Cladium mariscus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Falasco
Cladium kz1.jpg
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Mesangiosperme
(clade) Monocotiledoni
(clade) Commelinidi
Ordine Poales
Famiglia Cyperaceae
Genere Cladium
Specie C. mariscus
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Sottoclasse Commelinidae
Ordine Cyperales
Famiglia Cyperaceae
Genere Cladium
Specie C. mariscus
Nomenclatura binomiale
Cladium mariscus
Pohl
Sottospecie

Il falasco o marisco o panicastrella di palude[1] (Cladium mariscus Pohl) è una pianta palustre appartenente alla famiglia delle Cyperaceae.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La pianta ha un rizoma con stoloni molto ramificati da cui partono gli organi aerei formati dai fusti che raggiungono altezze superiori anche ai 2 metri; le lunghe foglie sono a sezione triangolare e bordo seghettato e tagliente.

I fiori ermafroditi sono riuniti in infiorescenze a pannocchia, la stagione della fioritura è tra maggio e settembre. Il frutto è un achenio (nucula).

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Sono note 4 sottospecie:[2]

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Il falasco per la resistenza delle foglie e del fusto, anche se disseccati, veniva molto usato per impagliare seggiole, intrecciare sporte e stuoie e per costruire capanne.

La pianta è costituita da foglie molto affilate che, se attraversate, possono tagliare come rasoi: per toccarlo o coglierlo senza ferirsi bisogna accarezzarlo o tagliarlo sempre dal basso verso l'alto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Per i nomi volgari marisco e panicastrella di palude v. Vocabolario Treccani alle voci Marisco e Panicastrella. Secondo la medesima opera il termine falasco avrebbe un senso più generale, riferibile a più specie di erbe palustri.
  2. ^ a b (EN) Cladium mariscus, su Plants of the World Online, Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 4/5/2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica