Cinquanta sfumature di nero (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cinquanta sfumature di nero
FiftyShadesDarkerMovie.png
Dakota Johnson in una scena del film
Titolo originaleFifty Shades Darker
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2017
Durata118 min
131 min (unrated)
Rapporto2,39 : 1
Generedrammatico, sentimentale
RegiaJames Foley
Soggettodal romanzo di E. L. James
SceneggiaturaNiall Leonard
ProduttoreDana Brunetti, Michael De Luca, E. L. James, Marcus Viscidi
Casa di produzioneUniversal Pictures
Distribuzione in italianoUniversal Pictures
FotografiaJohn Schwartzman
MontaggioRichard Francis-Bruce
MusicheDanny Elfman
ScenografiaNelson Coates
CostumiShay Cunliffe
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Cinquanta sfumature di nero (Fifty Shades Darker) è un film del 2017 diretto da James Foley.

La pellicola è il sequel di Cinquanta sfumature di grigio (2015) e l'adattamento cinematografico del romanzo omonimo di E. L. James, qui nel ruolo di produttrice.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo che Anastasia Steele ha lasciato Christian Grey, ha degli incubi sulla sua infanzia violenta. Nel frattempo, Ana inizia un nuovo lavoro come assistente di Jack Hyde, redattore della Seattle Independent Publishing (SIP), i cui tre precedenti assistenti hanno lasciato tutti negli ultimi 18 mesi. Ana si imbatte inaspettatamente in Christian all'inaugurazione della mostra fotografica dell'amica Jose Rodriguez. È sgomenta che Christian abbia acquistato tutti i ritratti di Ana di Jose. Christian vuole che Ana torni indietro e le accetta di non avere regole, né punizioni, né termini più segreti.

Mentre Jack e Ana vanno a bere qualcosa dopo il lavoro, Ana viene avvicinata per strada da una giovane donna che le somiglia. Christian arriva al bar e si comporta con freddezza verso Jack, poi parte rapidamente con Ana al seguito. Ana respinge l'avvertimento di Christian sulla reputazione di Jack. È infastidita dal fatto che Christian stia considerando di acquistare SIP. Jack dice ad Ana che si aspetta che lei lo accompagni durante un viaggio espositivo a New York, ma dopo aver parlato con Christian, accetta di non partecipare.

Poco dopo, Ana nota di nuovo la stessa donna che osserva lei e Christian da lontano. Christian devia l'indagine di Ana sull'identità della donna, ma in seguito ammette che è Leila Williams, un ex sottomesso. Dopo la fine del contratto, Leila voleva di più, ma Christian interruppe la relazione. Leila sposò un uomo che in seguito morì, causando un esaurimento mentale a Leila. Da allora ha perseguitato Ana e Christian.

Prima dell'annuale ballo di beneficenza della famiglia Gray, Christian porta Ana ad Escala, un salone di bellezza di proprietà di Elena Lincoln. Elena, un'amica di famiglia, è anche l'ex dominante di Christian che lo ha introdotto al BDSMstile di vita seducendolo quando era più giovane. Ana è furiosa che Christian l'abbia portata lì e che Elena e Christian siano soci in affari. Al ballo, la sorella di Christian Mia menziona che suo fratello fu espulso da quattro diverse scuole per risse. Christian dice ad Ana che sua madre si è suicidata. Rimase solo con il suo corpo per tre giorni prima di essere portato in ospedale dove Grace Trevelyan Grey lavorava; si prese cura e in seguito adottò il ragazzo. Durante il ballo, Ana respinge la richiesta di Elena di lasciare Christian e avverte Elena di stare alla larga. Arrivando a casa, lei e Christian scoprono che Leila ha vandalizzato la macchina di Ana. Christian in seguito dice ad Ana che sua madre è stata una prostituta dipendente da crack.

Quando Ana dice a Jack che non parteciperà alla fiera con lui, tenta di sedurla mentre sono soli al lavoro, ma lei lo sfugge e fugge. Christian esercita la sua influenza per far licenziare Jack, e Ana viene promossa direttore di recitazione al posto di Jack. Christian chiede ad Ana di trasferirsi con lui e lei è d'accordo.

Nell'appartamento di Ana, Leila la minaccia con una pistola. Christian e il suo autista / guardia del corpo, Jason Taylor, entrano e Christian controlla Leila diventando la sua dominante. Ana, vedendo il bisogno di Christian di essere dominante, se ne va, tornando ore dopo. Christian è furioso ma Ana ha bisogno di tempo per considerare la loro relazione. Christian si sottomette in ginocchio sottomesso e confessa di non essere un dominatore, ma un sadico a cui piace ferire le donne che sembravano la sua madre natale. Insiste che vuole cambiare. Christian in seguito propone, ma Ana ha bisogno di tempo prima di accettare.

