Claudio Bonomi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Claudio Bonomi
Castel di Sangro Calcio 1996-97 - Bonomi, Prete, Spinesi.jpg
Bonomi (a sinistra) al Castel di Sangro nella stagione 1996-1997, con Pierluigi Prete (al centro) e Gionatha Spinesi (a destra).
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra non conosciuta Roccasicura
Ritirato 2010
Carriera
Giovanili
198?-1990Napoli
Squadre di club1
1990-1991Fanfulla28 (2)
1991-1992Napoli0 (0)
1992-1997Castel di Sangro146 (15)
1997-1998Torino13 (3)
1998-1999Empoli58 (4)
1999-2000Lecce24 (3)
2000-2001Sampdoria12 (0)
2001Pescara11 (0)
2001-2002Sampdoria9 (0)
2002Catania15 (1)
2002-2003Florentia Viola17 (1)
2003-2004Reggiana32 (2)
2004-2005Pro Vasto15 (1)
2005Casale16 (2)
2005-2008Castel di Sangro? (?)
2008-2009Isernia? (?)
2009-2010non conosciuta Castello 2000? (?)
Carriera da allenatore
2010-2012non conosciuta Castello 2000
2017-non conosciuta Roccasicura
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 maggio 2018

Claudio Bonomi (Codogno, 28 dicembre 1972) è un ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista, tecnico del Roccasicura.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la sua carriera nel 1990 nel Fanfulla, dove colleziona 28 presenze e 2 gol. Nel 1991 va al Napoli, dove tuttavia non trova spazio in rosa e non colleziona nessuna presenza. Nel 1992 si trasferisce al Castel di Sangro, dove milita fino al 1997. Con questa squadra ottiene la doppia promozione dalla Serie C2 alla Serie B, e colleziona 146 presenze, realizzando anche 15 gol.

Nell'estate 1997 si trasferisce al Torino in Serie B, per poi passare all'Empoli la stagione successiva. Nel 1999 si trasferisce al Lecce, collezionando 3 gol. Nel 2000 si trasferisce alla Sampdoria, che nel mercato di gennaio lo gira in prestito al Pescara. La stagione successiva ritorna in blucerchiato, ma viene ceduto nuovamente nel mercato invernale, stavolta al Catania

Nell'estate 2002 viene ufficialmente venduto alla Florentia Viola, dove colleziona 1 solo gol. La stagione successiva è alla Reggiana. Nell'estate 2004 si trasferisce al Pro Vasto, che nel mercato di gennaio lo gira al Casale. Nell'estate del 2005 torna dopo 8 anni al Castel Di Sangro, con cui rimane fino al 2008. Nell'estate seguente si trasferisce all'Isernia, per poi tornare nuovamente a Castel di Sangro, stavolta con la maglia del Castello 2000. A stagione terminata, nel 2010, si ritira.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo esserne stato giocatore, nella stagione 2010-2011 diventa allenatore del Castello 2000, società di Castel di Sangro militante nel campionato di Prima Categoria abruzzese e composta in larga parte da giocatori locali o dei paesi limitrofi. La squadra conclude la stagione sfiorando i play-off (persi per 1 solo punto), ma si rifà la stagione successiva quando ottiene la promozione al campionato di Promozione vincendo il play-off contro l'Ortona per 2-1.

Dal novembre 2017 subentra alla guida tecnica del Roccasicura, squadra militante nel campionato di Promozione molisana, dove al termine del campionato riesce a centrare la qualificazione al playoff, perso per 1-0 contro il Roseto. Dal settembre 2018 guida la formazione nel campionato di eccellenza molisana.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Florentia Viola: 2002-2003

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

Castel di Sangro: 2006-2007

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Massimo Perrone (a cura di), Il libro del calcio italiano 1999/2000, Roma, Il Corriere dello Sport, 1999, p. 25.
  • Joe McGinniss (a cura di), Il miracolo di Castel di Sangro, 2001.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]