Collaboratori di giustizia della 'ndrangheta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: 'Ndrangheta.

Questa lista è suscettibile di variazioni e potrebbe non essere completa o aggiornata.

«A Cosenza ci sono più pentiti che cristiani»

(Il pentito di Corigliano Vincenzo Curato[1])

Di seguito, un elenco dei collaboratori di giustizia di 'ndrangheta in ordine cronologico dal momento in cui è iniziata la collaborazione con lo stato italiano. Per quanto riguarda l'organizzazione criminale di 'ndrangheta, a causa delle sue peculiarità, è meno soggetta al fenomeno del Pentitismo ma negli ultimi anni il fenomeno è incrementato. La legge sulla figura del Collaboratore di giustizia in Italia viene emanata nel 1980, aggiornata una prima volta nel 1991, ed un'ultima volta nel 2001. L'elenco parte quindi dall'anno 1980.

Al 2007 i collaborati di giustizia di 'ndrangheta sono 97, escludendo i familiari[2].

Ante Litteram[modifica | modifica wikitesto]

Anni '80[modifica | modifica wikitesto]

  • Pino Scriva (1983) figlio di Francsco Scriva e operante a Rosarno[5]
  • Antonio De Rose (1986) fa luce sulla faida di Cosenza[6]
  • Teresa Concetta Manago (1989), prima donna collaboratrice di giustizia per la 'ndrangheta, sodale dei Condello[7] e coinvolta nella Faida di Palmi trascorsa dal 1977 al 1990

Anni '90[modifica | modifica wikitesto]

Anni 2000[modifica | modifica wikitesto]

Anni 2010[modifica | modifica wikitesto]

  • Rocco Oppedisano (?), collabora nel processo Luce nei Boschi (2013-2018)[34]
  • Antonio Forastefano (?) collabora nel processo Luce nei Boschi (2013-2018)[34]
  • Michele Ganino (?) collabora nel processo Luce nei Boschi (2013-2018)[34]
  • Domenico Falbo (?) collabora nel processo Luce nei Boschi (2013-2018)[34]
  • Rocco Marando (?) collabora all'operazione Minotauro e Maglio 3 fino a novembre 2017 quando ha ritrattato durante una seduta del processo Minotauro[35]
  • Antonino Belnome (2010), capo-locale di Giussano con dote di padrino
  • Antonino Lo Giudice (2010), con dote di mammasantissima, affiliato all'omonima 'ndrina, nel 2013 ritratta il suo pentimento, ma negli anni successivi ridiventa pentito e fornisce informazioni utili per le operazioni "Gotha" e "'Ndrangheta stragista"[36]
  • Maria Concetta Cacciola (2011)
  • Giuseppina Pesce (2010)[37]
  • Giuseppe Giampà (2012), è stato arrestato a luglio 2011 con l'operazione Déjà-vu. Collabora in quanto affiliato alla 'Ndrina Giampà
  • Michael Panajia (2012), ex caposocietà del locale di Giussano[38]
  • Francesco Oliverio (2012[39]) con dote di trequartino ed ex capo-locale a Spinello (KR) di 6 'ndrine ed un distaccamento a Rho (MI)[40][41]
  • Carmine Venturino (2013) fornisce informazioni in merito all'omicidio di Lea Garofalo
  • Giuseppe Giampà (2013), affiliato dal 2000, capo-cosca (dal 2008 al 2011) con dote di padrino collabora nell'Operazione Piana[42] e nell'operazione Crisalide del 2017.
  • Gioacchino Macrina, fornisce informazioni per il processo Crisalide[43]
  • Gianni Cretarola (2014), affiliato ad una 'ndrina di San Luca a Roma[44] collabora all'operazione Showdown 3 del 2017 contro i Sestito di Gagliato[45] e al processo La Svolta per la 'ndrangheta in Liguria conclusosi nel 2017[46]
  • Luciano Nocera (2015), affiliato al Locale di Canzo[47]
  • Domenico Trimboli (2015)[48][49] collabora per l'operazione Chiosco Grigio ed Overting
  • Raffaele Moscato (marzo 2015) - Ex affiliato dei Tripodi-Mantino di Vibo Valentia marina, collabora per l'operazione Insomnia[50][51].
  • Paolo Signifredi (giugno 2015) collabora e al processo Aemilia (condannato nel processo Pesci)[52]
  • Domenico Agresta (2016) collabora al processo Minotauro scaturito dall'omonima operazione del 2011[35] e all'operazione Cerberus del 2019 contro i locali di Volpiano e San Giusto Canavese in provincia di Torino[53]
  • Domenico Giampà (2016)[54].
  • Gennaro Pulice (2016) - Ex affiliato dei Cannizzaro - Da Ponte di Lamezia Terme, fu arrestato a Serravalle Scrivia il 14 maggio 2015[55][56].
  • Brunella Latella (2016) imprenditrice nel settore alimentare a Reggio Calabria collaboratrice senza essere nel programma di protezione testimoni per il processo Gotha[58][59].
  • Umberto Egidio Muraca (2017), fornisce informazioni per il processo Crisalide[43]
  • Saverio Cappello (2017), fornisce informazioni per il processo Crisalide[43]
  • Rosario Cappelli (2017), fornisce informazioni per il processo Crisalide[43]
  • Vittorio Spadafora (2017) arrestato nel 2016 e fratello del boss di San Giovanni in Fiore Giovanni Spadafora
  • Nicola Femia (2017) arrestato nel 2013 e coinvolto nel processo Black Money e Anjie in Emilia Romagna[60] e dalle sue confessioni è scaturita l'operazione Scramble conclusasi a gennaio 2018[61].
  • Antonio Valerio (giugno 2017) nel processo Aemilia[62]
  • Giuseppe Giglio (2017) nel processo Aemilia[62]
  • Antonio Valerio (2017) collabora nel processo Aemilia[63]
  • Nicola Figliuzzi, collabora nel processo Gringia per la faida di Stefanaconi tra i Patanìa e i Piscopisani[64]
  • Consolato Villani (2017) collabora nell'inchiesta 'ndrangheta stragista[65]
  • Lorenzo Bruzzese del Locale di Cinquefrondi, arrestato nell'operazione Vittorio Veneto (giugno 2013), collabora per l'operazione Saggio Compagno (ottobre 2017)[66]
  • Francesco Farao (2018), figlio di Giuseppe inizia a collaborare dopo l'arresto nell'operazione Stige[5]
  • Antonio Forastefano (?), ex boss dell'omonima 'ndrina[67]
  • Pasquale Perciaccante (?), affiliato agli Abbruzzese[67]
  • Domenico Falbo (?), affiliato ai Forastefano[67]
  • Franco Bevilacqua (?)[68]
  • Simone Canale (2018), affiliato nel carcere di Biella negli Alvaro racconta delle dinamiche sul territorio calabrese negli ultimi anni[69]
  • Massimiliano Ungaro (2016?), rivela l'esistenza del Locale di San Mauro Torinese[70].
  • Carmine Guido (2016), pentito italo-canadese per il processo canadese project-Ophenix nei confronti di Giuseppe Ursino e Cosmin (Chris) Dracea[71]
  • Cosimo Virgiglio (?) ex massone ed affiliato ai Molé collabora al progetto Breakfast[72].
  • Cosimo Di Mauro (?) Pentito e condannato nel processo Alto Piemonte raccolta le attività nel Biellese[73]
  • Emanuele Mancuso (Luglio 2018), figlio di Pantaleone Mancuso, detto l'ingegnere, il primo a collaborare della sua famiglia, implicato nell'operazione e processo Nemea[74][75][5].
  • Marcello Filoreto Fondacaro (?) medico affiliato ai Piromalli[76]
  • Carmelo Stefano Serpa (?), picciotto di giornata dei De Stefano fino agli anni '90, collabora nel processo 'ndrangheta stragista e Gotha[77]
  • Antonino Zavettieri (?), collaboratore nel processo Leonia[19]
  • Giuseppe Giampà (?). figlio di Francesco Giampà[5]
  • Maria Vallonearanci, moglie di Natale Acri, esponente di spicoo degli Acri-Morfò collabora all'operazione Stige del 2018 in Germania[78]
  • Salvatore Danieli (?), collabora nell'operazione Orthrus del 2019 contro gli Iozzo[79]
  • Domenico Todaro (?), collabora nell'operazione Orthrus del 2019 contro gli Iozzo[79]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m Franco Pino e il pentitismo, in .iacchite.com, 4 settembre 2015. URL consultato il 21 dicembre 2016.
  2. ^ Pentiti di mafia, camorra, 'ndrangheta: 800 i collaboratori di giustizia in Italia, in crimeblog.it, 30 novembre 2009. URL consultato il 21 dicembre 2016.
  3. ^ Borghesia mafiosa: la 'ndrangheta dalle origini ai giorni nostri, in Google Libri. URL consultato il 21 dicembre 2016.
  4. ^ Casaburi 2010.
  5. ^ a b c d e Arcangelo Badolati, 'Ndrangheta, i figli “traditori” spaventano i padrini: luce su omicidi e affari, in gazzettadelsud.it, 4 febbraio 2019. URL consultato il 4 febbraio 2019.
  6. ^ Il primo maxiblitz a Cosenza sulle dichiarazioni di Antonio De Rose, in cittamagazinenews.i, 22 luglio 2011. URL consultato il 21 dicembre 2016.
  7. ^ in aula la prima " pentita " della ' ndrangheta, in Corriere.it (archiviato dall'url originale il 19 ottobre 2015).
  8. ^ a b Scusate, per colpa dello Stato libererò i killer di vostro figlio, in Repubblica.it.
  9. ^ repubblica.it, ' UN GIUDICE DEVE MORIRE', 19 novembre 1994. URL consultato il 6 novembre 2017.
  10. ^ repubblica.it, Gioia Tauro, una via per Ferdinando Caristena, ucciso a 33 anni dalla 'ndrangheta e dai pregiudizi, 5 novembre 2017. URL consultato il 6 novembre 2017.
  11. ^ a b c d Fazzalari, il machete e la testa decapitata. Chi è il superboss arrestato dai carabinieri, in corriere.it, 26 giugno 2016. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  12. ^ Dopo 27 anni una via per Ferdinando Caristena. Il ricordo in un clima teso, in ilsole24ore.it, 5 novembre 2017. URL consultato il 28 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 5 novembre 2017).
