Codice: Swordfish

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Codice: Swordfish
Codice Swordfish Screenshot.jpg
Hugh Jackman e John Travolta in una scena del film
Titolo originaleSwordfish
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2001
Durata96 min
Genereazione
RegiaDominic Sena
SceneggiaturaSkip Woods
ProduttoreJoel Silver, Jonathan D. Krane
FotografiaPaul Cameron
MontaggioStephen E. Rivkin
MusicheChristopher Young
Paul Oakenfold
Andy Gray (titoli di coda)
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Codice: Swordfish (Swordfish)[1][2][3] è un film del 2001 diretto da Dominic Sena.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Stanley Jobson è il miglior hacker del mondo, ed è in libertà vigilata, con il divieto di utilizzare il computer e di avvicinarsi alla figlia Holly, affidata esclusivamente alla madre Melissa, una pornostar alcolizzata, ora risposata con un ricco produttore porno.

Un giorno, viene sollecitato da Ginger Knowles, a recarsi dal suo capo, Gabriel Shear, un agente segreto che agisce fuori dai limiti della legalità, per infiltrarsi in un sistema informatico e rubare soldi da un fondo che ufficialmente non esiste, utilizzato per la corruzione di funzionari pubblici. In cambio, Stanley guadagnerà 10 milioni di dollari e perciò accetta sperando di poter ottenere dal tribunale l'affidamento della figlia.

Durante il lavoro, Stanley scopre che Gabriel è capo del "Cellulare nero", un gruppo segreto creato da J. Edgar Hoover per attaccare i terroristi che minacciano gli Stati Uniti, mentre Ginger è un'agente segreto che lavora sotto copertura per poter incastrare Gabriel. Intanto, il senatore Reisman, che sovrintende il "Cellulare nero", viene a sapere che l'FBI ha iniziato il monitoraggio a Gabriel e gli ordina di abbandonare tutto ma Gabriel si rifiuta e Reisman ordina un attentato per ucciderlo in cui Gabriel riesce ad uccidere il senatore.

Stanley si reca a casa della ex moglie; qui scopre la donna e il marito uccisi mentre Holly è stata rapita dagli scagnozzi di Gabriel; questi promettono di rilasciare la bambina a condizione che lui partecipi ad una rapina in banca a cui Stanley si era sottratto. Nella banca, Gabriel prende in ostaggio tutti i presenti mettendo esplosivi in dei cuscinetti sui vestiti. La polizia e l'FBI arriva sul posto e circonda l'edificio e uccide uno degli ostaggi (nel tentativo di uccidere Gabriel) ma provoca l'esplosione della bomba attuata sugli esplosivi provocando la devastazione degli edifici e dei veicoli e la morte di diverse persone.

Gabriel ordina a Stanley di spostare i soldi in una banca di Montecarlo minacciando di uccidere Holly, ma Stanley riesce a far fuggire la figlia mentre Gabriel minaccia di far impiccare Ginger dopo aver scoperto la vera identità della donna. Nonostante Stanley riesca nell'impresa, Gabriel spara alla donna uccidendola, dopodiché fugge con i suoi scagnozzi portando via gli ostaggi su un autobus. Durante il viaggio il mezzo viene sollevato da un elicottero e finisce su un grattacielo. Così Gabriel disattiva le bombe e si allontana con i suoi uomini sopravvissuti su un altro elicottero, in attesa che Stanley spari verso il basso con una granata.

Indagando, la polizia scopre che Ginger non era un'agente sotto copertura e che stava solo lavorando per Gabriel. Infatti Ginger è viva e vegeta poiché portava addosso un giubbotto antiproiettile. Ginger e Gabriel raggiungono Montecarlo e lì prelevano i soldi, dopodiché salgono su un fuoribordo dove assistono all’esplosione di un grande e lussuoso yacht. La voce fuoricampo di un telegiornale rivela allo spettatore che a bordo vi era un famoso terrorista antiamericano, il terzo a morire in circostanze misteriose in quelle settimane. Gabriel e Ginger sono tornati a lavoro! Nel mentre Stanley riesce ad ottenere l'affidamento di Holly.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Codice: Swordfish, MyMovies. URL consultato il 23 agosto 2010.
  2. ^ Codice: Swordfish, Cinematografo.it. URL consultato il 23 agosto 2010.
  3. ^ Codice: Swordfish, FilmUP. URL consultato il 23 agosto 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema