Chun-Li (Nicki Minaj)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chun-Li
Chun-Li (Nicki Minaj).jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaNicki Minaj
Tipo albumSingolo
Pubblicazione12 aprile 2018
Durata3:11
Album di provenienzaQueen
GenereHip hop
EtichettaYoung Money, Cash Money, Republic Records
ProduttoreJ. Reid, Nicki Minaj
FormatiDownload digitale
Certificazioni
Dischi d'argentoRegno Unito Regno Unito[1]
(vendite: 200 000+)
Dischi d'oroCanada Canada[2]
(vendite: 40 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia[3]
(vendite: 70 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[4]
(vendite: 1 000 000+)
Nicki Minaj - cronologia
Singolo precedente
(2018)
Singolo successivo
(2018)
Logo
Logo del disco Chun-Li

Chun-Li è un singolo della rapper statunitense Nicki Minaj, pubblicato il 12 aprile 2018 come primo estratto estratto dal quarto album in studio Queen.[5]

Il brano è stato pubblicato insieme a un altro singolo della rapper, Barbie Tingz, incluso nell'edizione di Target dell'album. Scritto da Nicki e da Jeremy Reid, dopo qualche settimana dall'uscita è arrivato al 10º posto nella Billboard Hot 100 statunitense, nella top 20 in Canada, nella Top 30 in Francia, Scozia e nel Regno Unito.

Il titolo della canzone è dedicato all'omonimo personaggio del videogioco Street Fighter.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Chun-Li è stato prodotto da un produttore dell'Atlanta, Jeremy Reid della Chevi Music, insieme alla stessa Minaj. Secondo quanto indicato da Reid, la rapper voleva un brano che avesse quel ritmo che rimandasse allo stile hip hop newyorkese. Minaj si è recata dal produttore verso la fine di dicembre 2017, spiegandogli che tipo di ritmo voleva per il brano: ha iniziato a rappare, poi gli ha dato il ritmo esatto. Lui ne ha creato all'incirca 13, e Nicki ne ha scelto solo uno fra quelli proposti. Il brano è stato concluso nei primi di aprile 2018, includendo il testo, la produzione, il missaggio e il mastering.[6]

Nella canzone, Nicki rema contro i detrattori su internet. "They need rappers like me! So they can get on their fucking keyboards and make me the bad guy, Chun-Li." come lei dichiara.[7]

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Rapper statunitensi come Juelz Santana[8] e BlocBoy JB[9] registrarono il proprio testo sulla base del brano. Poi la rapper lanciò una sfida sui social network, chiamata #ChunLiChallenge, che consisteva nel cantare un testo sopra la base del brano.

Esibizioni dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

La prima volta che fece una performance con questa canzone, fu durante il Rolling Loud Festival il 14 maggio, in Miami, e poi cantò anche MotorSport e Rake It Up.[10]

Poi fece un'altra performance con questa canzone durante il finale di stagione del Saturday Night Live il 19 maggio a New York, e poi cantò anche Poke It Out, con il giovane rapper Playboi Carti.[11]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 aprile 2018, al termine della pausa presa dalla cantante, ha annunciato l'uscita di due nuovi singoli, Barbie Tingz e Chun-Li, per i quali ha pubblicato le rispettive copertine.[12][13]

Chun-Li, che prende il nome dal personaggio del gioco Street Fighter,[14] è stato pubblicato insieme a Barbie Tingz, come una parte del quarto album di Nicki. Tutti i brani sono stati resi disponibili per l'ascolto e per il download digitale il 12 aprile da Young Money Entertainment e Cash Money Records.[12][13] L'uscita dei due brani avvenne nel 10º anniversario del secondo mixtape di Nicki, Sucka Free, uscito nel 2008.[6]

Il 30 maggio, Nicki ha postato un video che fa vedere come crea la canzone, come scena del suo nuovo documentario intitolato The Making of Queen, che uscirà nel 2018.[15]

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Un video verticale musicale per la canzone è stato pubblicato il 14 aprile 2018, pubblicato sul canale YouTube di Nicki Minaj. Il video è stato fatto tramite un montaggio di video fatti da Minaj tenendo il telefono verticalmente. Nelle clip, si può vedere Minaj che recita il testo della canzone mentre fa delle pose su un divano, però ci sono altri clip dove lei fa delle camminate da passerella.[16]

Nell'aprile del 2017, Minaj ha pubblicato un'anteprima per promuovere il video musicale ufficiale, però ha confermato sul suo account Instagram che quel teaser non era in alcun modo collegato al video ufficiale ma era solo un video di lei e Aliya Janell, la coreografa del video ufficiale, che stavano ballando in un modo freestyle sulla canzone.[17]

Il video ufficiale è stato pubblicato il 4 maggio 2018.[18] È stato diretto da Steven Klein della Good Company Pictures.[19] Nel video sono presenti dei look asiatici futuristici, in un modo che rimandava ai supereroi.[20]

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Chun-Li arrivò al 92º posto sulla US Billboard Hot 100 dopo un solo giorno di veduta, con 20.000 download venduti e 3.5 milioni riproduzioni, e quattro giorni che passava nelle radio.[21] Salì fino al 10º posto la settimana seguente, vendendo 38.000 copie e guadagnando 22.1 milioni riproduzioni.[22] La canzone diventò la sesta canzone ad entrare nella top 10 come una cantante principale e il primo brano in cui non era in collaborazione con qualcuno ad entrare nella top 10 dai tempi di "Anaconda" nel 2014 e 16° sopra tutti, estendendo il suo record per più volte entrata nella top 10 tra le rapper donne.[23]

Il brano fece, inoltre, un grande salto nella Hot 100, di ben 82 posizione, ultima volta fatto da Roar di Katy Perry, uscito nel 2013.[23] Cadde di 38 posizioni fino al numero 48, nella terza settimana.[24] Nella sua quinta settimana, la canzone rientrò nella top 20 dei brani saltando di 19 posti.

Fuori dagli Stati Uniti, Chun-Li arrivò alla Top 20 in Canada e nella top 30 in Francia, Scozia e Regno Unito.

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2018) Posizione
massima
Canada[25] 18
Francia[26] 30
Irlanda 65
Nuova Zealanda (heatseekers) 2
Portogallo[27] 100
Regno Unito[28] 26
Scozia)[29] 23
Stati Uniti[30] 10
Stati Uniti (R&B/hip-hop)[31] 7
Stati Uniti (rhythmic)[32] 7
Svezia (heatseekers)[33] 9
Svizzera[34] 99