  13. ^ Gioia Tauro, una via per Ferdinando Caristena, ucciso a 33 anni dalla 'ndrangheta e dai pregiudizi, in repubblica.it, 5 novembre 2017. URL consultato il 28 aprile 2019.
  14. ^ 'Ndrangheta, parla il pentito: così il clan dei gaglianesi conquistò Catanzaro, in gazzettadelsud.it, 2 giugno 2019. URL consultato il 2 giugno 2019.
  15. ^ Costa azzurra, gli affari delle ‘ndrine in Martinica: ecco cosa svelano ultimi arresti, in fattoquotidiano.it, 20 giugno 2015. URL consultato il 22 dicembre 2016.
  16. ^ a b c d e Ndrangheta: faide e omicidi nel racconto del pentito Iannello, in cn24tv.it, 2 dicembre 2013. URL consultato il 25 gennaio 2017.
  17. ^ a b c d e Iannello non è più nel programma di protezione, in gazzettadelsud.it, 13 aprile 2015. URL consultato il 25 gennaio 2017.
  18. ^ a b Chi era e chi frequentava Antonio Gulli, il pentito ucciso a Reggio Calabria, in crimeblog.it, 6 maggio 2008. URL consultato il 23 ottobre 2018.
  19. ^ a b c Rocco Musolino, re “nudo” della montagna calabrese, che dava del tu ai Serraino, la cosca più sanguinaria, in ilsole24ore.it, 23 novembre 2016. URL consultato il 24 ottobre 2018.
  20. ^ Pesaro, ucciso fratello di pentito di 'ndrangheta: viveva sotto protezione e in domicilio segreto, in repubblica.it, 26 dicembre 2018. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  21. ^ Processo ”Testamento”: il pentito Iannò conferma accuse contro Libri e Crucitti, in strill.it, 13 aprile 2010. URL consultato il 17 luglio 2018.
  22. ^ La 'ndrangheta di Paolo Iannò, tra sgarri, quartini e prefissi telefonici, in lentelocale.it, 17 maggio 2013. URL consultato il 17 luglio 2018.
  23. ^ Iannò: Paolo De Stefano aveva un potere immenso, in corrieredellacalabria.it, 8 febbraio 2013. URL consultato il 17 luglio 2018.
  24. ^ Ciconte 2013.
  25. ^ Gazzetta del Sud del 29 aprile 2003
  26. ^ ‘Ndrangheta: lo scontro fra clan nella ricostruzione del pentito Servello, in ilvibonese.it, 5 maggio 2017. URL consultato l'8 marzo 2018.
  27. ^ Luigi Bonaventura. Da boss a pentito:"Ecco la mia storia", in ildispaccio.it, 12 novembre 2012. URL consultato il 21 dicembre 2016.
  28. ^ Varacalli condannato a 23 anni per un delitto in Sardegna, in stampa.it, 16 aprile 2015. URL consultato il 21 dicembre 2016.
  29. ^ Angela, la pentita della 'ndrangheta. Amante e moglie di boss, ha scelto di parlare, in repubblica.it, 2 novembre 2007. URL consultato il 22 novembre 2017.
  30. ^ Fine protezione, pentito non collabora più, in ansa.it, 28 settembre 2018. URL consultato il 29 dicembnre 2018.
  31. ^ ‘Ndrangheta, il memoriale del pentito Nino Fiume: “Ecco il libro nero dei De Stefano”, in ilfattoquotidiano.it, 29 gennaio 2011. URL consultato l'8 gennaio 2016.
  32. ^ Pentito: “Matacena organizzò cena con boss. De Stefano disse no a stragi in Sicilia”, in strill.it, 28 novembre 2016. URL consultato l'8 gennaio 2016.
  33. ^ Processo Domino, Il pentito Taverniti parla in Aula del ruolo di Loielo e dei clan di Fabrizia – Il testimone riconosce nelle foto mostrate dal pm molte persone affiliate alle cosche delle Serre, in calabrianotizie.it, 5 marzo 2010. URL consultato il 25 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2017).
  34. ^ a b c d ‘Ndrangheta: le cosche nelle Preserre vibonesi, dai conflitti alla droga, in ilvibonese.it, 17 novembre 2018. URL consultato il 19 novembre 2018.
  35. ^ a b Il baby “padrino” pentito della 'ndrangheta: così cresce un figlio della malavita al Nord, in lastampa.it, 1º dicembre 2017. URL consultato il 5 dicembre 2017.
  36. ^ Processo Lo Giudice: il Gup rinvia tutti a giudizio. News Calabria. Redazione. 23 settembre 2011.
