Classe di consumo energetico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Etichetta riportante la classe di consumo energetico di un elettrodomestico

La classe di consumo energetico, detta anche classe di efficienza energetica, è una suddivisione della scala di consumi degli elettrodomestici normata dall'Unione europea. Essa indica appunto i consumi annuali espressi in kWh di un elettrodomestico tramite lettere dalla A+++ alla G. Le fasce di consumo corrispondenti a una classe variano a seconda del tipo di elettrodomestico.

L'effettivo consumo energetico nell'uso pratico quotidiano, spesso si discosta dal consumo teorico, a causa delle differenti condizioni di utilizzo reali, rispetto a quelle di laboratorio; in conseguenza di ciò, spesso il consumo energetico riscontrato praticamente, risulta essere più elevato di quello riportato nelle etichette.

Classi per frigoriferi e congelatori[modifica | modifica wikitesto]

Questi sono i valori di consumo annuale di un frigorifero tenuto sempre a porte chiuse in condizioni di laboratorio.

Nell'uso pratico quotidiano, a causa della apertura e chiusura dello sportello, i consumi energetici sono più alti.

Classe Consumo annuo
A < 300 kWh
B 300 - 400 kWh
C 400 - 560 kWh
D 563 - 625 kWh
E 625 - 688 kWh
F 688 - 781 kWh
G > 781 kWh

Sebbene in un primo momento fossero state previste solo le 7 classi dalla A alla G, dal luglio 2004 è stata introdotta una maggior specificazione all'interno della classe A, introducendo le classi A+, A++ e A+++:

Classe Consumo annuo
A+++ <188 kWh
A++ 188 - 263 kWh
A+ 263 - 344 kWh

Classi per lavatrici, asciugabiancheria, lavasciuga[modifica | modifica wikitesto]

Questi sono i valori di consumo di una lavatrice che fa due lavaggi la settimana (104 lavaggi in un anno) di 5 kg di capi in cotone a 60 ºC:

Classe Consumo annuo
A < 247 kWh
B 247 - 299 kWh
C 299 - 351 kWh
D 351 - 403 kWh
E 403 - 455 kWh
F 455 - 507 kWh
G > 507 kWh

Classi per lampadine[modifica | modifica wikitesto]

L'efficienza delle lampade domestiche è stabilita rispetto ad una fissata lampadina di riferimento avente EEI(indice di efficienza energetica) pari a 1. La lampadina di riferimento corrisponde circa ad una lampadina ad incandescenza. Fino al 2012, le classi di consumo erano così stabilite:[1]

Classi di consumo per lampade fino al 2012
A B C D E F G
<18–25% <60% <80% <95% <110% <130% >130%

Nel 2012 sono state introdotte 2 nuovi classi (A+ e A++) ed è stato rivisto l'indice di efficienza (EEI) tenendo conto di eventuali alimentatori esterni. Si sono infine divise la lampade in 2 categorie: lampade direzionali e lampade non-direzionali. Le lampade direzionali sono definite come quelle in cui almeno l'80% di emissione luminosa avviene all'interno di un cono di 120°. Le nuove classi energetiche sono:[2]

Classi energetiche per lampade non direzionali in termini ogni flusso luminoso (lm) e potenza assorbita associata (W)
Classi di consumo per lampade non direzionali per EEI
A++ A+ A B C D E
<0.11 <0.17 <0.24 <0.60 <0.80 <0.95 >0.95
Classi di consumo per lampade direzionali per EEI
A++ A+ A B C D E
<0.13 <0.18 <0.40 <0.95 <1.20 <1.75 >1.75

Una lampadina in classe A++ da 520lm consuma al più di 5 W.

Calcolo EEI[modifica | modifica wikitesto]

L'indice di efficienza energetica è calcolato come rapporto fra la potenza associata alla lampadina e la potenza di riferimento per pari flusso luminoso:

La potenza associata alla lampadina è la sua potenza nominale eventualmente aumentata di un certo fattore nel caso in cui la lampada necessiti di un alimentatore esterno. Questo fattore, per esempio, è del 10% nel caso di lampade a led e tubi fluorescenti T5 con unità di alimentazione esterna.

La potenza di riferimento associata al flusso viene calcolata con la formula [2]

Classi per forni elettrici[modifica | modifica wikitesto]

Questi sono i valori annuali di consumo di un forno utilizzato per cento cicli di cottura l'anno:

Forni di piccolo volume (12-35 litri)
Classe Consumo annuo
A < 60 kWh
B 60 - 80 kWh
C 80 - 100 kWh
D 100 - 120 kWh
E 120 - 140 kWh
F 140 - 160 kWh
G > 160 kWh
Forni di volume medio (35-60 litri)
Classe Consumo annuo
A < 80 kWh
B 80 - 100 kWh
C 100 - 120 kWh
D 120 - 140 kWh
E 140 - 160 kWh
F 160 - 180 kWh
G > 180 kWh
Forni di grande volume (oltre 60 litri)
Classe Consumo annuo
A < 100 kWh
B 100 - 120 kWh
C 120 - 140 kWh
D 140 - 160 kWh
E 160 - 180 kWh
F 180 - 200 kWh
G > 200 kWh

Classi per condizionatori e climatizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Questi sono i valori di consumo di un condizionatore split con potere di raffreddamento di 5,7 kW, raffreddato ad aria, usato per 500 ore l'anno:

Classe Consumo annuo
A++ 321 kWh
AA < 734 - 890 kWh
A < 890 kWh
B 891 - 950 kWh
C 950 - 1018 kWh
D 1018 - 1096 kWh
E 1096 - 1188 kWh
F 1188 - 1295 kWh
G > 1295 kWh

Occorre tenere presente che tutti i dati riportati nelle tabelle precedenti si riferiscono a un consumo misurato in laboratorio, secondo parametri ben definiti; nell'uso pratico i consumi potrebbero essere superiori.

La classe di efficienza energetica dell'elettrodomestico è indicata all'interno della sua etichetta energetica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gazzetta ufficiale dell'Unione Europea, Direttiva 98/11/CE della Commissione del 27 gennaio 1998 che stabilisce le modalità d'applicazione della direttiva 92/75/CEE del Consiglio per quanto riguarda l'etichettatura indicante l'efficienza energetica delle lampade per uso domestico, eur-lex.europa.eu.
  2. ^ a b Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea, REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. 874/2012 della commissione del 12 luglio 2012 che integra la direttiva 2010/30/UE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda l’etichettatura indicante il consumo d’energia delle lampade elettriche e delle apparecchiature d’illuminazione, eur-lex.europa.eu.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]