Clay Guida

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Clay Guida
Clay Guida.png
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 170 cm
Peso 65 kg
Arti marziali miste MMA pictogram.svg
Specialità Lotta libera
Categoria Pesi leggeri
Pesi piuma
Squadra Stati Uniti Jackson's Submission Fighting
Carriera
Soprannome The Carpenter
Combatte da Stati Uniti Albuquerque, Stati Uniti
Vittorie 32
per knockout 4
per sottomissione 15
Sconfitte 17
 

Clayton Charles Guida (Round Lake, 8 dicembre 1981) è un lottatore di arti marziali miste statunitense.

Combatte nella categoria dei pesi piuma per l'organizzazione UFC, ed è stato il primo campione dei pesi leggeri Strikeforce.

È il fratello minore di Jason Guida, altro lottatore professionista di arti marziali miste.

È noto per la sua grande resistenza e per la sua continuità nel tenere un ritmo di lotta elevato. È soprannominato "The Carpenter" ("il carpentiere") per il fatto che agli albori della sua carriera nelle MMA contemporaneamente svolgeva tale professione.

Per i ranking ufficiali dell'UFC è il contendente numero 12 nella divisione dei pesi piuma.

Carriera nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Guida inizia a lottare con diverse organizzazioni di bassa caratura come XKK e IHC, dove riesce a distinguersi per la sua ottima lotta a terra e dal 2003 al 2006 segna un record di 18-4 con alcune importanti vittorie come quella su Bart Palaszewski.

Strikeforce[modifica | modifica wikitesto]

Guida firma un contratto con la prestigiosa Strikeforce nel 2006 ed ha l'immediata possibilità di lottare per il neonato titolo Strikeforce dei pesi leggeri contro Josh Thomson: Guida vince ai punti e viene quindi incoronato campione di categoria.

Avrà invece sorte avversa l'incontro successivo, in quanto non riesce a difendere il titolo contro Gilbert Melendez, perdendo di pochissimo ai punti.

Successivamente lascia Strikeforce per partecipare ad una manifestazione Shooto in Giappone e ad un altro incontro per la World Extreme Cagefighting.

Ultimate Fighting Championship[modifica | modifica wikitesto]

Sul finire del 2006 Guida fa il suo debutto in UFC con una vittoria contro Justin James. Il proseguimento è altalenante con un record negativo di 4-5, dove pesano le sconfitte patite contro Din Thomas, Tyson Griffin, Roger Huerta, Diego Sanchez e Kenny Florian, ma va comunque segnalata l'importante vittoria contro Nate Diaz; in particolare il match contro Sanchez venne premiato Fight of the Year ai Fighters Only World MMA Awards del 2009[1].

Successivamente Guida trova il suo stato di forma migliore ed infila un 4-0 concluso con la vittoria sul forte Anthony Pettis che gli vale l'opportunità di sfidare Ben Henderson: chi vince dei due potrà successivamente scontrarsi con il campione in carica dei pesi leggeri Frankie Edgar; Guida perderà per decisione unanime.

Guida combatte nel giugno 2012 contro un top fighter di categoria quale è Gray Maynard: l'incontro dal punto di vista dello spettacolo è scadente, ma è molto combattuto e Guida viene sconfitto per pochissimi punti, in quanto un giudice di gara assegna la vittoria all'italoamericano per 48-47 e gli altri due giudici danno come vincente Maynard con lo stesso punteggio.

Nel 2013 fa il suo esordio nella divisione dei pesi piuma con un'importante vittoria sul top fighter giapponese Hatsu Hioki, benché non convinse tutti e tre i giudici di gara sull'esito a proprio favore.

Lo stesso anno ha la grande opportunità di affrontare il contendente numero 1 Chad Mendes, un ex contendente al titolo: Guida ha l'iniziativa per tutto il match ma subisce continuamente contro un avversario decisamente più abile e per la prima volta in carriera finisce KO durante il terzo round.

Nell'aprile del 2014 ottiene una prestigiosa vittoria contro il veterano Tatsuya Kawajiri, numero 12 dei ranking UFC; entrambi gli atleti vennero premiati con il riconoscimento Fight of the Night.

In luglio viene sconfitto per sottomissione durante la seconda ripresa dal numero 12 dei ranking Dennis Bermudez. Guida torna a combattere in aprile del 2015 dove ottenne una meritata vittoria contro Robbie Peralta, portando a segno numerosi takedown.

A novembre viene sconfitto da Thiago Tavares, sottomettendosi ad un tentativo di ghigliottina a soli 39 secondi dall'inizio dell'incontro. Il 4 giugno del 2016 affrontò Brian Ortega all'evento UFC 199. Guida si ritrovò a vincere il primo e il secondo round, mentre nel terzo si trovò in difficoltà e a soli 20 secondi dalla fine del match, venne colpito in pieno volto da una ginocchiata perdendo quindi per KO tecnico.

Risultati nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Risultato Record Avversario Metodo Evento Data Round Tempo Città Note
Sconfitta 32-17 Stati Uniti Brian Ortega KO Tecnico (ginocchiata) UFC 199: Rockhold vs. Bisping 2 4 giugno 2016 3 4:40 Stati Uniti Inglewood, Stati Uniti
Sconfitta 32-16 Brasile Thiago Tavares Sottomissione (ghigliottina) UFC Fight Night: Belfort vs. Henderson 3 7 novembre 2015 1 0:39 Brasile San Paolo, Brasile
Vittoria 32-15 Stati Uniti Robbie Peralta Decisione (unanime) UFC Fight Night: Mendes vs. Lamas 4 aprile 2015 3 5:00 Stati Uniti Fairfax, Stati Uniti
Sconfitta 31-15 Stati Uniti Dennis Bermudez Sottomissione (rear naked choke) UFC on Fox: Lawler vs. Brown 26 luglio 2014 2 2:57 Stati Uniti San Jose, Stati Uniti
Vittoria 31-14 Giappone Tatsuya Kawajiri Decisione (unanime) UFC Fight Night: Minotauro vs. Nelson 11 aprile 2014 3 5:00 Emirati Arabi Uniti Abu Dhabi, EAU
Sconfitta 30-14 Stati Uniti Chad Mendes KO Tecnico (pugni) UFC 164: Henderson vs. Pettis 31 agosto 2013 3 0:30 Stati Uniti Milwaukee, Stati Uniti
Vittoria 30-13 Giappone Hatsu Hioki Decisione (non unanime) UFC on Fox: Johnson vs. Dodson 26 gennaio 2013 3 5:00 Stati Uniti Chicago, Stati Uniti Passa ai Pesi Piuma
Sconfitta 29-13 Stati Uniti Gray Maynard Decisione (non unanime) UFC on FX: Maynard vs. Guida 22 giugno 2012 5 5:00 Stati Uniti Atlantic City, Stati Uniti
Sconfitta 29–12 Stati Uniti Ben Henderson Decisione (unanime) UFC on Fox: Velasquez vs. Dos Santos 12 novembre 2011 3 5:00 Stati Uniti Anaheim, Stati Uniti Eliminatoria per il titolo dei Pesi Leggeri UFC
Vittoria 29–11 Stati Uniti Anthony Pettis Decisione (unanime) The Ultimate Fighter 13 Finale 4 giugno 2011 3 5:00 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 28–11 Giappone Takanori Gomi Sottomissione (ghigliottina) UFC 125: Resolution 1º gennaio 2011 2 4:27 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 27–11 Brasile Rafael dos Anjos Sottomissione (infortunio alla mascella) UFC 117: Silva vs. Sonnen 7 agosto 2010 3 1:51 Stati Uniti Oakland, Stati Uniti
Vittoria 26–11 Stati Uniti Shannon Gugerty Sottomissione (triangolo di braccio) UFC Live: Vera vs. Jones 21 marzo 2010 2 3:40 Stati Uniti Broomfield, Stati Uniti
Sconfitta 25–11 Stati Uniti Kenny Florian Sottomissione (rear naked choke) UFC 107: Penn vs. Sanchez 12 dicembre 2009 2 2:19 Stati Uniti Memphis, Stati Uniti
Sconfitta 25–10 Stati Uniti Diego Sanchez Decisione (non unanime) The Ultimate Fighter: United States vs. United Kingdom Finale 20 giugno 2009 3 5:00 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 25–9 Stati Uniti Nate Diaz Decisione (non unanime) UFC 94: St-Pierre vs. Penn 2 31 gennaio 2009 3 5:00 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 24–9 Stati Uniti Mac Danzig Decisione (unanime) UFC Fight Night: Diaz vs. Neer 17 settembre 2008 3 5:00 Stati Uniti Omaha, Stati Uniti
Vittoria 23–9 Francia Samy Schiavo KO Tecnico (colpi) UFC Fight Night: Florian vs Lauzon 2 aprile 2008 1 4:15 Stati Uniti Broomfield, Stati Uniti
Sconfitta 22–9 Stati Uniti Roger Huerta Sottomissione (rear naked choke) The Ultimate Fighter: Team Hughes vs Team Serra Finale 8 dicembre 2007 3 0:51 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 22–8 Brasile Marcus Aurelio Decisione (non unanime) UFC 74: Respect 25 agosto 2007 3 5:00 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Sconfitta 21–8 Stati Uniti Tyson Griffin Decisione (non unanime) UFC 72: Victory 16 giugno 2007 3 5:00 Regno Unito Belfast, Regno Unito
Sconfitta 21–7 Stati Uniti Din Thomas Decisione (unanime) UFC Fight Night: Evans vs Salmon 25 gennaio 2007 3 5:00 Stati Uniti Hollywood, Stati Uniti
Vittoria 21–6 Stati Uniti Justin James Sottomissione (rear naked choke) UFC 64: Unstoppable 14 ottobre 2006 2 4:42 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti Debutto in UFC
Vittoria 20–6 Stati Uniti Joe Martin Decisione (unanime) WEC 23: Hot August Fights 17 agosto 2006 3 5:00 Stati Uniti Lemoore, Stati Uniti
Sconfitta 19–6 Giappone Yusuke Endo Sottomissione (armbar) Shooto 2006: 7/21 in Korakuen Hall 21 luglio 2006 1 2:47 Giappone Tokyo, Giappone
Sconfitta 19–5 Stati Uniti Gilbert Melendez Decisione (non unanime) Strikeforce: Revenge 9 giugno 2006 5 5:00 Stati Uniti San Jose, Stati Uniti Perde il titolo dei Pesi Leggeri Strikeforce
Vittoria 19–4 Stati Uniti Josh Thomson Decisione (unanime) Strikeforce: Shamrock vs. Gracie 10 marzo 2006 5 5:00 Stati Uniti San Jose, Stati Uniti Vince il titolo dei Pesi Leggeri Strikeforce
Sconfitta 18–4 Stati Uniti Tristan Yunker Sottomissione (rear naked choke) KOTC: Redemption on the River 17 febbraio 2006 1 1:17 Stati Uniti Moline, Stati Uniti
Vittoria 18–3 Stati Uniti Joe Jordan Decisione (unanime) Xtreme Fighting Organization 8 10 dicembre 2005 3 5:00 Stati Uniti Lakemoor, Stati Uniti