  37. ^ Così la "famiglia" voleva mettere a tacere Giuseppina Pesce, figlia del boss, in espresso.repubblica.it, 22 ottobre 2012. URL consultato il 21 dicembre 2016.
  38. ^ 'Ndrangheta in Brianza, "Con i soldi delle estorsioni compravamo le armi", in ilgiorno.it, 11 novembre 2012. URL consultato il 5 gennaio 2017.
  39. ^ Volpiano, gli affari della ’ndrangheta Parla il pentito, in ilgiorno.it, 18 novembre 2015. URL consultato il 21 dicembre 2016.
  40. ^ Maxi processo contro la ‘ndrangheta nel ponente ligure: il super pentito Oliverio svela il business di armi e droga, in sanremonews.it, 16 gennaio 2014. URL consultato il 21 dicembre 2016.
  41. ^ La potenza della ’ndrangheta di Rho nella testimonianza del boss pentito, in ilgiorno.it, 6 luglio 2016. URL consultato il 21 dicembre 2016.
  42. ^ 20-02-2017, Processo Perseo: parla Giuseppe Giampà, il boss pentito, in lacnews24.it, 3 febbraio 2015.
  43. ^ a b c d 'ndrangheta. Chiuse le indagini per 64 persone, in gazzettadelsud.it, 18 febbraio 2018. URL consultato il 18 febbraio 2018.
  44. ^ «Usano la malvagità di portarti a morire con dolcezza», in corriere.it, 9 gennaio 2014. URL consultato l'11 gennaio 2017.
  45. ^ La ‘Ndrangheta e il grande business della Trasversale delle Serre, in corrieredellacalabria.it, 11 gennaio 2017. URL consultato il 17 novembre 2018.
  46. ^ La verità del pentito: "una 'ndrina ogni comune da Savona a Ventimiglia", in genova.reupubblica.it, 24 aprile 2014. URL consultato l'11 settembre 2019.
  47. ^ Il super pentito di ’ndrangheta: così mi sono affiliato a Canzo, in ilgiorno.it, 9 marzo 2015. URL consultato il 17 marzo 2015.
  48. ^ Il boss dei due mondi Domenico Trimboli svela i codici dei narcos sudamericani. Fiumi di cocaina verso l’Europa, in strill.it, 9 luglio 2015. URL consultato il 21 dicembre 2016.
  49. ^ Parla il boss Trimboli: il più grande trafficante di cocaina della ’ndrangheta diventa “pentito”, in stampa.it, 16 aprile 2015. URL consultato il 17 marzo 2015.
  50. ^ Processo “Insomnia” a Vibo: il pentito Raffaele Moscato accusa anche lo zio, in zoom24.it, 14 marzo 2016. URL consultato il 30 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 31 dicembre 2016).
  51. ^ ‘Ndrangheta: processo a Vibo ai Patania, la deposizione del pentito Raffaele Moscato, in zoom24.it, 22 dicembre 2016. URL consultato il 30 dicembre 2016.
  52. ^ ‘Ndrangheta, raid punitivo contro un collaboratore di giustizia: “Quando ti riprendi rettifica le dichiarazioni”, in ilfattoquotidiano.it, 8 maggio 2018. URL consultato l'8 maggio 2018.
  53. ^ Terrore, 'sangue e onore': così la 'ndrangheta allungava i suoi tentacoli, in adkronos.com, 5 novembre 2019. URL consultato il 5 novembre 2019.
  54. ^ Operazione Perseo: I rapporti dei Trovato con Giampà e la sparatoria contro i Cappello, in lametino.it, 1º agosto 2013. URL consultato il 19 luglio 2016.
  55. ^ 'Ndrangheta, 11 arresti in Calabria: gestivano la latitanza e gli affari del boss, in Repubblica.it, 4 aprile 2017. URL consultato il 26 maggio 2017.
  56. ^ Il killer investiva in aziende create dal nulla in svizzera, in gazzettadelsud.it, 27 dicembre 2016. URL consultato il 26 maggio 2017.
  57. ^ ‘Ndrangheta, le nuove rivelazioni di Andrea Mantella: “Mi è apparsa la Madonna in chiesa e mi sono pentito”, in ilvibonese.it, 8 marzo 2018. URL consultato l'8 marzo 2018.
  58. ^ Reggio Calabria, confisca beni per 25 milioni a imprenditore. La Dia: ‘Contiguità con esponenti di ‘ndrangheta’, in ilfattoquotidiano.it, 26 ottobre 2018. URL consultato il 26 ottobre 2018.
  59. ^ Così i clan controllano la grande distribuzione reggina: parla imprenditrice, in ildispaccio.it, 12 ottobe 2016. URL consultato il 26 ottobre 2018.
