Colica biliare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Colica biliare
Gallstones.PNG
un calcolo nella colecisti visto tramite ecografia
Specialitàgastroenterologia
Sede colpitaVie biliari
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM574.20
ICD-10K80.5
eMedicine1950020

La colica biliare fango biliare è la manifestazione clinica più caratteristica della colelitiasi ed è conseguente alla contrazione intensa della colecisti che cerca di sospingere un calcolo incuneatosi lungo le vie biliari.

Caratteristiche cliniche[modifica | modifica wikitesto]

Si presenta come un dolore intenso che si localizza in ipocondrio destro. Può insorgere in qualsiasi momento del giorno o della notte ma con frequenza maggiore dopo i pasti, specie se abbondanti e ricchi di grassi. Diversamente da quanto suggerisce il nome, la colica biliare non si presenta esattamente come un dolore di tipo colico, quindi intermittente, ma piuttosto come dolore costante e spesso di lunga durata e notevole intensità, per un periodo che va dai 15 minuti alle 5 ore. Il dolore insorge repentinamente per poi risolversi gradualmente o in maniera altrettanto rapida. Il termine "colica" sarebbe quindi da considerarsi inappropriato.[1]

Il dolore può irradiarsi in epigastrio, alla spalla destra (tramite fibre del nervo frenico) e alla regione sottoscapolare destra (tramite fibre dei nervi piccolo e grande splancnico).

Talvolta gli episodi di colica biliare possono associarsi alla comparsa di subittero o ittero transitorio, che scompare dopo 2-3 giorni, una volta rimosso il calcolo che si era temporaneamente incuneato nel coledoco.

La colica biliare si associa, nelle fasi di remissione della sintomatologia, a positività del segno di Murphy.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Harrison principi di medicina interna. 1., vol. 1, Ed. italiana della 18. ed. americana, CEA, 2013, ISBN 9788808182579, OCLC 928897616.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luigi Gallone, Maurizio Galliera, Chirurgia, Milano, Casa Editrice Ambrosiana, 2009, VII edizione.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina