Classe FTI

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Frégate de défense et d'intervention
ex Frégate de taille intermédiaire
BELH@RRA®
FTI1 Domenjod 20102016 OCT 2016 011.jpg
modello della FTI
Descrizione generale
Civil and Naval Ensign of France.svg
Tipofregata
Numero unità(5)
Ordine2017[1][2]
CostruttoriNaval Group (ex DCNS)
Impostazione(2018)
Consegna(2023)
Entrata in servizio(2025)
Caratteristiche generali
Dislocamento4 000 t (3 937 long ton; 4 409 short ton)
Lunghezza121 m
Larghezza17 m
PropulsioneCODAG fino a 40 MW (54 385 CV)
Velocità27 nodi (50 km/h)
Autonomia5 000 nmi (9 260 km) a 15 kn (28 km/h)
Equipaggio145-165
Equipaggiamento
Sensori di bordoradar AESA di Thales
Sistemi difensiviCMS SETIS di DCNS
Armamento
ArmamentoCIWS
Artiglieria1 cannone Otobreda 76/62
Missilifino a 32 celle VLS
Mezzi aerei1 elicottero da max 10 t. (Panther o NH90 NFH) e 1 APR di medie dimensioni
Mezzi nautici1 ECUME + 1 EDO

dcns-belharra, BELH@RRA® – 4,000 tons frigate by DCNS

voci di navi presenti su Wikipedia

FDI (dal francese: Frégates de défense et d'intervention, in italiano: Fregate di difesa e di intervento) – in precedenza FTI (dal francese: Frégate de taille intermédiaire, in italiano: Fregata di taglia intermedia) fino al gennaio 2019[3][4] – è la sigla di un programma che identifica una nuova generazione di fregate da 4.000 tonnellate della Marine nationale – in fase di progettazione dal Naval Group (ex DCNS) – e denominate per l'esportazione Belharra (o BELH@RRA®).
Il nome Belharra, scelto dalla DCNS, fa riferimento a Belharra o Belharra-Perdun, un'onda marina che si genera su un alto fondale della costa Basca al largo di Urrugne nel golfo di Biscaglia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il programma FTI risponde all'esigenza francese, prevista nel Libro bianco sulla Difesa e la Sicurezza nazionale del 2013, di possedere 15 fregate di primo rango. Ora, al 2013 (data di redazione del libro bianco), le fregate di primo rango disponibili e/o in programmazione/costruzione all'orizzonte 2025 erano le 2 della classe Horizon e le 11 classe FREMM, in seguito, nel 2015, il programma FREMM è stato ridotto ad 8 unità; mancano quindi 5 fregate.

Le 5 fregate di secondo rango della classe La Fayette sono state quindi elevate al primo rango, ma queste, anche a seguito di un ammodernamento, restano inferiori alle FREMM; comunque in questo modo il numero di 15 previsto dal Libro bianco è raggiunto.

Tuttavia, in vista della sostituzione delle La Fayette è lanciato il programma FTI, con il quale si prevede sostituire le 5 La Fayette e le 3 FREMM (cancellate nel 2015) con 5 FTI; queste nuove fregate saranno più grandi delle La Fayette e soprattutto maggiormente armate; l'armamento sarà quasi simile a quello delle FREMM, anche se saranno di dimensioni inferiori rispetto a quest'ultime.

Le Frégates de taille intermédiaire riprendono – almeno nelle caratteristiche generali di dimensione e armamento (uno dei design proposti prevedeva una nave prua invertita) – il progetto (sempre di DCNS) della Frégate modulaire 400 (FM 400) lanciato nel 2008 e poi abbandonato nel 2011[5][6][7]. Le fregate BELH@RRA® sono le discendenti delle fregate furtive de la classe La Fayette. La @ presente nel nome indica la volontà da parte della DCNS di mettere l'accento sulle qualità e le caratterische digitali e le sue capacità modulari nei domini della guerra antiaerea, anti-superficie, anti-sottomarino e asimmetrica.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Le caratteristiche di questa classe di fregate di taglia intermedia sono state illustrate per la prima volta al salone Euronaval 2016 il 18 ottobre 2016; le caratteristiche descritte sono relative alla versione destinata alla Marine nationale; per l'esportazione, la versione Belharra, dotata del sistema CMS scalabile SETIS (usato anche sulle FREMM e le Gowind), permette di modulare il sistema di combattimento, in particolare:

Una caratteristica della nave è lo scafo con la prua invertita (en:Inverted bow) a campanatura; come nelle vecchie navi corazzate del XIX secolo e poi ripresa negli anni 2000 nel design della classe Zumwalt (che però sono dei cacciatorpediniere da 15 656 LT (15 907 t)).

