Claudia Mancina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Claudia Mancina

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XI, XIII
Gruppo
parlamentare
Partito Democratico della Sinistra (fino al 1998), Democratici di Sinistra (dal 1998)
Circoscrizione Circoscrizione Lazio 1
Incarichi parlamentari
  • membro della Commissione Cultura, Scienza e Istruzione (XI Legislatura)
  • membro della Commissione Affari Costituzionali (XIII Legislatura)

Dati generali
Partito politico Partito Democratico della Sinistra (fino al 1998), Democratici di Sinistra (dal 1998)
Titolo di studio Laurea in Filosofia
Professione docente universitaria, ricercatrice di storia della filosofia moderna

Claudia Mancina (Treviso, 3 novembre 1947) è una politica, accademica e storica della filosofia italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Docente universitaria esperta di storia della filosofia moderna, all'università La Sapienza di Roma è stata professoressa associata di etica, nonché membro del collegio dei docenti del Dottorato in Filosofia e del Master di II livello in Etica pratica e Bioetica. Dal 1988 al 1992 è stata vicedirettrice della Fondazione Gramsci di Roma. Fa parte del Comitato nazionale di Bioetica.

Eletta alla Camera dei deputati una prima volta nel 1992 nelle file del Partito Democratico della Sinistra, è tornata poi a Montecitorio dopo le elezioni politiche del 1996, sempre con il PDS. Dal 1998 ha fatto parte dei DS.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Differenze nell'eticità: amore, famiglia e società civile in Hegel, Napoli, Guida Editori, 1991
  • Oltre il femminismo. Le donne nella società pluralista, Bologna, Il Mulino, 2002
  • La laicità al tempo della bioetica, Bologna, Il Mulino, 2009
  • Berlinguer in questione, Bari, Laterza, 2012

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàSBN IT\ICCU\CFIV\109278