Clima emiboreale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il clima emiboreale è un tipo di clima a metà strada tra il clima temperato e subartico (o boreale). Il termine è più frequentemente usato nel contesto degli ecosistemi.

Botanica[modifica | modifica wikitesto]

Una foresta emiboreale ha alcune caratteristiche di una foresta boreale e condivide anche caratteristiche con foreste delle zone temperate. Le conifere predominano nella zona emiboreale, ma sono presenti anche un numero significativo di specie decidue, come pioppi tremuli, querce, aceri, frassini, betulle, faggi, noccioli e carpini.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il termine talvolta denota la forma di clima caratteristico della zona delle foreste emiboreali, specificamente, i climi designati DFB Dwb e la DSB nella classificazione dei climi Köppen. A volte, viene applicato a tutte le aree che hanno inverni lunghi, freddi ed estati calde (ma non troppo), comprese le aree semi-aride e aride in base alle precipitazioni medie annue.

Esempi[modifica | modifica wikitesto]

Esempi di luoghi dal clima o ecosistema emiboreale sono:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chytry, Milano, et al. "Diversity of Forest Vegetation Across a Strong Gradient of Climatic Continentality: Western Sayan Mountains, South Siberia." Plant Ecology (2007).
Ecologia e ambiente Portale Ecologia e ambiente: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ecologia e ambiente