurizzazione delle monete per il loro valore intrinseco è un fenomeno che risale agli stessi inizi della monetazione.

Il collezionismo, la raccolta invece di monete come espressione artistica o per il loro valore storico è un fenomeno posteriore ma che comunque risale all'antichità.

Il collezionismo di monete era considerato l'"hobby dei re". La tradizione assegna a Petrarca la nascita del collezionismo di monete moderno.

Aree[modifica | modifica wikitesto]

Monete provenienti da tutto il mondo

I collezionisti di monete tipicamente selezionano un'area d'interesse e collezionano monete da quell'area. Interessi comuni riguardano monete di una determinata area geografica, di un determinato periodo storico, di particolari materiali o con errori di conio.

I collezionisti che si occupano di una specifica nazione spesso scelgono monete del proprio paese. Modi comuni di collezionare monete di una nazione sono quelli di avere una moneta di uno specifico taglio per ciascun anno, oppure quello di avere una moneta rappresentativa per ciascuna serie (collezionismo tipologico). Ad esempio, una collezione tipologica della repubblica italiana dovrebbe includere tutte le serie per i vari tagli: 1000 lire bimetalliche, 500 lire bimetalliche, 500 lire in argento, ecc. Una collezione per data sempre della repubblica italiana potrebbe essere quella delle 200 lire delle sue versioni commemorative dal 1980 al 1999.

I collezionisti di monete antiche e medioevali sono in genere più interessati degli altri al significato storico delle loro monete: esempi di collezioni sono quelle di monete romane, greche o di un particolare imperatore. I collezionisti di monete mondiali sono spesso interessati alla geografia ed alla cultura dei popoli: esempi di collezioni sono quelle per nazione o per continente. Il collezionismo di errori di conio è relativamente recente, dato che la perfezione delle zecche moderne rende le monete con degli errori delle rarità: esempi di errori sono le doppie battute, le mancanze di metallo, le monete disassate o tagliate.

Nel collezionismo di monete, lo stato di conservazione è molto importante e da esso dipende il valore della moneta. Vi sono sistemi per la descrizione dello stato complessivo della moneta e vi sono professionisti per perizie numismatiche.

Importanti collezionisti di monete[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Numismatica Portale Numismatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di numismatica