Cicloplegia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Cicloplegia
Specialitàoftalmologia
Classificazione e risorse esterne (EN)

La cicloplegia è la paralisi del muscolo ciliare presente nell'occhio[1][2], condizione che rende impossibile la messa a fuoco. Siccome il muscolo ciliare condivide l'innervazione con i muscoli dell'iride, la cicloplegia può accompagnarsi alla dilatazione della pupilla (midriasi)[3], che procura fotofobia.

Fotofobia[modifica | modifica wikitesto]

La fotofobia può essere causata da vari fattori. Nel caso della midriasi associata alla cicloplegia, dipende dall'impossibilità di diminuire l'afflusso di luce alla retina tramite la chiusura della pupilla.[4]

Farmaci cicloplegici e usi diagnostici[modifica | modifica wikitesto]

Tra le più usate sostanze cicloplegiche vi sono:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Kanski, pp. 765-6, 1989.
  2. ^ a b c Rang, pp. 765-6, 1989.
  3. ^ (EN) Human eye - The pupil, su Encyclopedia Britannica. URL consultato il 13 agosto 2021.
  4. ^ Digre KB, Brennan KC, Shedding light on photophobia, in J Neuroophthalmol, vol. 32, n. 1, March 2012, pp. 68–81, DOI:10.1097/WNO.0b013e3182474548, PMC 3485070, PMID 22330853.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Jack J. Kanski, Oftalmologia clinica, Elsevier, 2008.
  • Rang, Dale, Ritter, Moore, Farmacologia, Milano, Ambrosiana, 2007, ISBN 88-408-1293-8.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina