Città decorate al valor civile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nell'arco della sua storia, la Repubblica Italiana, come già prima il Regno d'Italia, nei casi delle decorazioni concesse a Legnano e Verona, ha ritenuto di decorare con medaglie al valor civile città, comuni o province per specifici atti di straordinario e sciente eroismo delle loro comunità durante guerre, calamità naturali o altri eventi.

Medaglia d'oro al valor civile[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia d'oro al valor civile - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro al valor civile

Città e Comuni decorati per atti di abnegazione durante il secondo conflitto mondiale (1940-1945)[modifica | modifica wikitesto]

Città decorate per azioni compiute durante calamità naturali[modifica | modifica wikitesto]

Città decorata per azioni compiute durante altri eventi[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia d'argento al valor civile[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia d'argento al valor civile - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'argento al valor civile

Medaglia di bronzo al valor civile[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia di bronzo al valor civile - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di bronzo al valor civile

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ vedi nel sito del Quirinale le parole che pronunciò il Presidente in visita ad Ancona "due volte medaglia d'oro, valorosa nelle lotte del Risorgimento, coraggiosa nel far fronte alle distruzioni provocate dalla seconda guerra mondiale, da cui seppe presto risorgere"; Sito del Quirinale
  2. ^ a b c decorata anche di Medaglia d'oro alle Città Benemerite del Risorgimento Nazionale.
  3. ^ Le onorificenze della Repubblica Italiana, su www.quirinale.it. URL consultato il 25 dicembre 2018.
  4. ^ Avellino Città di, su quirinale.it.
  5. ^ Le onorificenze della Repubblica Italiana, su www.quirinale.it. URL consultato il 25 dicembre 2018.
  6. ^ Le onorificenze della Repubblica Italiana, su www.quirinale.it. URL consultato il 25 dicembre 2018.
  7. ^ a b c d e f decorata anche di Medaglia d'oro al valor militare.
  8. ^ Le onorificenze della Repubblica Italiana, su www.quirinale.it. URL consultato il 25 dicembre 2018.
  9. ^ Le onorificenze della Repubblica Italiana, su www.quirinale.it. URL consultato il 25 dicembre 2018.
  10. ^ Comune di Civitella in Val di Chiana, su www.civichiana.it. URL consultato il 25 dicembre 2018.
  11. ^ Le onorificenze della Repubblica Italiana, su www.quirinale.it. URL consultato il 25 dicembre 2018.
  12. ^ Le onorificenze della Repubblica Italiana, su www.quirinale.it. URL consultato il 25 dicembre 2018.
  13. ^ Isernia - Sito del Quirinale
  14. ^ Statuto Comunale Città di Marsala, su comune.marsala.tp.it. URL consultato il 29 ottobre 2010.
    «Art. 3, Comma 6: "Il Comune si fregia della medaglia d'oro al valor civile conferita per i fatti luttuosi conseguenti ai bombardamenti del maggio 1943 e per il grande coraggio dimostrato dall'intera popolazione."».
  15. ^ Le onorificenze della Repubblica Italiana, su www.quirinale.it. URL consultato il 25 dicembre 2018.
  16. ^ Le onorificenze della Repubblica Italiana, su www.quirinale.it. URL consultato il 25 dicembre 2018.
  17. ^ Le onorificenze della Repubblica Italiana, su www.quirinale.it. URL consultato il 25 dicembre 2018.
  18. ^ Le onorificenze della Repubblica Italiana, su www.quirinale.it. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  19. ^ Le onorificenze della Repubblica Italiana, su www.quirinale.it. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  20. ^ Le onorificenze della Repubblica Italiana, su www.quirinale.it. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  21. ^ Le onorificenze della Repubblica Italiana, su www.quirinale.it. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  22. ^ Le onorificenze della Repubblica Italiana, su www.quirinale.it. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  23. ^ Le onorificenze della Repubblica Italiana, su www.quirinale.it. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  24. ^ Le onorificenze della Repubblica Italiana, su www.quirinale.it. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  25. ^ Comune di Cisterna di Latina, su www.comune.cisterna-di-latina.latina.it. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  26. ^ Lapide medaglia d'argento al valor civile alla Città di Foligno - Guida Foligno Wiki, su rete.comuni-italiani.it. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  27. ^ Sito del Quirinale – Assegnazione onorificenza a Stia, su quirinale.it. URL consultato il 27 ottobre 2011.
  28. ^ Volume realizzato dalla Presidenza del Consiglio Comunale di Terni per i 60 anni di Consiglio Comunale (1946 - 2006) pp.42-43
  29. ^ decorata inoltre di Croce di guerra al valor militare.
  30. ^ Statuto della Città di Viterbo, su comune.viterbo.it (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2016).
  31. ^ decorata inoltre di Croce melitense di I classe con corona del SMOM.
  32. ^ Sito del Quirinale – Assegnazione onorificenza a Capracotta, su quirinale.it. URL consultato il 27 marzo 2015.
  33. ^ borgosandonnino la storia di fidenza Archiviato il 1º settembre 2013 in Internet Archive.
  34. ^ www.comunemonteargentario.it, http://www.comunemonteargentario.it/organistituzionali/organi.htm. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  35. ^ Un Oscar romano al popolo del Giglio - Cronaca, su il Tirreno, 29 maggio 2012. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  36. ^ Comune di Poggibonsi Archiviato il 13 febbraio 2013 in Internet Archive.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]