Circondario di Volosca-Abbazia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Circondario di Volosca-Abbazia
ex circondario
Localizzazione
Stato Italia Italia
Provincia Provincia di Pola-Stemma.png Istria
Provincia del Carnaro-Stemma.png Carnaro
Amministrazione
Capoluogo Volosca-Abbazia
Data di istituzione 1923
Data di soppressione 1926
Territorio
Coordinate
del capoluogo
45°20′N 14°18′E / 45.333333°N 14.3°E45.333333; 14.3 (Circondario di Volosca-Abbazia)Coordinate: 45°20′N 14°18′E / 45.333333°N 14.3°E45.333333; 14.3 (Circondario di Volosca-Abbazia)
Abitanti ?
Altre informazioni
Fuso orario UTC+1
Cartografia

Il circondario di Volosca-Abbazia era uno dei circondari in cui era suddivisa la provincia dell'Istria; successivamente passò alla neocostituita provincia del Carnaro.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il circondario venne istituito nel 1923 in seguito alla riorganizzazione amministrativa dei territori annessi al Regno d'Italia dopo la prima guerra mondiale; si estendeva sul territorio degli ex distretti giudiziari di Volosca-Abbazia, Castelnuovo d'Istria e Bisterza[1].

L'anno successivo venne distaccato dalla provincia dell'Istria e aggregato alla nuova provincia del Carnaro (eccettuati i comuni di Castelnuovo e Matteria, assegnati al circondario di Capodistria)[2]

Il circondario di Volosca-Abbazia venne soppresso nel 1926[3] e il territorio assegnato al circondario di Fiume[4].

Suddivisione amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

All'atto dell'istituzione il circondario era così composto:

Note[modifica | modifica wikitesto]