Codipendenza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

La codipendenza è una condizione psicologica comportamentale[1] relativa ad una relazione in cui una persona mostra una dipendenza da un'altra persona, una scarsa salute mentale, immaturità, irresponsabilità o scarsa autonomia.[2] Tra le caratteristiche fondamentali della codipendenza vi è un'eccessiva necessità di approvazione da parte di altre persone,.[2] negazione, bassa autostima, eccessiva sottomissione o presenza di meccanismi di controllo insani.

Tuttavia, questa condizione appare controversa tra gli psicologi.[3] Le definizioni di codipendenza variano, ma è generalmente definita come una condizione comportamentale subclinica, situazionale e/o episodica simile a quella del disturbo dipendente di personalità. Nella sua più ampia definizione, un codipendente è qualcuno che manca di funzionalità da solo e il cui pensiero e comportamento sono invece organizzati attorno ad un'altra persona, da una sostanza (come farmaci o stupefacenti) o da un processo (come il gioco d'azzardo o il sesso).[4]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La codipendenza è stata descritta per la prima volta dalla psicoanalista tedesca Karen Horney che, nel 1941, parlava di personalità "Moving Toward" descrivendo le persone con scarso senso dell'autonomia che avevano bisogno di altri per perseguire la propria realizzazione.

Lo psichiatra statunitense Timmen Cermak propose di inserire la codipendenza nel DSM-II-R ma l'American Psuchiatric Association bocciò questa ipotesi.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Co-Dependency, su Mental Health America, 15 luglio 2013. URL consultato il 9 febbraio 2019.
  2. ^ a b R. Skip Johnson, Codependency and Codependent Relationships (BPDFamily.com), 13 luglio 2014. URL consultato il 9 settembre 2014.
  3. ^ Scott Lilienfeld, The teaching of courses in the science and pseudoscience of psychology, in Teaching of Psychology, vol. 28, nº 3, 2001, pp. 182–191.
  4. ^ Darlene Lancer, Codependency for Dummies, 1st, New Jersey, John Wiley & Sons, Inc., 2012, p. 30, ISBN 978-1-118-09522-5.
  5. ^ Che cos'è la codipendenza affettiva, su psicoadvisor.com.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4245333-1