Collezione di teatro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Giulio Einaudi Editore.

La Collezione di teatro è una collana editoriale, fondata e diretta da Paolo Grassi (1919-1981) e Gerardo Guerrieri (1920-1986), e più tardi diretta da Guido Davico Bonino, stampata presso la Giulio Einaudi Editore a cominciare dal 1962.

Tra proposte di novità e riproposte di classici, qualche volta i numeri sono usciti in contemporanea con la rappresentazione nel circuito della stagione teatrale. Oltre a opere italiane (per lo più classici) vi sono traduzioni che, quando non commissionate direttamente, sono comunque scelte perché siano leggibili ad alta voce e recitabili, quasi si volesse mettere in primo piano l'utilità di strumento pratico della collana, che comunque non perde rigore e attenzione filologici. Per lo stesso motivo non vi sono note critiche e le introduzioni sono molto brevi (e a volte anonime).

Quasi tutti i libri contengono una singola opera che, d'altra parte, spesso appare anche in raccolte dello stesso autore presso altre collane della stessa casa editrice.

Titoli[modifica | modifica wikitesto]

1962-64[modifica | modifica wikitesto]

1965-67[modifica | modifica wikitesto]

1968-69[modifica | modifica wikitesto]

  • 121. Aimé Césaire, La tragedia di re Christophe (trad. Luigi Bonino Savarino)
  • 122. Armand Gatti, V come Vietnam (trad. Arturo Lazzari)
  • 123. P. Weiss, Cantata del fantoccio lusitano; Notte con ospiti (trad. Giovanni Magnarelli)
  • 124. W. Gombrowicz, Operetta (trad. Jole e G.R. Morteo)
  • 125. Ruzante, Due dialoghi (a cura di L. Zorzi)
  • 126. Ernst Toller, Oplà, noi viviamo! (trad. E. Castellani)
  • 127. Seneca, Fedra (trad. Edoardo Sanguineti)
  • 128. A. Adamov, Off limits (trad. Furio Colombo e Anna Maria Galleani)
  • 129. A. Čechov, Ivanov (a cura di V. Strada)
  • 130. A. Wesker, Le quattro stagioni; Una città dorata tutta per loro (trad. B. Foà)
  • 131. Molière, Il misantropo (trad. V. Sermonti)

1970-71[modifica | modifica wikitesto]

1972-74[modifica | modifica wikitesto]

1975[modifica | modifica wikitesto]

  • 188. Nathalie Sarraute, Isma ovvero Quel che si dice niente seguito da È bello (trad. Ugo Ronfani)
  • 189. Arthur Schnitzler, Girotondo (trad. P. Chiarini)
  • 190. T. Kezich, Il fu Mattia Pascal (dal romanzo di Luigi Pirandello)
  • 191. Elias Canetti, La commedia della vanità (trad. Bianca Zagari, pref. Claudio Magris, scritto di Luciano Zagari)
  • 192. D. Maraini, La donna perfetta seguito da Il cuore di una vergine
  • 193. W. Shakespeare, La bisbetica domata (trad. C.V. Lodovici)
  • 194. H. Ibsen, Peer Gynt (trad. A. Rho)
  • 195. R. Valle-Inclán, Luci di bohème (a cura di M.L. Aguirre d'Amico)
  • 196. P. Weiss, Tre atti unici (La torre, L'assicurazione e Come Mockinpott è liberato dal dolore) (trad. G. Magnarelli)
  • 197. Tullio Pinelli, Il Giardino delle Sfingi e altre commedie (Lo stilita, Gorgonio e Il giardino delle sfingi)
  • 198. C. Goldoni, I due gemelli veneziani (a cura di G. Davico Bonino)
  • 199. Aristofane, Rane (trad. R. Cantarella)

1976[modifica | modifica wikitesto]

1977[modifica | modifica wikitesto]

1978[modifica | modifica wikitesto]

1979[modifica | modifica wikitesto]

1980[modifica | modifica wikitesto]

1981[modifica | modifica wikitesto]

  • 245. F. Dürrenmatt, Radiodrammi (trad. A. Rendi)
  • 246. P. Calderón de la Barca, Il medico del proprio onore; Il pittore del proprio disonore (a cura di C. Acutis, trad. A. Gasparetti)
  • 247. Louis-Ferdinand Céline, Progresso (a cura di Giuseppe Guglielmi)
  • 248. H. Pinter, Il guardiano (trad. E. Nissim, intr. G. Davico Bonino)
  • 249. J. Genet, Il balcone (trad. G. Caproni, pref. F. Fortini)
  • 250. C. Goldoni, Il ventaglio (intr. G. Davico Bonino)
  • 251. C. Goldoni, Trilogia della villeggiatura: Le smanie per la villeggiatura; Le avventure della villeggiatura; Il ritorno dalla villeggiatura (a cura di G. Davico Bonino)

