Classe PR-72P

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Classe PR-72P
US Navy 060821-N-5191L-002 The Peruvian ship BAP Herrera (CM 24) transit under the Bridge of the Americas as it prepares to participate in PANAMAX 2006.jpg
La BAP Herrera (CM-24)
Descrizione generale
Flag of Peru (state).svg
Tipocorvetta
Numero unità6
ProprietàFlag of Peru (state).svg Marina de Guerra del Perú
CostruttoriSFCN
CantiereVilleneuve-de-Garonne
Lorient (Francia)
Entrata in servizio25 luglio 1980
1ª unità
Caratteristiche generali
Dislocamento560
Stazza lorda610 tsl
Lunghezza64 m
Larghezza8,35 m
Pescaggio2,6 m
PropulsioneDiesel:
  • 4 Diesel SACM AGO 240V16 M7
    Potenza: 17424 CV
    (CM-21,CM-23,CM-25)
  • 4 diesel MTU 12V595 da 22000hp
    (CM-22,CM-24,CM-26)
    4 eliche
Velocità(CM-21,CM-23,CM-25) 30 nodi
(CM-22,CM-24,CM-26) 32 nodi
Autonomia2500 mn a 16 nodi
Equipaggio36
Equipaggiamento
Sensori di bordoradar:
  • Radar di ricerca aerea/di superficie Thomson-CSF THD 1040 Triton
  • Radar di navigazione Racal Decca BridgeMaster E
  • Sistema di controllo del tiro Thomson-CSF Vega II
  • Sistema di controllo del tiro Thomson-CSF Castor II
  • Sistema ottico direzione del fuoco CSEE Panda
  • Sistemi difensiviECM/ESM
  • Sistema ESM Thomson-CSF DR-2000
  • Armamento
    Armamentoartiglieria:
  • 1 cannone Otobreda 76 mm
  • 1 CIWS Breda Dardo
  • Missili:

    Note
    dati tratti da Il potenziamento della flotta peruviana[1]
    voci di navi presenti su Wikipedia

    La classe PR-72P sono una serie di corvette di progettazione e costruzione francese in servizio nella Marina Peruviana. La classe è formata da sei corvette ordinate dal governo Peruviano alla SFCN, la Société Française de Construction Navale . Dopo l'accordo tre di queste unità vennero costruite negli stabilimenti dalla compagnia di Villeneuve-la-Garenne, mentre la costruzione delle altre tre unità venne subappaltata ai cantieri navali di Lorient.

    Storia[modifica | modifica wikitesto]

    Nel 1976 la Marina de Guerra del Perù ordinò presso la Société Française de Construction Navale (SFCN) una serie di sei corvette appartenenti al modello La Combattante modificato, e designato PR-72P.[2] Dopo la firma del contratto, tre di queste unità furono costruite negli stabilimenti dalla SFCN di Villeneuve-la-Garenne, mentre la costruzione delle altre tre unità fu subappaltata presso i cantieri navali di Lorient. Alle nuove unità vennero assegnate le matricole P-101 a P-106, e tutte e sei vennero consegnate tra il 1980 e il 1981. Successivamente designate corvette lanciamissili, le sigle ottiche vennero modificate da CM-21 a CM-26,[3] con la sigla CM che indica Corbeta Misilera,[3] che in spagnolo significa corvetta lanciamissili.

    Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

    La fregata statunitense USS Ingraham (FFG-61) in navigazione insieme alla fregata peruviana BAP Mariátegui (FM 54) e alla corvetta BAP Herrera (CM 24) durante l'esercitazione UNITAS 2014.

    Le unità tipo PR-72P sono delle grandi FACM (Fast Attack Craft Missile) con un dislocamento a pieno carico di 560 tonnellate.[2] L'apparato motore è costituito da 4 Diesel[3] SACM AGO 240V16 M7 eroganti la potenza di 17.424 CV per le unità CM-21, CM-23, e CM-25, e 4 diesel MTU 12V595 da 22.000 hp per le unità CM-22, CM-24, CM-26. Ogni motore aziona una singola elica.[3] La velocità massima raggiungibile è pari a 30 nodi per le unità CM-21, CM-23, e CM-25, e 32 nodi per le CM-22, CM-24, CM-26.

    L'armamento si basa su un cannone OTO-Melara Compatto cal. 76/62 mm posto a prua, un sistema antimissile CIWS Breda Dardo cal. 40/70 mm posizionato a poppa, 4 lanciatori per Missili antinave Aérospatiale MM-38 Exocet posti in coppia sui due lati dello scafo, tra la sovrastruttura e il complesso CIWS poppiero, e un sistema per missili superficie-aria a guida IR SA-N-10 Igla, dotati di apparato di guida MGP-86.

    La dotazione elettronica comprende un radar di ricerca aerea e di superficie Thomson-CSF THD 1040 triton, un radar di navigazione Racal Decca BridgeMaster E,[3] un sistema di controllo del tiro Thomson-CSF Vega II, un sistema di controllo del tiro Thomson-CSF Castor II, un sistema ottico direzione del fuoco CSEE Panda,[3] e un sistema di contromisure elettroniche Thomson-CSF DR-2000.

    Impiego operativo[modifica | modifica wikitesto]

    Nel 1998 è stato siglato un accordo tra la Marina de Guerra del Perù e la MTU ha sostituito l'apparato propulsore delle tre corvette della prima serie, che ora raggiungono la velocità massima di 36 nodi.[3] Durante i grandi lavori effettuati verso la fine degli anni novanta del XX Secolo è stato installato un sistema per missili superficie-aria a guida IR Igla-1E,[2] dotati di apparato di guida MGP-86.[2]

    Unità[modifica | modifica wikitesto]

    Flag of Peru (state).svg Marina de Guerra del Perú
    Matricola Nome Costruttore Varo Entrata in servizio
    CM-21 Velarde Villeneuve-de-Garonne (SFCN) 16 settembre 1978 25 luglio 1980
    CM-22 Santillana Villeneuve-de-Garonne (SFCN) 11 settembre 1978 25 luglio 1980
    CM-23 De los Heroes Villeneuve-de-Garonne (SFCN) 20 maggio 1979 17 novembre 1980
    CM-24 Herrera Cantieri di Lorient 16 febbraio 1979 10 febbraio 1981
    CM-25 Larrea Cantieri di Lorient 12 maggio 1979 16 giugno 1981
    CM-26 Sánchez Carrión Cantieri di Lorient 28 giugno 1979 14 settembre 1981

    Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

    Note[modifica | modifica wikitesto]

    1. ^ Gambelli 2015, p.54
    2. ^ a b c d Gambelli 2015, p.59
    3. ^ a b c d e f g Gambelli 2015, p.60

    Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

    • (EN) Arthur D. Baker III, The Naval Institute Guide to Combat Fleets of the World 2002-2003, Annapolis, Naval Institute Press, 2002.
    • (EN) Richard Sharpe, Jane's Fighting Ships 1990-1991, London, Jane's Information Group, 1990.

    Periodici[modifica | modifica wikitesto]

    • Jani Gambelli, Il potenziamento della flotta peruviana, in Panorama Difesa, Firenze, ED. AI, novembre 2015, pp. 54-61.

    Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

    Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]