Classifica delle università italiane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La classifica delle università italiane è una metodologia di valutazione degli istituti universitari presenti in italia sulla base di una serie di indici caratteristici degli stessi e del peso relativo che viene attribuito a questi fattori realizzata da enti terzi come istituti di ricerca o testate giornalistiche nazionali o internazionali. Diverse classifiche considerano il punteggio finale come combinazione di parametri di ricchezza dell'ateneo, eccellenza nella ricerca o la reputazione internazionale, la selettività e le opinioni degli stessi studenti. C'è molto dibattito sull'interpretazione e l'accuratezza delle classifiche e la crescente diversità nelle metodologie di rating indicano la mancanza di consenso univoco in questo campo[1].

Classifica Censis[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un'articolata analisi realizzata annualmente dall'istituto di ricerca Censis del sistema universitario italiano attraverso la valutazione degli atenei, divisi in categorie omogenee per dimensione e status (pubbliche private), relativamente alle strutture disponibili, ai servizi erogati agli studenti, al livello di internazionalizzazione e alla capacità di comunicazione digitale[2].

Atenei statali con più di 40'000 studenti[3]
posizione 2017 università punteggio 2016 2015 2014 2013
1 Università di Bologna 92.0 1 1 1 1
2 Università degli Studi di Firenze 88.2 3 3 3 3
3 Università degli Studi di Padova 87.2 2 2 2 2
4 Università degli Studi di Roma "La Sapienza" 86.8 5 8 7 6
5 Università di Pisa 86 4 4 5 5
6 Università degli Studi di Palermo 85.6 6 5 8 8
7 Università degli Studi di Torino 83 7 6 4 4
8 Università degli Studi di Bari Aldo Moro 79.2 9 7 6 11
9 Università degli Studi di Milano 78.2 8 9 9 7
10 Università degli Studi di Catania 72.6 11 10 10 9
11 Università degli Studi di Napoli Federico II 72.4 10 11 11 10

Nella medesima statistica vengono classificate le università per singolo settore disciplinare.

Classifica primi 3 atenei per settore disciplinare[4]
Settore disciplinare
TRADIZIONALI
Agraria e veterinaria Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Università di Bologna Università degli Studi di Padova
Architettura Università degli Studi di Sassari Politecnico di Milano Università Iuav di Venezia
Chimico farmaceutico Università degli Studi di Siena Università degli Studi di Pavia Università degli Studi di Genova
Economia e statistica Università degli Studi di Padova Università di Bologna Università Ca' Foscari Venezia
Geologia e Biologia Università degli Studi di Camerino Università degli Studi di Pavia Università degli Studi di Padova
Giurisprudenza Università degli Studi di Siena Università di Pisa Università degli Studi di Roma "La Sapienza"
Ingegneria Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Politecnico di Torino Politecnico di Milano
Scienze dell'educazione Università degli Studi di Roma "La Sapienza" Università degli Studi di Perugia Università degli Studi di Macerata
Lettere e scienze umanistiche Università degli Studi di Ferrara Università degli Studi di Macerata Università di Bologna
Linguistico Università degli Studi di Trieste Università degli Studi di Trento Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
Medico- Sanitario Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Università degli Studi di Udine Università di Bologna
Psicologia Università degli Studi di Padova Università degli Studi di Pavia Università degli Studi di Trieste
Scienze fisiche e matematiche Politecnico di Torino Università degli Studi di Trieste Università degli Studi di Camerino
Scienze socio-politiche Università di Bologna Università degli Studi di Trieste Università degli Studi di Pavia
MAGISTRALI A CICLO UNICO
Edile-architettura Università degli Studi di Ferrara Università degli Studi della Basilicata Università degli Studi di Brescia
Farmacia Università degli Studi di Padova Università degli Studi di Torino Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo"
Giurisprudenza Università degli Studi di Trento Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Università di Bologna
Medicina e chirurgia Università degli Studi di Pavia Università degli Studi di Padova Università degli Studi di Milano-Bicocca
Medicina veterinaria Università degli Studi di Sassari Università degli Studi di Padova Università degli Studi di Torino

Classifica il Sole 24 Ore[modifica | modifica wikitesto]

La classifica stilata dal Il Sole 24 ORE basa la valutazione globale (su base 100) delle singole università suddividendo gli indici in due macro-categorie :

  • DIDATTICA che valuta: attrattività dell'ateneo, sostenibilità, stage, mobilità internazionale, borse di studio, dispersione, soddisfazione degli studenti e livello occupazionale.
  • RICERCA che valuta: livello attività di ricerca, fondi esterni e alta formazione accademica
Classifica generale primi 20 atenei statali [5]
università 2016
Università degli Studi di Verona 81
Università degli Studi di Trento 79
Politecnico di Milano 76
Università di Bologna 76
Università degli Studi di Milano-Bicocca 75
Università degli Studi di Padova 73
Università degli Studi di Siena 73
Politecnico di Torino 73
Università Ca' Foscari Venezia 72
Università degli Studi del Piemonte Orientale 70
Università Politecnica delle Marche 69
Università degli Studi di Pavia 69
Università degli Studi di Macerata 68
Università degli Studi di Ferrara 63
Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia 58
Università degli Studi di Salerno 58
Università degli Studi di Udine 57
Università degli Studi di Milano 57
Università di Viterbo 57
Università degli Studi di Firenze 56
Classifica generale primi 10 atenei privati [1]
università 2016
Libera Università Internazionale degli Studi Sociali 82
Università commerciale Luigi Bocconi 80
Università Vita-Salute San Raffaele 75
Libera Università di Bolzano 59
Università Campus Bio-Medico 55
Università Carlo Cattaneo 54
Università Cattolica del Sacro Cuore 51
Università della Valle d'Aosta 48
Libera università di lingue e comunicazione IULM 40
Università degli Studi Suor Orsola - Napoli 39

Classifica ANVUR[modifica | modifica wikitesto]

La classifica sfilata dall'Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca (ANVUR) si basa sulla valutazione delle università italiane per settore disciplinare, calcolata secondo appositi criteri di qualità della didattica e della ricerca.

Classifica primi 3 atenei per settore disciplinare[6]
Settore disciplinare
Ingegneria civile ed architettura Istituto Universitario di Studi Superiori Università Iuav di Venezia Università degli Studi di Trento
Ingegneria industriale e dell'informazione Scuola Superiore Sant'Anna Politecnico di Milano Politecnico di Bari
Scienze agrarie e veterinarie Università degli Studi di Bari Università degli Studi di Teramo Università degli Studi della Tuscia
Scienze biologiche Università degli Studi di Bologna Università degli Studi di Padova [[]]
Scienze chimiche Università degli Studi di Padova Università degli Studi di Bologna Università degli Studi di Napoli Federico II
Scienze della terra Università degli Studi di Ferrara Università degli Studi di Milano Università degli Studi di Milano-Bicocca
Scienze letterarie e artistiche Università degli Studi di Firenze Università degli Studi di Udine Università degli Studi di Siena
Scienze storiche, filosofiche e psicologiche Università degli Studi di Pisa Università degli Studi di Verona Università della Campania
Scienze economiche e statistiche Università Ca' Foscari Venezia Università degli Studi di Sassari Università degli Studi di Cagliari
Scienze fisiche Università degli Studi "Gabriele d'Annunzio" SISSA Trieste Università degli Studi di Torino
Scienze giuridiche Università degli Studi di Catania Università degli Studi di Palermo Università Mediterranea
Scienze matematiche e informatiche Università degli Studi di Roma Tor Vergata Politecnico di Torino Scuola normale superiore di Pisa
Scienze mediche Università degli Studi di Milano-Bicocca Università degli Studi di Genova Università degli Studi di Trieste
Scienze politiche e sociali Università degli Studi di Trento Università degli Studi di Milano Università di Bologna

Academic Ranking of World Universities[modifica | modifica wikitesto]

La Academic Ranking of World Universities è una classifica redatta dall'Università Jiao Tong di Shanghai per valutare i principali istituti di formazione accademica nel mondo (in Asia, America, Europa e Oceania). La classifica è una delle più prestigiose e riconosciute al mondo tuttavia, vi sono state anche critiche sull'asserita presa in maggiore considerazione delle scienze naturali rispetto alle scienze sociali e alle scienze umane, e per il mancato inserimento tra i criteri di valutazione di alcuni riconoscimenti come il Turing Award e la Bruce Gold Medal.

posizione primi 10 atenei nel Academic ranking of world universities[7]
Università 2017 2016 2015
Università degli Studi di Roma "La Sapienza" 151-200 151-200 151-200
Università degli Studi di Padova 151-200 151-200 151-200
Politecnico di Milano 201-300 201-300 201-300
Università di Bologna 201-300 201-300 201-300
Università degli Studi di Milano 201-300 201-300 151-200
Università di Pisa 201-300 201-300 151-200
Università degli Studi di Torino 201-300 201-300 151-200
Università degli Studi di Firenze 301-400 201-300 201-300
Università degli Studi di Milano-Bicocca 301-400 301-400 401-500
Università degli Studi di Napoli Federico II 301-400 301-400 301-400

QS World University Rankings[modifica | modifica wikitesto]

QS World University Rankings è una tra le classifiche mondiali di università più prestigiose e viene pubblicata ogni anno da Quacquarelli Symonds (QS). Tra il 2004 e il 2009, la classifica veniva pubblicata in collaborazione con Times Higher Education, settimanale britannico che tratta di istruzione superiore. A partire dal 2010 la collaborazione è terminata, e Times Higher Education ha cominciato a pubblicare una propria versione della classifica, Times Higher Education World University Rankings[8].

QS World University Rankings[9]
posizione 2018 università 2017 2016 2015
170 Politecnico di Milano 183 187 229
188 Università di Bologna 208 204 182
192 Scuola normale superiore di Pisa
192 Scuola superiore Sant'Anna
215 Università degli Studi di Roma "La Sapienza" 223 213 202
296 Università degli Studi di Padova 338 309 262
307 Politecnico di Torino 305 314 365
325 Università degli Studi di Milano 370 306 238
421-430 Università di Pisa 431-440 367 245
441-450 Università degli Studi di Trento 441-450 431-440 411-420
461-470 Università degli Studi di Firenze 451-460 411-420 352
461-470 Università degli Studi di Roma Tor Vergata 481-490 401-410 305
481-490 Università Cattolica del Sacro Cuore 491-500 471-480 377
481-490 Università degli Studi di Napoli Federico II 481-490 441-450 345
551-600 Università degli Studi di Pavia 551-600 501-550 371
551-600 Università degli Studi di Torino 551-600 501-550 394
651-700 Università degli Studi di Milano-Bicocca 651-700 651-700 501-550
701-750 Università Ca' Foscari Venezia 701+ 701+ 701+
701-750 Università degli Studi di Genova 701+ 701+ 551-600
701-750 Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia 651-700 701+ 601-650

Altre classifiche internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Altre classifiche di rilievo internazionale sono le seguenti[Nota 1]:

  • Center for World University Rankings (CWUR)[10];
  • CWTS Leiden Ranking 2018[11];
  • NTU Ranking by field: Performance Ranking of Scientific Papers for World Universities [12];
  • Professional Rankings of World Universities[13].

Ricerca[modifica | modifica wikitesto]

Discipline economiche[modifica | modifica wikitesto]

Il sito lavoce.info ha classificato nel 2008 la ricerca italiana nelle materie economiche, basandosi sull'indice h e le pubblicazioni degli ordinari indicizzate da Google Scholar[14]. Il modello di calcolo è stato suggerito anche per la qualità ricerca di altre facoltà scientifiche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alberto Magnani, Università, cosa c'è dietro il business delle classifiche, in Il Sole 24 ORE, 16 settembre 2017. URL consultato il 28 gennaio 2019.
  2. ^ Censis - Gli Eventi, su www.censis.it. URL consultato l'11 gennaio 2018.
  3. ^ classifica censis - 2017, su censis.it. URL consultato l'11 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 27 gennaio 2018).
  4. ^ Censis - Gli Eventi, su www.censis.it. URL consultato il 13 gennaio 2018.
  5. ^ La classifica delle migliori università italiane, in Il Sole 24 ORE. URL consultato l'11 gennaio 2018.
  6. ^ Università, i dipartimenti eccellenti per area di studi. Ecco i poli di ricerca migliori d'Italia, in La Stampa. URL consultato il 23 marzo 2018.
  7. ^ ARWU World University Rankings 2017 | Academic Ranking of World Universities 2017 | Top 500 universities | Shanghai Ranking - 2017, su www.shanghairanking.com. URL consultato l'11 gennaio 2018.
  8. ^ (EN) World University Rankings 2019, su timeshighereducation.com. URL consultato l'8 novembre 2018.
  9. ^ QS World University Rankings 2018, in Top Universities, 5 giugno 2017. URL consultato l'11 gennaio 2018 (archiviato il 21 settembre 2018).
  10. ^ (EN) CWUR World University Rankings 2018-2019, su cwur.org. URL consultato il 10 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2018).
  11. ^ (EN) CWTS Leiden Ranking 2018, su leidenranking.com (archiviato il 20 settembre 2018).
  12. ^ World University Ranking by field, su nutrankings.lis.ntu.edu.
  13. ^ (FREN) Professional Rankings of World Universities, su mines-paristech.eu, 2009. URL consultato l'11 ottobre 2018 (archiviato il 20 agosto 2018).
  14. ^ Ricerche per indice H, su lavoce.info, 16 dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 7 febbraio 2012).

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Si può consultare a riguardo la voce dal titolo College and university rankings della Wikipedia in lingua inglese

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]