1982[modifica | modifica wikitesto]

  • 252. B. Brecht, Nella giungla delle città (trad. P. Chiarini, intr. E. Castellani)
  • 253. B. Brecht, Vita di Edoardo Secondo d'Inghilterra (trad. I. Pizzetti, intr. E. Castellani)
  • 254. B. Brecht, Teste tonde e teste a punta, ovvero Ricco e ricco van d'accordo (trad. Giuseppina Panzieri, intr. E. Castellani)
  • 255. John Ford, La sventura di essere una prostituta (a cura di Enzo Giachino)
  • 256. E. Ionesco, La lezione; Le sedie (a cura di G.R. Morteo)
  • 257. H. Pinter, Tradimenti (trad. L. Del Bono e E. Nissim, intr. G. Davico Bonino)
  • 258. J. Genet, I negri (trad. Juan Rodolfo Wilcock, intr. E. De Angeli)
  • 259. Giovanni Verga, La Lupa (intr. F. Portinari)
  • 260. Friedrich Schiller, Maria Stuarda (a cura di Maria Donatella Ponti)
  • 261. C. Fruttero e Franco Lucentini, La cosa in sé. Rappresentazione in due atti e una licenza
  • 262. A. Čechov, Atti unici (a cura di V. Strada)
  • 263. A. Čechov, Lešij. Commedia in quattro atti (trad. V. Strada)
  • 264. A. Čechov, Platonov (a cura di Ettore Lo Gatto)
  • 265. A. Čechov, Teatro [??]
  • 266. E. De Filippo e Claudio Brachini, Mettiti al passo!

1983[modifica | modifica wikitesto]

  • 267. Eschilo, I Persiani (a cura di C. Carena)
  • 268. Plauto, I due Menecmi (a cura di C. Carena)
  • 269. G. Scabia, Scontri generali
  • 270. B. Brecht, Turandot ovvero Il congresso degli Imbiancatori (trad. M. Carpitella, intr. E. Castellani)
  • 271. C. Goldoni, La famiglia dell'antiquario (a cura di G. Davico Bonino)
  • 272. P. Weiss, Hölderlin. Dramma in due atti (trad. G. Magnarelli)
  • 273. Masolino d'Amico, Le lettere di Lewis Carroll
  • 274. H. Pinter, La serra (trad. L. Del Bono e E. Nissim, intr. G. Davico Bonino)
  • 275. E. Ionesco, Viaggi tra i morti. Temi e variazioni (a cura di G.R. Morteo)
  • 276. A. Wesker, Trilogia [vd. n. 28]

1984-86[modifica | modifica wikitesto]

1987-88[modifica | modifica wikitesto]

1989[modifica | modifica wikitesto]

1990[modifica | modifica wikitesto]

1991[modifica | modifica wikitesto]

1992-93[modifica | modifica wikitesto]

1994[modifica | modifica wikitesto]

1995[modifica | modifica wikitesto]

  • 354. Lorenzo Da Ponte, Don Giovanni. Dramma giocoso in due atti, a cura di Giovanna Gronda
  • 355. E. Canetti, Nozze, intr. L. Zagari, trad. B. Zagari
  • 356. Eschilo, Prometeo incatenato, a cura di C. Carena
  • 357. A. Miller, Vetri rotti, a cura di M. d'Amico

1996[modifica | modifica wikitesto]

1997[modifica | modifica wikitesto]

1998[modifica | modifica wikitesto]

1999[modifica | modifica wikitesto]

2000[modifica | modifica wikitesto]

2001[modifica | modifica wikitesto]

2002[modifica | modifica wikitesto]

2003[modifica | modifica wikitesto]

  • 391. P. Calderón de la Barca, Il mago dei prodigi, a cura di Daniela Carpani, intr. P.L. Crovetto
  • 392. D. DeLillo, La stanza bianca, trad. A. Serra
  • 393. Tom Stoppard, Arcadia, trad. A. Serra e Anna Parnanzini

2004[modifica | modifica wikitesto]

2005[modifica | modifica wikitesto]

  • 398. G. Tabori, Mein Kampf, a cura di Laura Forti, intr. Moni Ovadia
  • 399. J. Saramago, Don Giovanni o Il dissoluto assolto, trad. R. Desti
  • 400. R. De Simone, Prolegomeni al Socrate immaginario
  • 401. A. Yehoshua, Una notte di maggio, trad. Alessandra Shomroni

2006[modifica | modifica wikitesto]

  • 402. A. Dorfman, Purgatorio, trad. A. Serra
  • 403. F. García Lorca, Il pubblico, a cura di Glauco Felici
  • 404. Yasmina Reza, «Arte», trad. A. Serra
  • 405. Aleksandr Puškin, Mozart e Salieri; Il convitato di pietra, a cura di R. De Simone
  • 406. D. DeLillo, Love-Lies-Bleeding, trad. A. Serra

2007[modifica | modifica wikitesto]

2008[modifica | modifica wikitesto]

2009[modifica | modifica wikitesto]

2010[modifica | modifica wikitesto]

  • 420. Hugo von Hofmannsthal, L'incorruttibile (a cura di Elena Raponi)
  • 421. Véronique Olmi, Mathilde, trad. A. Serra
  • 422. Roberto Andò e M. Ovadia, Shylock. Prove di sopravvivenza (per ebrei e non)
  • 423. N. Ginzburg, Ti ho sposato per allegria, pref. Ferdinando Taviani [vd. n. 93]

2011[modifica | modifica wikitesto]

  • 424. Mariangela Gualtieri, Caino. Il buio era me stesso
  • 425. Franca Valeri, Non tutto è risolto
  • 426. V. Trevisan, Una notte in Tunisia. Tragicommedia
  • 427. T. Stoppard, Rock'n'roll, trad. Evelina Santangelo
  • 428. H. Pinter, Chiaro di luna e altri testi teatrali (Un leggero fastidio; Una serata fuori; Voci di famiglia; Una specie di Alaska; Victoria Station; Chiaro di luna), a cura di A. Serra

2012[modifica | modifica wikitesto]

  • 429. Tiziano Scarpa, L'infinito
  • 430. M. Vargas Llosa, La Chunga, trad. E. Franco
  • 431. Victorien Sardou, La Tosca, a cura di G. Davico Bonino, con il libretto dell'opera di Giacomo Puccini a cura di Susanna Franchi
  • 432. R. Cappuccio, Le ultime sette parole di Caravaggio

2013[modifica | modifica wikitesto]

  • 433. Elsa Morante, La serata a Colono
  • 434. N. Ginzburg, L'intervista [vd. n. 313]
  • 435. R. De Simone, Cinque voci per Gesualdo. Travestimento in musica e teatro di un mito d'amore, morte e magia

2014[modifica | modifica wikitesto]

2015[modifica | modifica wikitesto]

  • 438. S. Massini, 7 minuti. Consiglio di fabbrica
  • 439. Ethan Coen, Quasi una serata. Tre atti unici, trad. Pietro Deandrea e Marco Ponti
  • 440. A. Miller, Il prezzo, trad. M. d'Amico

2016[modifica | modifica wikitesto]

2017[modifica | modifica wikitesto]

  • 443. Plauto, Aulularia, trad. in versi con finale apocrifo Roberto Piumini, trad. C. Carena
  • 444. A. Miller, La discesa da Mount Morgan, a cura di M. D'Amico

2018[modifica | modifica wikitesto]

  • 445. Antonio Piccolo, Emone. La traggedia de Antigone seconno lo cunto de lo innamorato
  • 446. Lucia Calamaro, La vita ferma. L'origine del mondo
  • 447. Davide Carnevali, Variazioni sul modello di Kraepelin (o il campo semantico dei conigli in umido)

2019[modifica | modifica wikitesto]

  • 448. Roberto De Simone, L'oca d'oro. Commedia dell'arte e mistero in due parti
  • 449. Agota Kristof, John e Joe. Un ratto che passa
  • 450. Stefano Massini, Stato contro Nolan (un posto tranquillo)

Altri volumi fuori serie[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1981 il volume Simpatia, scritto collettivamente da allievi della scuola di drammaturgia di Firenze diretta da Eduardo De Filippo, avrebbe dovuto aprire una sezione specifica della collana, ma rimase numero unico.

Nel 2001 fu stampata nella stessa collana (senza numero) un ed. fuori commercio di una scelta di Monologhi di Shakespeare, a cura di Guido Davico Bonino.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]