  60. ^ Bologna, si è pentito Femia: il boss della 'ndrangheta che minacciò Tizian, in repubblica.it, 22 aprile 2017. URL consultato il 26 maggio 2017.
  61. ^ Ndrangheta, estorsione con il metodo mafioso: arresti nella cosca Bellocco tra Reggio Calabria, Emilia-Romagna e Lazio [VIDEO], in strettoweb.com, 24 gennaio 2018. URL consultato il 6 novembre 2018.
  62. ^ a b Aemilia, banche e ‘ndrangheta. Il pentito: “Occhi chiusi su operazioni sospette”. E per il direttore ragazze “disponibili”, in ilfattoquotidiano.it, 11 novembre 2017. URL consultato l'11 novembre 2017.
  63. ^ Aemilia, lo schizzo del pentito sullo schema della ‘ndrangheta: “Mondi paralleli che si incontrano senza un sole assoluto”, in ilfattoquotidiano.it, 30 novembre 2017. URL consultato il 5 dicembre 2017.
  64. ^ ‘Ndrangheta: i fatti di sangue a Stefanaconi nei nuovi verbali del pentito Figliuzzi, in ilvibonese.it, 28 novembre 2017. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  65. ^ Stragi '92-'93, il pentito conferma: "Patto tra mafia e 'ndrangheta per colpire lo Stato", in repubblica.it, 15 dicembre 2017. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  66. ^ ‘Ndrangheta, il pentito Bruzzese parla del traffico di droga e armi e del killer a pagamento, in zoom24.it, 15 gennaio 2018. URL consultato il 16 gennaio 2018.
  67. ^ a b c Triplice omicidio di Cassano, pentiti in aula parlano di eroina e ‘infamate’, in quicosenza.it, 1º febbraio 2018. URL consultato il 14 marzo-2018.
  68. ^ Chi è Franco Bruzzese, il capo degli zingari, in iacchite.com, 9 marzo 2016. URL consultato il 14 marzo-2018 (archiviato dall'url originale il 15 marzo 2018).
  69. ^ Reggio Calabria, il pentito Simone Canale: “Il generale Dalla Chiesa ucciso dal boss Nicola Alvaro”, in il fato quotidiano.it, 14 marzo 2018. URL consultato il 14 marzo 2018.
  70. ^ Carcere duro dai 10 ai 14 anni per i fratelli Crea, boss della 'ndrangheta a Torino. URL consultato il 3 maggio 2018.
  71. ^ Threat from alleged Mafia boss ended mobster’s work as police informant, cocaine trial hears, in nationalpost.com, 27 marzo 2018. URL consultato il 30 maggio 2018.
  72. ^ ‘Ndrangheta, massoneria e l’ex premier libanese: “Uno Stato parallelo dietro le latitanze gemelle di Dell’Utri e Matacena”, in ilfattoquotidiano.it, 23 maggio 2018. URL consultato il 31 maggio 2018.
  73. ^ ‘Ndrangheta, il pentito rivela: “Mi chiesero di gambizzare un magistrato di Biella in cambio di una villa. Rifiutai”, in ilfattoquotidiano.it, 26 maggio 2018. URL consultato il 3 giugno 2018.
  74. ^ Il “sogno proibito” di Emanuele Mancuso rivelato all’alleato Leone Soriano, in ilvibonese.it, 3 luglio 2018. URL consultato il 16 luglio 2018.
  75. ^ Il pentito Emanuele Mancuso “scarica” gli avvocati di fiducia e svela i segreti di famiglia, in zoom24.it, 5 luglio 20198. URL consultato il 16 luglio 2018.
  76. ^ Mafia, beni sequestrati al “tesoriere” di Messina Denaro. Pentito di ‘ndrangheta: “Parlava per conto del cognato del boss”, in ilfattoquotidiano.it, 2 agosto 2018. URL consultato il 3 agosto 2018.
  77. ^ 'Ndrangheta a Reggio, il pentito Serpa pronto a elencare i "riservati" dei Servizi segreti, in gazzettadelsud.it, 28 giugno 2019. URL consultato il 28 giugno 2019.
  78. ^ Maria, pentita di ’ndrangheta: «Io una morta che cammina Sono fuggita in Germania perché in Italia non ero al sicuro», in corriere.it, 27 febbraio 2019. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  79. ^ a b “Ortrhus”: summit per spartirsi le Serre e patti non rispettati nei racconti dei pentiti, in lacnews24.it, 14 ottobre 2019. URL consultato il 16 ottobre 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]