Queste fregate sono definite di taglia intermedia perché, nella terminologia della marina militare francese, il termine fregata indica una nave che può essere anche di tre dimensioni differenti, corrispondenti a tre diversi tipi di navi secondo la terminologia NATO:

O ancora le FTI posso essere considerate intermedie rispetto alle fregate di primo e di secondo rango.
Le FTI in termini di dimensioni si collocano nell'ordine seguente:

Caratteristiche principali
FTI (Marine nationale)[8] Belharra (export)[9]
Dislocamento 4 250 t (4 183 long ton; 4 685 short ton) 4 000 t (3 937 long ton; 4 409 short ton)
Lunghezza fuori tutto 122 m (400 ft) 121 m (397 ft)
Larghezza 17,7 m (58 ft) 17 m (56 ft)
Pescaggio massimo
Propulsione CODAG CODAG
Potenza 32 MW (43 508 CV) fino a 40 MW (54 385 CV)
Velocità massima 27 kn (50 km/h) 27–29 kn (50–54 km/h)
Autonomia 5 000 nmi (9 260 km) a 15 kn (28 km/h)
Equipaggio 115+15 uomini 145–165 uomini
Elettronica CMS DCNS SETIS
Comunicazioni Thales Aquilon
Radar AESA Thales Sea Fire 500
Sonar di scafo Thales Kingklip Mark 1114
Sonar rimorchiato Thales CAPTAS-4 compact
ESM Thales SENTINEL
Intercettore radar RESM
Intercettore radio CESM
Armamento 1 cannone Otobreda da 76 mm
2 cannoni a corto raggio da 20 mm NARWHAL
sistema VLS a 16 celle A50 (Aster 30)
8 missili anti-nave (Exocet MM40)
sistema 2×2 di lancio di siluri (MU-90)
2 ASM decoy
1 cannone da 76 mm o da 127 mm
CIWS e/o altro armamento a corto raggio
sistema VLS fino a 32 celle
missili superficie-superficie (antinave)
sistema di lancio siluri (antisommergibile)
.
Mezzi aerei 1 elicottero da max 10 t. (Panther o NH90 NFH) e 1 APR di medie dimensioni
Mezzi nautici 1 ECUME + 1 EDO

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Matricola Nome Impostazione Varo EIS
Civil and Naval Ensign of France.svg Marine nationale
FTI (1) (2018) (2025)
FTI (2) (2026)
FTI (3) (2027)
FTI (4) (2028)
FTI (5) (2029)[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The intermediate-size frigate programme: DCNS is pleased to have been informed by the French Defence Ministry of a contract attribution., in DCNS, 21 aprile 2017. URL consultato il 21 aprile 2017.
  2. ^ (EN) Thales welcomes contract award for French defence ministry’s intermediate-size frigate programme, in Thales, 21 aprile 2017. URL consultato il 21 aprile 2017.
  3. ^ (FR) La Marine nationale change les appellations de nombreux bâtiments, su meretmarine.com, 16 gennaio 2019.
  4. ^ (FR) Marine nationale - Dossier d'information 2019, in Cols bleus, gennaio 2019, p. 19-20.
  5. ^ (EN) Fregate modulaire 400 FM400, su globalsecurity.org. URL consultato il 24 marzo 2017 (archiviato il 24 marzo 2017).
  6. ^ (FR) DCNS complète sa gamme avec une frégate de 4000 tonnes, su meretmarine.com, 21 gennaio 2008. URL consultato il 24 marzo 2017 (archiviato il 24 marzo 2017).
  7. ^ (FR) DCNS met en sommeil la frégate FM400, su meretmarine.com, 29 settembre 2011. URL consultato il 24 marzo 2017 (archiviato il 24 marzo 2017).
  8. ^ colbert-fti, La Frégate de Taille Intermédiaire
  9. ^ dcns-belharra, BELH@RRA® – 4,000 tons frigate by DCNS
  10. ^ (FR) La Marine nationale n’aura seulement 15 frégates de premier rang qu’en 2029, su opex360.com, 4 giugno 2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]