Collegio di Glasgow Central

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Glasgow Central
collegio elettorale
GlasgowCentralConstituency.svg
Glasgow Central in Scozia
 
StatoRegno Unito Regno Unito
CapoluogoGlasgow
Elezioni perCamera dei Comuni
Eletti1 deputato (Alison Thewliss, SNP, dal 2015)
Tipologiauninominale
Istituzione1885
Soppressione1997
Ricostituzione2005
Periodo 1885-1997
Creato daGlasgow
Sostituito daGlasgow Cathcart, Glasgow Govan, Glasgow Kelvin, Glasgow Shettleston, Glasgow Springburn
Periodo 2005-ad oggi
Creato daGlasgow Govan, Glasgow Kelvin, Glasgow Shettleston, Glasgow Pollok, Glasgow Rutherglen

Glasgow Central è un collegio elettorale scozzese della Camera dei Comuni del Parlamento del Regno Unito. Elegge un membro del Parlamento con il sistema maggioritario a turno unico. Il rappresentante del collegio, dal 2015, è la nazionalista Alison Thewliss.

Confini[modifica | modifica wikitesto]

Glasgow Central è oggi uno dei sette collegi che ricoprono l'area della città di Glasgow, e tutti questi sono situati interamente dentro l'area municipale. Prima delle elezioni del 2005, l'area era coperta da dieci collegi, dei quali due oltrepassavano i limiti cittadini.

Il collegio Centrale, come definito nel 2005, include parti degli ex collegi di Glasgow Govan, Glasgow Kelvin, Glasgow Shettleston, Glasgow Pollok e Glasgow Rutherglen.[1] I collegi del Parlamento Scozzese che si trovano nel collegio di Glasgow Central sono Glasgow Southside a sud del fiume e Glasgow Kelvin a nord del fiume, con le aree di Calton, Bridgeton e Dalmarnock che fanno parte di Glasgow Shettleston e altre piccole aree che appartengono a Cathcart e Provan.

Il nuovo collegio di Glasgow Central si trova a ridosso del fiume Clyde, e comprende le aree di Kelvingrove, Anderston, Merchant City, Calton, Pollokshields, Gorbals e Govanhill.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il collegio comprende la città di Glasgow a nord del centro, incluso il Kelvingrove Art Gallery and Museum, le principali stazioni ferroviarie, la Cattedrale di San Mungo e lo Scottish Exhibition and Conference Centre. È sede delle università di Strathclyde e Caledonian, come anche del Royal Conservatoire of Scotland (l'ex Royal Scottish Academy of Music and Drama e ancora oggi chiamato RSAMD), e della Glasgow School of Art. Ospita anche numerosi studenti che frequentano l'Università di Glasgow, che si trova poco oltre il confine a Glasgow Nord. La nutrita popolazione di studenti è un fattore importante alle elezioni, e la presenza di quattro istituzioni che rilasciano lauree, oltre a una popolazione studentesca del 20%, ha portato Glasgow Central a ritenersi il collegio più istruito del Regno Unito. Merchant City si trova nel collegio, con gli edifici yuppie costruiti negli ex tabacchifici e cotonifici. Quest'area è simbolo della rinascita della città.

Al cuore del collegio scorre il fiume Clyde, che segna il confine tra Glasgow Central e il Commonwealth Arena and Sir Chris Hoy Velodrome e Oatlands, nella parte orientale del collegio, fino al Glasgow Science Centre e al Museo di Riverside ad ovest. Le zone sud-orientali del collegio sono in parte degradate, come Bridgeton, Calton e Dalmarnock, e lungo il lato meridionale del Clyde intorno a Gorbals, Govanhill e Hutchesonton.[2]

Membri del Parlamento[modifica | modifica wikitesto]

Elezione[3] Membro Partito
1885 Gilbert Beith Liberale
1886 John George Alexander Baird Conservatore
1906 Andrew Mitchell Torrance Liberale
1909 (S) Charles Scott Dickson Conservatore
1915 (S) Charles Scott Dickson Conservatore
1918 Andrew Bonar Law Unionista
1923 (S) William Alexander Unionista
1945 James Hutchison Unionista
1950 James McInnes Laburista
1966 Thomas McMillan Laburista
1980 (S) Bob McTaggart Laburista
1989 (S) Mike Watson Laburista
1997 Collegio abolito
2005 Mohammad Sarwar Laburista
2010 Anas Sarwar Laburista
2015 Alison Thewliss SNP

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

Elezioni negli anni 2010[modifica | modifica wikitesto]

Elezioni generali del 2017
PartitoCandidatoRisultati
8 giugno 2017
Voti%
SNPAlison Thewliss16 09644,73
LaburistaFaten Hameed13 82938,43
ConservatoreCharlotte Fairbanks5 01413,93
Lib DemIsabel Nelson1 0452,90
Iscritti64 372100,00
↳ Votanti (% su iscritti)35 98455,90
↳ Astenuti (% su iscritti)28 38844,10
Esito: collegio confermato a SNP
Elezioni generali del 2015
PartitoCandidatoRisultati
7 maggio 2015
Voti%
SNPAlison Thewliss20 65852,54
LaburistaAnas Sarwar12 99633,05
ConservatoreSimon Bone2 3596,00
VerdiCass Macgregor1 5593,97
UKIPStuart Maskell7862,00
Lib DemChris Young6121,56
CISTAJames Marris1710,43
TUSCAndrew Elliott1190,30
Eguaglianza SocialeKatie Rhodes580,15
Iscritti70 971100,00
↳ Votanti (% su iscritti)39 31855,40
↳ Astenuti (% su iscritti)31 65344,60
Esito: collegio passa da Laburista a SNP
Elezioni generali del 2010
PartitoCandidatoRisultati
6 maggio 2010
Voti%
LaburistaAnas Sarwar15 90852,02
SNPOsama Saeed5 35717,52
Lib DemChris Young5 01016,38
ConservatoreJohn Bradley2 1587,06
VerdiAlastair Whitelaw8002,62
BNPIan Holt6162,01
SocialistaJames Nesbitt3571,17
UKIPRamsay Urquhart2460,80
PirataFinlay Archibald1280,42
Iscritti60 062100,00
↳ Votanti (% su iscritti)30 58050,91
↳ Astenuti (% su iscritti)29 48249,09
Esito: collegio confermato a Laburista

Elezioni negli anni 2000[modifica | modifica wikitesto]

Elezioni generali del 2005
PartitoCandidatoRisultati
5 maggio 2005
Voti%
LaburistaMohammad Sarwar13 51848,21
Lib DemIsabel Nelson4 98717,79
SNPBill Kidd4 14814,79
ConservatoreRichard Sullivan1 7576,27
VerdiGordon Masterton1 3724,89
SocialistaMarie Gordon1 1103,96
BNPWalter Hamilton6712,39
Laburista SocialistaIan Johnson2550,91
CristianoThomas Greig1390,50
ComunistaElinor McKenzie800,29
Iscritti64 011100,00
↳ Votanti (% su iscritti)28 03743,80
↳ Astenuti (% su iscritti)35 97456,20
Esito: collegio confermato a Laburista

Risultati dei referendum[modifica | modifica wikitesto]

Referendum sulla permanenza del Regno Unito nell'Unione europea del 2016[modifica | modifica wikitesto]

Collegio Lasciare UE % Rimanere in UE %
Glasgow Central 28,8% 71,2%
Scozia 38,0% 62,0%
Regno Unito 51,9% 48,1%

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fifth Periodical Review, Boundary Commission for Scotland Archiviato il 21 settembre 2007 in Internet Archive.
  2. ^ 'Scottish Index of Multiple Deprivation 2016'
  3. ^ Con (S) sono indicate le elezioni suppletive, svoltesi in anni diversi dalle elezioni generali per eleggere un deputato per il seggio divenuto vacante per dimissioni o morte