Classe Champlain

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Classe Champlain
BATRAL
Francis Garnier.jpeg
La Francis Garnier (L9031)
Descrizione generale
Civil and Naval Ensign of France.svg
Flag of Côte d'Ivoire.svg
Naval Ensign of Morocco.svg
Flag of Chile.svg
Flag of Gabon.svg
TipoBâtiment de transport léger (BATRAL)
Numero unità13
Utilizzatore principaleCivil and Naval Ensign of France.svg Marine nationale
Altri utilizzatoriNaval Ensign of Morocco.svg Marine royale
Flag of Chile.svg Armada de Chile
CostruttoriDCN
CantiereBrest
Impostazione1973 (L 9030)
Varo1973 (L 9030)
Entrata in servizio1974 (L 9030)
Disarmo2004 (L 9030)
Destino finale2004 (L 9030)
Statoaffondata
Caratteristiche generali
Dislocamento770 (1 330 a pieno carico)
Lunghezza80 m
Larghezza13 m
Pescaggiom
Propulsione2 diesel SACM Wärtsilä UD 33 V12 M4
3600 Ch (2650 kW)
2 hélices à 4 pales orientables
Velocità16 nodi (30 km/h)
Autonomia4500 nautiques à 13 noeuds
Equipaggio3 officiers, 15 officiers mariniers, 26 QMM
Equipaggiamento
Sensori di bordo1 radar de navigation DECCA 1226
Infrastructure Inmarsat
Armamento
Armamento2 mortiers de 81 mm
2 affûts de 40 mm AA
2 mitrailleuses de 12,7mm
Mezzi aerei1 elicottero leggero
Mezzi da sbarco1 LCVP + 1 LCPS[1]
o 2 LCVP
Note
i dati si riferiscono alla Champlain (L 9030)

fonti citate nel corpo del testo

voci di navi presenti su Wikipedia

Le navi da trasporto leggero (BAtiments de TRAnsports Légers - BATRAL) della classe Champlain sono state delle navi da trasporto anfibio della Marine nationale francese.
La loro denominazione NATO è Landing Ship Tank (LST), o eventualmente Landing Ship Medium (LSM)[2].
La nave è in grado di trasportare 1 LCVP e 1 LCPS[1] o 2 LCVP.
La Marine nationale ha sostituito le ultime 3 BATRAL – che erano dislocate oltremare – con 3 delle 4 navi multi-mussione della classe d'Entrecasteaux (B2M).

Navi[modifica | modifica wikitesto]

Nome In servizio Disarmo Note
Civil and Naval Ensign of France.svg Marine nationale
Champlain (L 9030) 1974 2004 basata a Tolone dal 1974 al 2000
basata a Fort-de-France in Martinica dal 2000 al 2004
affondata al largo della Martinica il 27 ottobre 2004
Francis Garnier (L 9031) 1974 2011 basata a Fort-de-France in Martinica dal 1974 al 2000
basata a Tolone dal 2000 al 2004
basata a Fort-de-France in Martinica dal 2004 al 2011
Dumont d'Urville (L 9032) 1983 2017 basata a Papeete in Polinesia francese dal 1983 al 2010
basata a Fort-de-France in Martinica dal 2010 al 2017
Jacques Cartier (L 9033) 1983 2013 basata a Nouméa in Nuova Caledonia dal 1983 al 2013
La Grandière (L 9034) 1987 2016 basata a Port-des-Galets a La Riunione dal 1987 al 2016
Costa d'Avorio Marine nationale (Costa d'Avorio)[3]
Elephant 1977 in servizio
Naval Ensign of Morocco.svg Marine royale[4]
Daoud Ben Aicha (402) 1977 in servizio
Ahmed Es Skali (403) 1977 in servizio
Abou Abdallah El Ayachi (404) 1978 in servizio
Flag of Chile.svg Armada de Chile[5]
Maipo (R91) 1982 1988
Rancagua (R92) 1983 in servizio
Chacabuco (R95) 1986 in servizio
Gabon Marine nationale (Gabon)[6]
President el Hadj Omar Bongo (L05) 1984 in servizio

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Landing Craft Personal and Service o Landing craft personal survey; CIRCULAIRE N° 000-19932-2007/DEF/EMM/LOGGEN relative au plan d'allocation en batellerie des commandements de la marine, bases et services à terre de la marine et de la drome des bâtiments de surface., su bo.sga.defense.gouv.fr. URL consultato il 20 marzo 2016.
  2. ^ Le LST Mk.1 avevano un dislocamento di 3.600/5.400 t. per 120 m. di lunghezza, le LST Mk.2 di 1.800/3.900 t. per 100 m., le LST Mk.3 di 2.100/5.000 t. per 106 m. e le LST Newport di 4.800/8.500 t. per 159 m.; mentre le LSM, che erano di dimensione intermedia tra le LST e le LCI, avevano un tonnellaggio intorno a 1.000 t. per 62 m. di lunghezza.
  3. ^ World Navies Today: Ivory Coast, su hazegray.org. URL consultato il 5 dicembre 2015. e World navies today - Navy of Ivory Coast, su navypedia.org. URL consultato il 5 dicembre 2015.
  4. ^ World Navies Today Morocco, su hazegray.org. URL consultato il 18 settembre 2010., World navies today - Navy of Morocco, su navypedia.org. URL consultato il 5 dicembre 2015. e Champlain, su worldwarships.com. URL consultato il 31 dicembre 2015.
  5. ^ World Navies Today Chile, su hazegray.org. URL consultato il 18 settembre 2010., World navies today - Navy of Chile, su navypedia.org. URL consultato il 5 dicembre 2015. e BATRAL, su worldwarships.com. URL consultato il 31 dicembre 2015.
  6. ^ World Navies Today: Gabon, su hazegray.org. URL consultato il 5 dicembre 2015., World navies today - Navy of Gabon, su navypedia.org. URL consultato il 5 dicembre 2015. e Champlain, su worldwarships.com. URL consultato il 31 dicembre 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]