Colette Besson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Colette Besson
Colette Besson 1968.jpg
Colette Besson ai Giochi olimpici di Città del Messico 1968
Nazionalità Francia Francia
Altezza 169 cm
Peso 58 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità 400 m piani
800 m piani
Record
200 m 23"4 (1969)
400 m 51"79 (1969)
800 m 2'03"3 (1971)
Ritirata 1977
Carriera
Nazionale
1966-1977 Francia Francia 35
Palmarès
Giochi olimpici 1 0 0
Europei 0 2 0
Europei indoor 1 1 2
Giochi del Mediterraneo 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 23 agosto 2017

Colette Besson (Saint-Georges-de-Didonne, 7 aprile 1946La Rochelle, 9 agosto 2005) è stata una velocista e mezzofondista francese, vincitrice della medaglia d'oro nei 400 metri piani ai Giochi olimpici di Città del Messico 1968.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Prima dei giochi olimpici del 1968 Besson, che lavorava come insegnante d'educazione fisica, era quasi sconosciuta come atleta. Nella finale dei 400 piani, la cui favorita era la britannica Lillian Board, Besson era quinta fino ai 300 metri poi, con un eccezionale recupero, riuscì a rimontare e a battere Board di un decimo di secondo, chiudendo la gara con il tempo di 52"03 (record olimpico ed europeo), abbassando di 1,8 secondi il suo record personale[1].

L'anno successivo Besson partecipò ai campionati europei; in finale arrivò sul traguardo testa a testa con la connazionale Nicole Duclos, entrambe fecero segnare il nuovo record mondiale in 51"7, ma la vittoria venne assegnata alla Duclos, dopo un lungo esame del fotofinish. La Besson e la Duclos, insieme a Bernadette Martin ed Eliane Jacq, fecero segnare un altro record mondiale (3'30"8) nella staffetta 4×400 metri, anche in questo caso la Besson (ultima frazionista), superò la linea del traguardo insieme alla britannica Lillian Board, e nuovamente, il fotofinish decretò che la francese era arrivata seconda.

Nel 1971 vinse tre medaglie (tra cui l'oro nei 400 m) ai Giochi del Mediterraneo di Smirne. Si qualificò per i giochi olimpici di Monaco di Baviera 1972, ma fu eliminata nelle batterie dei 400 m, mentre arrivò quarta con la staffetta 4×400 m.

Si ritirò dall'atletica nel 1977 e si sposò con Jean-Paul Noguès allenatore della nazionale di atletica del Togo, dove visse per un certo periodo, ed ebbe due figlie: Sandrine e Stéphanie.

Nel 2003 le fu diagnosticato un tumore al polmone, malattia che la portò alla morte il 9 agosto 2005 a 59 anni.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1968 Giochi olimpici Messico Città del Messico 400 m piani Oro Oro 52"03 Record olimpico
1969 Europei indoor Jugoslavia Belgrado 400 m piani Oro Oro 54"0 Record dei Campionati
Europei Grecia Atene 400 m piani Argento Argento 51"75
4×400 m Argento Argento 3'30"8
1970 Europei indoor Austria Vienna 400 m piani Bronzo Bronzo 53"6
1971 Europei indoor Bulgaria Sofia 800 m piani 2'07"5
Europei Finlandia Helsinki 400 m piani 53"7
Giochi del
Mediterraneo
Turchia Smirne 400 m piani Oro Oro 53"0
1972 Europei indoor Francia Grenoble 400 m piani 55"64
4×360 m Bronzo Bronzo 3'11"3
Giochi olimpici Germania Ovest Monaco 400 m piani Quarti di finale 53"39
4×400 m 3'27"52
1973 Europei indoor Paesi Bassi Rotterdam 800 m piani 2'08"61
4×360 m Argento Argento 3'11"20
1975 Europei indoor Polonia Katowice 800 m piani 2'11"5
1977 Europei indoor Spagna San Sebastián 800 m piani Batteria 2'06"9

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Colette Besson, 59, French Track Star, Dies, su nytimes.com, The New York Times, 14 agosto 2005. URL consultato il 19 settembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN216194367 · ISNI: (EN0000 0003 5912 4211 · BNF: (FRcb15943347f (data)