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Nicki Minaj, Chun-Li, British Phonographic Industry. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  2. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 15 agosto 2018.
  3. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2019 Singles, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 15 aprile 2019.
  4. ^ (EN) Nicki Minaj, Chun-Li – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 30 luglio 2018.
  5. ^ (EN) Chun-Li - Single by Nicki Minaj, 12 aprile 2018. URL consultato il 13 giugno 2018.
  6. ^ a b (EN) How Producer J. Reid Helped Craft Nicki Minaj's Comeback Singles - XXL, su XXL Mag. URL consultato il 13 giugno 2018.
  7. ^ (EN) Nicki Minaj unleashes two new singles, “Barbie Tingz” and “Chun-Li”: Stream, in Consequence of Sound, 12 aprile 2018. URL consultato il 13 giugno 2018.
  8. ^ (EN) Juelz Santana Freestyles Over Nicki Minaj's "Chun Li" - XXL, su XXL Mag. URL consultato il 14 giugno 2018.
  9. ^ (EN) BlocBoy JB Drops a Freestyle Over Nicki Minaj's "Chun-Li" - XXL, su XXL Mag. URL consultato il 14 giugno 2018.
  10. ^ (EN) Watch Future Bring Out Nicki Minaj at Rolling Loud | Pitchfork, su pitchfork.com. URL consultato il 13 giugno 2018.
  11. ^ Watch Nicki Minaj Bring 'Chun-Li,' Playboi Carti to 'SNL', in Rolling Stone. URL consultato il 13 giugno 2018.
  12. ^ a b Nicki Minaj Posts New 'Chun Li' and 'Barbie Tingz' Teasers, in Billboard. URL consultato il 13 giugno 2018.
  13. ^ a b (EN) Nicki Minaj to Drop New Songs "Chun-Li" and "Barbie Tingz" - XXL, su XXL Mag. URL consultato il 13 giugno 2018.
  14. ^ Nicki Minaj’s ‘Chun-Li’ isn’t really about Chun-Li, in Polygon. URL consultato il 13 giugno 2018.
  15. ^ (EN) Watch Nicki Minaj Create "Chun-Li" in Preview of New Documentary - XXL, su XXL Mag. URL consultato il 13 giugno 2018.
  16. ^ Watch Nicki Minaj's Selfie Video for 'Chun-Li', in Rolling Stone. URL consultato il 13 giugno 2018.
  17. ^ (EN) Nicki Minaj Has Released a Teaser Video for "Chun Li", in Marie Claire, 27 aprile 2018. URL consultato il 13 giugno 2018.
  18. ^ (EN) Nicki Minaj Releases "Chun-Li" and "Barbie Tingz" Visuals, in The Source, 4 maggio 2018. URL consultato il 13 giugno 2018.
  19. ^ (EN) Nicki Minaj Delivers Her Dance-Heavy Videos For “Chun-Li” & “Barbie Tingz”, su Genius. URL consultato il 13 giugno 2018.
  20. ^ (EN) Nicki Minaj – Chin Li (Official Video), in BeatingBeats.com.ng, 4 maggio 2018. URL consultato il 13 giugno 2018.
  21. ^ Nicki Minaj's 'Barbie Tingz' & 'Chun-Li' Debut on Billboard Hot 100, in Billboard. URL consultato il 13 giugno 2018.
  22. ^ Drake's 'Nice For What' Holds Atop Billboard Hot 100, Nicki Minaj's 'Chun-Li' Vaults to Top 10, in Billboard. URL consultato il 13 giugno 2018.
  23. ^ a b Nicki Minaj's 'Chun-Li' Is Her First Solo Hot 100 Top 10 Since 'Anaconda' in 2014, in Billboard. URL consultato il 13 giugno 2018.
  24. ^ Music: Top 100 Songs | Billboard Hot 100 Chart, in Billboard. URL consultato il 13 giugno 2018.
  25. ^ (EN) Nicki Minaj - Chart history (Billboard Canadian Hot 100), Billboard. URL consultato il 15 agosto 2018.
  26. ^ (FR) lescharts.com - Nicki Minaj - Chun-Li, su lescharts.com. URL consultato il 14 giugno 2018.
  27. ^ (EN) Nicki Minaj - Chun-Li, su portuguesecharts.com. URL consultato il 14 giugno 2018.
  28. ^ (EN) Official Singles Chart Top 100, Official Charts Company. URL consultato il 14 giugno 2018.
  29. ^ (EN) Official Scottish Singles Sales Chart Top 100, Official Charts Company. URL consultato il 14 giugno 2018.
  30. ^ (EN) Nicki Minaj - Chart history (The Hot 100), Billboard. URL consultato il 15 agosto 2018.
  31. ^ (EN) Nicki Minaj - Chart history (Hot R&B/Hip-Hop Songs), Billboard. URL consultato il 15 agosto 2018.
  32. ^ (EN) Nicki Minaj - Chart history (Rhythmic Songs), Billboard. URL consultato il 15 agosto 2018.
  33. ^ Veckolista Heatseeker - Vecka 16, 20 april 2018, su Sverigetopplistan. URL consultato il 14 giugno 2018.
  34. ^ Nicki Minaj - Chun-Li, Schweizer Hitparade. URL consultato il 14 giugno 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica