Collari d'oro al merito sportivo 2019

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La cerimonia di premiazione dei collari d'oro al merito sportivo del 2019 si è svolta, come annunciato,[1] il 16 dicembre 2019.[2]

Il tradizionale appuntamento per il conferimento della massima onorificenza sportiva italiana è avvenuto alla presenza del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, del ministro delle Politiche giovanili e dello sport, Vincenzo Spadafora, del Presidente CONI Giovanni Malagò e del Presidente del CIP Luca Pancalli. La cerimonia è stata trasmessa in diretta su Rai Due a partire dalle ore 11,00.[3]

Nella circostanza viene conferita anche la Palma d'oro al Merito tecnico.

Collari d'oro al merito sportivo[modifica | modifica wikitesto]

Atleti[modifica | modifica wikitesto]

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

Campioni del mondo prima del 1995[modifica | modifica wikitesto]

Società sportive[modifica | modifica wikitesto]

  • S.P.A.L.
  • Circolo Canottieri Roma
  • Accademia d'Armi Musumeci Greco
  • Tiro a volo Pieve a Nievole-Montecatini
  • Sci Club Courmayeur Monte Bianco

Palma d'oro al Merito tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Trofeo CONI 2019[modifica | modifica wikitesto]

  • Comitato Regionale CONI Veneto

Atleti paralimpici[modifica | modifica wikitesto]

Campioni Global Games

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Coni, Cerimonia di consegna dei Collari d’oro, su governo.it. URL consultato il 15 dicembre 2019.
  2. ^ Lunedì 16 dicembre la Cerimonia dei Collari d'Oro con il Premier Conte. Diretta Rai2 dalle 11, su coni.it. URL consultato il 15 dicembre 2019.
  3. ^ Sport in festa, consegnati i Collari d'Oro 2019. Il Premier Conte: incarnate l'Italia migliore, su coni.it. URL consultato il 17 dicembre 2019.
  4. ^ Gregorio Paltrinieri, su coni.it. URL consultato il 17 dicembre 2019.
  5. ^ Dominik Paris, su coni.it. URL consultato il 17 dicembre 2019.
  6. ^ Dorothea Wierer, su coni.it. URL consultato il 17 dicembre 2019.
  7. ^ Dominik Windisch, su coni.it. URL consultato il 17 dicembre 2019.
  8. ^ Arjola Trimi, su coni.it. URL consultato il 17 dicembre 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport