Cjarsons

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
CJARSONS
Cjalsons.jpg
Un cjarson, uno gnocco di susino e della ricotta affumicata (scueta)
Origini
Luogo d'origine Italia Italia
Regione Friuli-Venezia Giulia
Zona di produzione Carnia
Dettagli
Categoria primo piatto
Riconoscimento P.A.T.
Settore Paste fresche
Ingredienti principali pasta di patate, ricotta, cannella, uvetta
 

I cjarsons, pronuncia IPA: [car'soŋs] (simile a chiarsóns), (detti anche cjalsons o cjalzons) sono un tipico piatto della cucina friulana; più precisamente della regione alpina della Carnia ma diffuso anche nella pianura friulana.

Sono costituiti da una pasta di patate ripiena simile agli agnolotti o ai ravioli, caratterizzati da un contrasto tra il sapore dolce ed il salato. Il ripieno è realizzato in diverse varianti a seconda della ricetta locale e può contenere uva passa, cioccolato fondente o cacao, cannella, spinaci, erba cipollina, ricotta, marmellata, rhum, grappa, prezzemolo, biscotti secchi, uova, latte. Come i ravioli, vengono cucinati in acqua salata e, scolati, si condiscono con burro fuso e ricotta affumicata (scuete fumade). In alternativa al burro, può essere utilizzato l'ont (burro schiumato da cui è stata eliminata l'acqua e raddensato per facilitarne la conservazione nei mesi estivi), che in tempi passati veniva largamente utilizzato nella cucina carnica nell'impossibilità di conservare il burro per lunghi tempi. I cjarsons sono fra i piatti più poveri della cucina carnica tradizionale, riscoperti ed elevati a piatto della ristorazione negli anni 1970 dal cuoco carnico Gianni Cosetti.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Walter Filiputti, Ulderica da Pozzo Cara Carnia, Vinibuoni d'Italia

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]