Collegio Paolo VI

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Collegio Paolo VI è un collegio per studenti universitari gestito dai Salesiani di don Bosco.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Collegio Universitario Paolo VI si sviluppa all’interno dell’Opera Salesiana San Domenico Savio, fortemente voluta dall’allora arcivescovo di Milano, il cardinale Giovanni Battista Montini, come luogo per la comunità cristiana del quartiere di Turro. Nel 1964 Montini, diventato Papa con il nome di Paolo VI, benedì la prima pietra dell’Opera: la costruzione prevedeva una Parrocchia, un Oratorio, una palestra e un Centro per giovani lavoratori costretti a trasferirsi lontano da casa per lavorare nelle grandi fabbriche della periferia milanese.  Nelle intenzioni del cardinale, i Salesiani di don Bosco, con il loro stile familiare e la pratica del sistema educativo di don Bosco, avrebbero dovuto essere centro di una comunità in cui coltivare amicizie profonde, dove crescere e confrontarsi, sostenendo i giovani nel loro percorso formativo e professionale. Tale funzione viene svolta oggi da un'équipe di formatori, composta da salesiani e professionisti, che animano e gestiscono il Collegio (divenuto col tempo “per universitari”) con lo stesso impegno, dedizione e serietà delle origini.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

www.collegiopaolosesto.it