Camposanto della Misericordia di Siena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Camposanto della Misericordia
SienaCamposantoDellaMisericordia1.jpg
Tipocivile
Confessione religiosacattolica
Stato attualein uso
Ubicazione
StatoItalia Italia
CittàSiena
Costruzione
Periodo costruzione1866 circa
Data apertura1866
ArchitettoAlessandro Doveri, Giuseppe Partini
Mappa di localizzazione

Coordinate: 43°18′32.58″N 11°19′59.32″E / 43.309051°N 11.333145°E43.309051; 11.333145

Il camposanto della Misericordia di Siena è il cimitero più ampio della città.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Progettato dall'architetto Alessandro Doveri ed inaugurato nel 1843, nel 1866 i lavori, rimasti incompiuti alla morte del Doveri, furono affidati a Giuseppe Partini, suo allievo, che curò l'ampliamento del camposanto.

I più recenti interventi hanno creato corpi aggiunti che non sempre trovano il giusto equilibrio con le creazioni ottocentesche. La ricchezza di testimonianze figurative, pittoriche e plastiche, fanno del camposanto una sorta di antologia della cultura figurativa senese tra Ottocento e Novecento. Si ricordano: la cappella Franci con affreschi di Pietro Aldi, Cesare Maccari, Amos Cassioli, tutti dipinti nel 1887, e con le decorazioni in ferro battuto della Officina Franci; la cappella Bandini Piccolomini con l'affresco di Alessandro Franchi e le sculture di Tito Sarrocchi. Vi è conservata anche la Pietà di Giovanni Duprè.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Toscana. Guida d'Italia (Guida rossa), Touring Club Italiano, Milano 2003, p. 536.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]