Coagulazione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Coagulazione (biochimica))

In biochimica la coagulazione è un processo mediante il quale un liquido o una sospensione colloidale vengono trasformati irreversibilmente in una sostanza semisolida, a causa di agenti chimici (come l'aggiunta di elettroliti) o agenti fisici (ad esempio variazioni di temperatura o l'evaporazione del solvente).

Applicazioni e implicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Tipici esempi di coagulazione sono la coagulazione del sangue o la coagulazione del latte mediante il caglio (da cui si ottiene il formaggio).

Nell'ambito dell'industria di processo, la coagulazione viene sfruttata come parte del processo di chiariflocculazione per il trattamento delle acque reflue.

Alchimia[modifica | modifica wikitesto]

In alchimia la formula solve et coagula era utilizzata nel processo di tramutazione dei metalli in oro.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia