Circondario di Bari delle Puglie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Circondario di Bari delle Puglie
ex circondario
Localizzazione
StatoItalia Italia
ProvinciaProvincia di Bari-Stemma2.png Bari delle Puglie
Amministrazione
CapoluogoBari delle Puglie
Data di istituzione1860
Data di soppressione1927
Territorio
Coordinate
del capoluogo
41°07′31″N 16°52′00″E / 41.125278°N 16.866667°E41.125278; 16.866667 (Circondario di Bari delle Puglie)Coordinate: 41°07′31″N 16°52′00″E / 41.125278°N 16.866667°E41.125278; 16.866667 (Circondario di Bari delle Puglie)
Abitanti
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Circondario di Bari delle Puglie – Localizzazione

Il circondario di Bari delle Puglie era uno dei tre circondari in cui era suddivisa la provincia di Bari delle Puglie, esistito dal 1861 al 1927.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Con l'Unità d'Italia (1861) la suddivisione in province e circondari stabilita dal Decreto Rattazzi fu estesa all'intera Penisola.

Il circondario di Bari delle Puglie fu abolito, come tutti i circondari italiani, nel 1927, nell'ambito della riorganizzazione della struttura statale voluta dal regime fascista. Tutti i comuni che lo componevano rimasero in provincia di Bari delle Puglie.

Suddivisione in mandamenti[modifica | modifica wikitesto]

Elenco dei mandamenti:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Con Regio decreto n. 384 del 16 febbraio 1928, i comuni di Carbonara e Ceglie furono aggregati alla città di Bari, divenendone quartieri. Parimenti, il Regio decreto n. 2133 del 6 settembre dello stesso anno scorporava, da Modugno, il borgo di Palese, stabilendo che anch'esso divenisse un quartiere della città di Bari. Enrica Di Ciommo, Bari, 1806-1940: Evoluzione del territorio e sviluppo urbanistico, Milano, FrancoAngeli, 1984, p. 479, ISBN 978-88-204-5336-7.
  2. ^ a b Il 14 ottobre 1927, per effetto del Regio decreto n. 1903 del 29 settembre di quell'anno, il comune di Canneto (divenuto, nei mesi successivi alla proclamazione del Regno d'Italia, Canneto di Bari) e il comune di Montrone furono fusi nel nuovo comune di Adelfia. Storia del Comune di Adelfia, su comuniecitta.it. URL consultato il 7 gennaio 2013.
  3. ^ Il toponimo, spesso riportato come San Michele o Sanmichele, diviene, dopo il 1861, Sammichele, e, dopo il 1863, in virtù del Regio decreto n. 1196 del 4 gennaio di quell'anno, viene fissato in Sammichele di Bari. Storia del Comune di Sammichele di Bari, su comuniecitta.it. URL consultato il 7 gennaio 2013.
Puglia Portale Puglia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Puglia