Vittoria 17–3 Stati Uniti Jeff Carsten KO Tecnico (infortunio) IHC 9: Purgatory 19 novembre 2005 1 3:01 Stati Uniti Hammond, Stati Uniti
Vittoria 16–3 Stati Uniti Dave Cochran Sottomissione (rear naked choke) KOTC: Xtreme Edge 17 settembre 2005 1 2:26 Stati Uniti Indianapolis, Stati Uniti
Vittoria 15–3 Stati Uniti John Strawn Sottomissione (strangolamento) Xtreme Fighting Organization 7 27 agosto 2005 2 3:12 Stati Uniti Island Lake, Stati Uniti
Vittoria 14–3 Stati Uniti Jay Estrada Sottomissione (rear naked choke) Combat Do Fighting Challenge 4 13 agosto 2005 1 3:42 Stati Uniti Illinois, Stati Uniti
Vittoria 13–3 Polonia Bart Palaszewski Decisione (unanime) XFO 6: Judgement Day 25 giugno 2005 3 5:00 Stati Uniti Lakemoor, Stati Uniti
Vittoria 12–3 Stati Uniti Alonzo Martinez Sottomissione (strangolamento) XKK: Des Moines 20 maggio 2005 3 - Stati Uniti Des Moines, Stati Uniti
Vittoria 11–3 Stati Uniti Chris Mickle Decisione XKK: Des Moines 20 maggio 2005 3 5:00 Stati Uniti Des Moines, Stati Uniti
Vittoria 10–3 Stati Uniti Alex Carter Sottomissione Combat Do Fighting Challenge 3 14 maggio 2005 1 2:54 Stati Uniti Illinois, Stati Uniti
Vittoria 9–3 Stati Uniti Brandon Adamson Sottomissione (rear naked choke) Xtreme Fighting Organization 5 19 marzo 2005 1 3:02 Stati Uniti Lakemoor, Stati Uniti
Vittoria 8–3 Stati Uniti Billy Guardiola Sottomissione (ankle lock) Combat Do Fighting Challenge 2 5 febbraio 2005 1 - Stati Uniti Illinois, Stati Uniti
Vittoria 7–3 Stati Uniti Dennis Davis KO MMA Mexico Day 2 18 dicembre 2004 1 - Messico Ciudad Juárez, Messico
Vittoria 6–3 Stati Uniti Vito Woods Sottomissione (ghigliottina) Xtreme Fighting Organization 4 3 dicembre 2004 2 1:19 Stati Uniti McHenry, Stati Uniti
Vittoria 5–3 Stati Uniti Randy Hauer KO Tecnico Extreme Challenge 60 12 novembre 2004 1 2:25 Stati Uniti Medina, Stati Uniti
Vittoria 4–3 Stati Uniti Billy Guardiola Sottomissione (ankle lock) Combat Do Fighting Challenge 1 23 ottobre 2004 1 - Stati Uniti Cicero, Stati Uniti
Sconfitta 3–3 Stati Uniti Gabe Lemley Sottomissione (armbar) XFO 2: New Blood 26 giugno 2004 2 0:33 Stati Uniti Fontana-on-Geneva Lake, Stati Uniti
Vittoria 3–2 Stati Uniti Jed Deno Sottomissione (strangolamento) UCS 2: Battle at the Barn 1º maggio 2004 1 3:35 Stati Uniti Rochester, Stati Uniti
Vittoria 2–2 Stati Uniti Shawn Nolan KO (colpi) XKK: Clash in Curtiss 5 3 aprile 2004 - - Stati Uniti Curtiss, Stati Uniti
Sconfitta 1–2 Stati Uniti Dan Duke - XKK: Clash in Curtiss 5 3 aprile 2004 - - Stati Uniti Curtiss, Stati Uniti
Vittoria 1–1 Stati Uniti Adam Bass Sottomissione (rear naked choke) XFO 1: The Kickoff 14 marzo 2004 1 2:53 Stati Uniti Lake Geneva, Stati Uniti
Sconfitta 0–1 Stati Uniti Adam Copenhaver Sottomissione (rear naked choke) Silverback Classic 17 26 luglio 2003 1 - Stati Uniti Ottawa, Stati Uniti

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]