Cidneo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Colle Cidneo)
Jump to navigation Jump to search
Colle Cidneo
Castello di Brescia.jpg
StatoItalia Italia
RegioneLombardia Lombardia
ProvinciaBrescia Brescia
Altezza210[1] m s.l.m.
CatenaAlpi
Coordinate45°32′58.2″N 10°17′07.8″E / 45.5495°N 10.2855°E45.5495; 10.2855Coordinate: 45°32′58.2″N 10°17′07.8″E / 45.5495°N 10.2855°E45.5495; 10.2855
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Colle Cidneo
Colle Cidneo
Mappa di localizzazione: Alpi
Cidneo
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Orientali
Grande SettoreAlpi Sud-orientali
SezionePrealpi Bresciane e Gardesane
SottosezionePrealpi Bresciane
SupergruppoCatena Bresciana Orientale
GruppoGruppo del Monte Palo

Il colle Cidneo è un'altura delle Prealpi bresciane che si erge nelle prossimità del centro storico di Brescia.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Stazione meteorologica di Brescia Centro.

Il colle, essendo ubicato nel centro della città, presenta generalmente le stesse caratteristiche cittadine. Secondo la classificazione dei climi di Köppen, gode di clima temperato delle medie latitudini (Cfa), piovoso o generalmente umido in tutte le stagioni, con estati molto calde e piogge concentrate tra marzo e maggio e tra ottobre e novembre inoltrato. Sul Monte Maddalena è attiva una stazione meteo gestita in collaborazione con il Centro Meteorologico Lombardo[2].

Orografia[modifica | modifica wikitesto]

Il colle si erge a nord della città, collegato verso est a una collina denominata i Ronchi, ultima propaggine delle Prealpi Bresciane[1].

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

I primi insediamenti sul colle risalgono al IX secolo a.C. L'organizzazione urbana si deve ai romani che alla fine del I secolo a.C. ne inserirono il perimetro all'interno delle mura cittadine[3]. Nel XIII secolo iniziò la costruzione del castello, che terminò nel XVI secolo. Il colle era fino alla seconda metà del XVI secolo parte del monte Maddalena. In questo periodo fu scavato una sorta di vallo per impedire eventuali attacchi in cui la roccaforte del castello avrebbe potuto risultare più in basso e dunque in posizione di svantaggio. Questa sorta di vallo ha dunque separato questa porzione di monte della Maddalena, dando praticamente origine al colle e a quella che oggi è via Turati.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0000 9922 3829 · LCCN (ENno95013674 · WorldCat Identities (ENno95-013674