Christian parte per un viaggio d'affari, pilotando il suo elicottero. Si verifica un guasto al motore sul monte. Sant'Elena, costringendolo a abbandonare l'imbarcazione in una zona boscosa. Ne consegue un'enorme ricerca e salvataggio. Mentre Ana attende spaventosamente notizie, Christian arriva a casa sano e salvo. Ana, rendendosi conto di amarlo, accetta la sua proposta di matrimonio.

Alla festa di compleanno di Christian, Elena accusa Ana di essere una cercatrice d'oro. Ana le ordina di smettere di interferire. Christian ascolta e sprezzante dice a Elena che gli ha insegnato "come scopare" mentre Ana gli ha insegnato "come amare". Grace ascolta la conversazione e chiede a Elena di andarsene per sempre; Christian taglia anche tutti i legami con Elena. Più tardi quella sera, Christian propone ad Ana, questa volta con un anello, e lei accetta. Mentre i fuochi d'artificio esplodono nel cielo, Jack Hyde osserva da lontano i festeggiamenti, silenziosamente giurando vendetta contro Christian e Ana.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Ancor prima dell'uscita del primo capitolo, la Universal ha confermato che il secondo film sarebbe stato diretto dalla regista della prima pellicola Sam Taylor-Johnson[1], mentre la diretta interessata ha successivamente annunciato l'intenzione di non proseguire nella serie per via dei noti e feroci dissidi avuti con la scrittrice James nel corso della produzione del primo film[2].

L'attore Jamie Dornan ha dichiarato che difficilmente parteciperà a un sequel per non creare dissapori con la moglie Amelia Warner.[3] In seguito la notizia viene smentita in quanto gli attori sono vincolati da contratto per film multipli, ma la produzione del sequel viene comunque posticipata per vari motivi, tra cui la volontà di E. L. James di riscrivere la sceneggiatura, che poi ha lasciato nelle mani del marito Niall Leonard.[4]

Il 31 agosto 2015 la Universal annuncia il regista del film, James Foley[5]. Nel novembre successivo viene annunciato che i due sequel del film, Cinquanta sfumature di nero e Cinquanta sfumature di rosso, verranno girati insieme, con le uscite fissate per San Valentino 2017 e San Valentino 2018[6]. Le riprese iniziano il 9 febbraio e terminano il 12 luglio 2016, e viene usato il falso titolo di lavorazione "Further Adventures of Max and Banks 2 & 3".[7][8][9]

Il budget del film è stato di 55 milioni di dollari.[10]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo teaser trailer del film viene diffuso il 12 settembre 2016[11], seguito il giorno successivo dal trailer completo, anche in italiano.[12]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Fifty Shades Darker: Original Motion Picture Soundtrack.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi dal 10 febbraio 2017[13] ed in quelle italiane dal 9 febbraio dello stesso anno.[14]

Il film viene trasmesso in televisione in Italia il 7 novembre 2017 su Canale 5 in prima serata, registrando 3.362.000 spettatori pari al 14.40% di share.[15]

Divieti[modifica | modifica wikitesto]

Il film ottiene il rating R negli Stati Uniti, cioè il divieto per i minori di 17 anni non accompagnati, a causa della "forte presenza di contenuti di carattere erotico e sessuale, nudità e linguaggio non adatto".[16]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Come il suo predecessore, il film ha ricevuto recensioni negative, soprattutto per quanto riguarda sceneggiatura, narrazione e la performance di Dornan.[17] Sul sito aggregatore Rotten Tomatoes il film ottiene solamente il 9% delle critiche professionali positive, con un voto medio di 3,3 su 10 basato su 159 recensioni,[18] mentre sul sito Metacritic riceve una valutazione di 33 su 100, basato su 39 recensioni.[19] Il pubblico interpellato da CinemaScore dà al film la valutazione B+ in una scala crescente da F ad A+, superiore al voto C+ che aveva ricevuto il primo film.[20]

Nell'edizione dei Razzie Awards 2017, il film riceve otto candidature: peggior film, peggior attore, peggior attrice, peggior attrice non protagonista, peggior coppia, peggior prequel, remake, rip-off o sequel, peggior regista e peggior sceneggiatura,[21] vincendo due premi per peggior attrice non protagonista a Kim Basinger e peggior prequel, remake, rip-off o sequel.[22]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola ha incassato 381,1 milioni di dollari in tutto il mondo,[10] di cui 114,5 milioni negli Stati Uniti.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Cinquanta sfumature di rosso (film).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cinquanta sfumature di grigio, ora è ufficiale: anche il terzo sequel arriverà al cinema, bestmovie.it, 9 febbraio 2015. URL consultato il 9 febbraio 2015.
  2. ^ Federico Gironi, Sam Taylor-Johnson abbandona la serie di Cinquanta sfumature, su comingsoon.it, 17 febbraio 2015.
  3. ^ Cinquanta sfumature di rabbia: se lo scandalo è in famiglia
  4. ^ Cinquanta Sfumature di Nero: Jamie Dornan rassicura sul suo ritorno
  5. ^ (EN) Justin Kroll, ‘Fifty Shades’ Sequel: James Foley Officially Offered Directing Job, Variety, 31 agosto 2015. URL consultato il 31 agosto 2015.
  6. ^ Andrea Francesco Berni, I due sequel di Cinquanta Sfumature di Grigio verranno girati insieme, badtaste.it, 12 novembre 2015. URL consultato il 13 novembre 2015.
  7. ^ (EN) Lucille Barilla, 'Fifty Shades Darker' Starts Filming After Delay Getting '50 Shades Of Grey' Sequel To Screens?, fashionnstyle.com, 6 gennaio 2016. URL consultato il 3 maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 17 agosto 2016).
  8. ^ (EN) Rebecka Schumann, ‘Fifty Shades Darker’ Movie 2016 Production Schedule, Location And Possible Smaller Budget Revealed, ibtimes.com, 5 gennaio 2016. URL consultato il 3 maggio 2017.
  9. ^ (EN) The Hollywood Reporter, 'Fifty Shades Darker' to Shoot in Paris as Filming Rebounds After Attacks, ibtimes.com, 4 febbraio 2016. URL consultato il 3 maggio 2017.
  10. ^ a b (EN) Fifty Shades Darker, Box Office Mojo. URL consultato il 13 aprile 2017.
  11. ^ Filmato audio Universal Pictures UK, Fifty Shades Darker - Official Trailer Teaser (Universal Pictures) HD, su YouTube, 12 settembre 2016. URL consultato il 12 settembre 2016.
  12. ^ Andrea Bedeschi, Cinquanta Sfumature di Nero: Jamie Dornan e Dakota Johnson nel primo trailer italiano!, su BadTaste.it, 13 settembre 2016. URL consultato il 13 settembre 2016.
  13. ^ (EN) Anthony D'Alessandro & Denise Petski, Universal Dates ‘Fifty Shades’ Sequels, ‘Furious 8’; ‘Pacific Rim 2’, ‘Mummy’ Moved Back — CinemaCon Update, deadline.com, 23 aprile 2015. URL consultato il 12 settembre 2016.
  14. ^ 50 sfumature di nero dal 9 febbraio al cinema, comingsoon.it. URL consultato il 27 gennaio 2017.
  15. ^ Ascolti TV | Martedì 7 novembre 2017. Il Paradiso delle Signore chiude al 17.1%, Cinquanta Sfumature di Nero 14.4%. Flop Mika (7.3%), boom Floris (9.1%), su DavideMaggio.it. URL consultato il 12 novembre 2017.
  16. ^ Emanuele Biotti, Cinquanta Sfumature di Nero: rating R negli Stati Uniti, badtaste.it, 10 novembre 2016. URL consultato il 10 novembre 2016.
  17. ^ Here’s What Critics Have to Say About Fifty Shades Darker, su Slate. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  18. ^ (EN) Fifty Shades Darker (2017), Rotten Tomatoes. URL consultato il 9 marzo 2017.
  19. ^ (EN) Fifty Shades Darker 2017, Metacritic. URL consultato il 9 marzo 2017.
  20. ^ (EN) CinemaScore, su cinemascore.com. URL consultato il 18 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 5 aprile 2015).
  21. ^ Razzie 2018: Transformers – L’Ultimo Cavaliere, La Mummia e Madre! fra le pellicole nominate!, badtaste.it. URL consultato il 26 febbraio 2018.
  22. ^ Filmato audio Razzie Channel, 38TH Razzie Award Winners!, su YouTube, 2 marzo 2018. URL consultato il 3 marzo 2018.
  23. ^ (EN) Steve Pond, 'Dunkirk,' 'The Shape of Water' Lead Satellite Award Nominations, thewrap.com, 29 novembre 2017. URL consultato il 30 novembre 2017.
  24. ^ Andrea Francesco Berni, Grammys 2018: premiati La La Land, Oceania e Carrie Fisher, badtaste.it, 29 gennaio 2018. URL consultato il 29 gennaio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema