Claosaurus agilis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Claosauro
Claosaurus yale.JPG
Scheletro ricostruito di Claosaurus agilis
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Archosauromorpha
Superordine Dinosauria
Ordine Ornithischia
Sottordine Ornithopoda
Infraordine Iguanodontia
Famiglia Hadrosauridae
Genere Claosaurus
Specie C. agilis

Il claosauro (Claosaurus agilis) era un dinosauro erbivoro appartenente agli adrosauri, o dinosauri a becco d'anatra. Visse nel Cretaceo superiore (Santoniano/Campaniano, circa 80 milioni di anni fa). I suoi resti fossili sono stati ritrovati in Nordamerica (Kansas). È considerato uno dei più piccoli e primitivi adrosauri conosciuti.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo dinosauro è noto grazie a uno scheletro postcranico quasi completo, che ha permesso di ricostruire un animale lungo circa 3,5 metri (misura insolitamente piccola per un adrosauro) e pesante forse mezza tonnellata. Il corpo di Claosaurus era relativamente snello, così come le zampe posteriori; le zampe anteriori erano un po' più corte rispetto alla misura media per gli adrosauri, mentre la coda era lunga e irrigidita da tendini ossificati. Il cranio, purtroppo, non è noto.

Ricostruzione obsoleta di Claosaurus (pre 1923)

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Rinvenuto in sedimenti marini, questo dinosauro è uno dei più antichi adrosauri nordamericani noti. Il significato del nome ("lucertola rotta") si riferisce al fatto che i fossili vennero ritrovati in pezzi sparsi, e vennero recuperati nel corso di anni. La prima descrizione fu effettuata da Othniel Charles Marsh, che nel 1872 attribuì i fossili a una nuova specie del genere Hadrosaurus (H. agilis); solo nel 1890 Marsh si rese conto che questo dinosauro era abbastanza distinto da meritare un genere a parte. Attualmente Claosaurus è considerato uno degli adrosauri più primitivi, forse affine all'europeo Telmatosaurus e al nordamericano Lophorhothon. La mancanza di materiale cranico, tuttavia, non permette una classificazione dettagliata di queste forme. Per lungo tempo si ritenne che Claosaurus possedesse un rudimento di primo dito nelle zampe posteriori, ma è stato dimostrato che questa convinzione fu dovuta a un errore di interpretazione dei fossili.

Un'altra specie attribuita a Claosaurus, C. affinis, ritrovata in South Dakota in associazione con la tartarugha gigante Archelon, è basata su resti troppo frammentari per poter essere classificata anche solo a livello generico.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Marsh, O. C., 1872, Notice of a new species of Hadrosaurus: American Journal of Science, 3rd series, n. 3, p. 301.
  • Marsh, O. C., 1890, Additional characters of the Ceratopsidae, with notice of new Cretaceous dinosaurs: American Journal of Science, 3rd series, v. 39, p. 418-426.
  • Gregory, Joseph T. (1948). "The type of Claosaurus (?) affinis Wieland". American Journal of Science 246: 29–30. doi:10.2475/ajs.246.1.29.
  • Creisler, Benjamin S. (2007). "Deciphering duckbills: a history in nomenclature". In Carpenter, Kenneth (ed.). Horns and Beaks: Ceratopsian and Ornithopod Dinosaurs. Bloomington and Indianapolis: Indiana University Press. pp. 185–210. ISBN 0-253-34817-X.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]