Cohen il barbaro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Cohen il barbaro è uno dei personaggi inventati da Terry Pratchett per il suo Mondo Disco (in inglese Discworld). Si tratta una caricatura appena velata di Conan il barbaro.

Fa la sua prima apparizione nel libro La luce fantastica ed è l'eroe più famoso del Mondo Disco, tanto che le sue gesta sono raccontate ai bambini già da molte generazioni. Ormai vecchio, ha assunto un aspetto apparentente debole, senza un occhio, magro, totalmente calvo, con un'artrite galoppante ed un corpo coperto di vene varicose e cicatrici, e per finire soffre di dolorosi blocchi alla schiena. Nonostante ciò, quello che colpisce di più nel suo aspetto è il suo sorriso: i denti originali sono stati sostituiti con quelli dei troll, fatti di diamanti.

Nel libro Interesting Times (del 1995, non tradotto in italiano), divenne l'imperatore dell'impero agateo. Sono probabili i riferimenti sia a Gengis Khan e alla sua Orda d'Oro alla conquista della Cina (si conosce solo in questo libro che il suo primo nome è Gengis), sia a Conan il barbaro, divenuto re di Aquilonia. Abbandona l'impero in The last hero, dove in seguito ad alcune vicissitudini fa perdere le proprie tracce: non si conosce la sua situazione attuale.

Frasi famose[modifica | modifica wikitesto]

«What is it that a man may call the greatest things in life?
Hot water, good dentishtry and shoft lavatory paper.»

(in una conversazione con alcuni nomadi (Terry Pratchett, La luce fantastica))

Questa frase è la parodia di una frase di Conan il barbaro.