Claudio Chillemi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Claudio Chillemi (Catania, 11 maggio 1964) è uno scrittore italiano autore di racconti, romanzi ed opere teatrali per l’infanzia.

Gli esordi[modifica | modifica wikitesto]

Pubblica il suo primo libro di poesie, La Voce Della Memoria nel 1990 presso la CDE. Nel 1992, per la stessa casa editrice esce la raccolta di racconti C'è Qualcuno Là Fuori? È di quegli anni la collaborazione alla rivista amatoriale Zap e il suo impegno come sceneggiatore di fumetti che culminerà con due pubblicazioni, Antehac 20.87 (1994, Omega Press) e Il Tocco dell'Innocenza (1994, Omega Press).

L'esperienza teatrale e le prime affermazioni letterarie[modifica | modifica wikitesto]

A metà degli anni Novanta inizia a scrivere per il teatro con opere indirizzate ad un pubblico adolescente. Regista e autore di numerosi lavori, vince per due volte il "Concorso Nazionale Teatro e Natura" e nel 2000 il premio per il teatro scolastico "Arte Per La Pace". Nello stesso anno viene insignito per un suo racconto, L'Ultima Visita, del premio Giovannino Guareschi [1], in seguito a questo riconoscimento la sua opera viene pubblicata sulla Gazzetta di Parma. Nel 2003, forte della sua esperienza teatrale, pubblica il saggio in volume Fare teatro a Scuola (L'Almanacco Editore), dove, tra l'altro, raccoglie in appendice tutte le sue opere teatrali per l'infanzia. In Questo volume egli ipotizza l'idea di una "lezione dramma", dove insegnanti e alunni recitano il loro ruolo in una sorta di gioco delle parti dal sapore "pirandelliano".[2]

Il Romanzo di Federico II[modifica | modifica wikitesto]

È del 2005 il romanzo Federico Piccolo Grande Re (L'Almanacco Editore) già finalista al Premio Italia; il romanzo narra, tra storia e leggenda, la giovinezza del sovrano Federico II di Svevia in una Sicilia medievale ricca di intrighi e di presenze mitologiche. Frutto di una lunga e approfondita ricerca storica e mitologica, il racconto si sofferma su alcuni fatti realmente accaduti al giovanissimo svevo sul finire del 1201, quando un avventuriero tedesco di nome Markwald Anweiler tenta, senza per altro riuscirci, di impossessarsi del regno di Sicilia. Nel settembre del 2010 è uscita una nuova versione del romanzo, con quattro capitoli in più, edita dalle EdizioniDella Vigna, in cui l'autore da più spazio alla parte avventurosa e magica della storia, senza tralasciare i riferimenti storici che hanno caratterizzato la prima versione[3].

La Fantascienza e il Fantastico[modifica | modifica wikitesto]

Parallela è la sua attività nel mondo della fantascienza; già nel 2001, infatti, è stato tra i fondatori, insieme a Enrico Di Stefano, della rivista Fondazione SF Magazine che nel 2006, nel 2008 e nel 2010 sarà premiata a Fiuggi come migliore fanzine italiana di fantascienza. Nel 2009 vince il Premio Italia con il racconto Guardia Medica, già apparso su Fondazione SF Magazine n. 14. Ancora nel 2009 pubblica il romanzo Kronos (Edizioni Della Vigna[4]) un giallo di ambientazione fantascientifica dove, tra vecchi metodi investigativi e nuove tecnologie, si esplorerà un futuro in cui una potente multinazionale regge in pugno i destini del mondo. Il romanzo ha un buon seguito di pubblico[5] e di critica [6] tanto da convincere Chillemi a scrivere e pubblicare un seguito, il racconto Il Lato Oscuro della Kronos[7] che vince nel 2011 il Premio Italia nella categoria miglior racconto su pubblicazione amatoriale. L'autore riprenderà lo stesso racconto 2011, inserendolo in un'antologia dal medesimo titolo, ambientata nell'universo della Kronos, pubblicata presso Edizioni Della Vigna[8].

Nel 2010, intanto, vince il Premio Speciale della Giuria al concorso J.Verne, con il suo racconto Ho Visitato un Cimitero di Alieni, e il Premio Italia con il saggio su pubblicazione amatoriale (Fondazione SF Magazine n. 15) Star Trek Lo Scisma, dove analizza e recensisce l'ultimo film di Star Trek. Tra le sue attività, anche l'organizzazione di eventi culturali di ampio respiro, si deve a lui, infatti, l'ideazione della prima Aetnacon, convention di fantascienza e fantastico, tenutasi tra il 25 e il 26 settembre 2010, a Catania, presso l'Orto Botanico (a cui, nel 2011 ha fatto seguito una seconda edizione e nel 2012 una terza, presso La Città della Scienza a Catania). La convention ha avuto come ospiti d'onore, lo scrittore inglese Ian Watson, il saggista e romanziere Roberto Quaglia, l'editore Ugo Malaguti e Donato Altomare.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • 1990. La Voce della Memoria ed. CDE (Poesie)
  • 1992. C'è Qualcuno là Fuori? ed. CDE (Racconti)
  • 1994. Antehac 20.87 ed. Omega Press (Fumetto)
  • 1994. Il Tocco dell'Innocenza ed. Omega Press (Fumetto)
  • 2000. L'Ultima Visita presso La Gazzetta di Parma (Racconto vincitore del Premio Guareschi)
  • 2003. Fare Teatro a Scuola ed. L'Almanacco (Saggio)
  • 2004. Federico Piccolo Grande Re ed. L'Almanacco (Romanzo)
  • 2009. Kronos ed. Della Vigna (Romanzo)
  • 2010. Federico la Favolosa Infanzia di un Sovrano Leggendario Edizioni Della Vigna (Romanzo)
  • 2011. Il Lato Oscuro della Kronos Edizioni Della Vigna (Racconti).

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sito web ufficiale www.claudiochillemi.com