Claudio Sinatti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Claudio Sinatti (Milano, 26 maggio 1972Milano, 5 aprile 2014) è stato un artista, fotografo, regista e writer italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pioniere del videomapping, fotografo e disegnatore iniziò la sua carriera come writer, col nome di Kado[1]. A fine anni 90 fonda il collettivo Sun Wu-Kung[2], tra i primi gruppi a livello europeo a lavorare professionalmente sul live-video e VJing, punto di riferimento di un’intera generazione di video artisti[3]. Realizzò come regista numerosi video musicali di artisti come Casino Royale[4], Eiffel 65, Sarah Jane Morris, 99 Posse, Neffa, Carmen Consoli, Articolo 31, Alex Britti, Alexia, Africa Unite, show multimediali per i tour di Ludovico Einaudi[5], Franco Battiato, Zucchero, Renato Zero, Negramaro e Ligabue, e video installazioni per la mostra dedicata a Luciano Pavarotti[6].

Nel 2005 è attivo nella community Vjcentral.it, insieme a gruppi italiani di Vjing e artisti come Zava, vj Blanche, vj Besegher, Kinotek, e nel 2006 co-fonda Vldb, un database online fi performance di Vjs italiani.[7]

Videoartista visionario e sperimentatore, si dedicò alla realizzazione di sistemi video spaziali e visualizzazione del suono[8]; aveva creato e scritto un software generativo capace di creare immagini in relazione ai suoni. Collaborò con compagnie teatrali d’avanguardia come i Motus e Kinkaleri, con musicisti del calibro di Jeff Mills e Teho Teardo, o festival come il Sonar, Netmage e Uovo.

Scomparso prematuramente nel 2014 a causa di una leucemia acuta.

Nel 2016 il Museo del Novecento di Milano ospitò Slitscape[9], una mostra fotografica con lavori realizzati da Sinatti tra il 2012 e il 2013.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Riccardo Conti, Addio Kado. In memoria di Claudio Sinatti, su Artribune, 7 aprile 2014. URL consultato il 12 novembre 2019.
  2. ^ Sun Wu Kung - Artisti | xing.it, su www.xing.it. URL consultato il 12 novembre 2019.
  3. ^ Claudio Sinatti, il ricordo di un amico, su Wired, 7 aprile 2014. URL consultato il 12 novembre 2019.
  4. ^ Casino Royale - CR-X (1997). URL consultato il 12 novembre 2019.
  5. ^ Concerto di Ludovico Einaudi con immagini di Claudio Sinatti, su iicsydney.esteri.it. URL consultato il 12 novembre 2019.
  6. ^ AMOPAVAROTTI – La Mostra | Naphtalina, su naphtalina.com. URL consultato il 12 novembre 2019.
  7. ^ [https://zava.biz/zava/ vj zava - visual artist club - live video - m�nchen - deutschland - europa - harry klein booking - Home], su zava.biz. URL consultato il 31 marzo 2020.
  8. ^ Claudio Sinatti - Artisti | xing.it, su www.xing.it. URL consultato il 12 novembre 2019.
  9. ^ Claudio Sinatti | SLITSCAPE, Museo del Novecento, Milano, su ATP DIARY. URL consultato il 12 novembre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]