Christy Brown

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Christy Brown (Crumlin, 5 giugno 1932Somerset, 6 settembre 1981) è stato uno scrittore, pittore e poeta irlandese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Brown viveva in una famiglia di 12 fratelli, aveva una paralisi cerebrale ed era considerato disabile riguardo alle capacità mentali, fino al momento in cui sottrasse un pezzo di gesso di una sua sorella usando il suo piede sinistro. La sua autobiografia, Il mio piede sinistro, fu poi estesa nel romanzo Down All the Days, e diventò un libro di grande successo internazionale, tradotto in quattordici lingue. Seguirono poi altri romanzi come Un'ombra in estate. Ha anche pubblicato alcune raccolte di poesie inclusa Vieni dolcemente alla mia veglia (pubblicata negli USA col semplice nome di Poesie di Christy Brown).

Con sua moglie Mary Carr (sposata il 5 ottobre del 1972), si sistemò a Ballyheigue e poi in Somerset, nel Regno Unito, dove morì all'età di 49 anni per soffocamento mentre mangiava. Ci sono state pesanti accuse da parte della famiglia per gravi negligenze della moglie.[1][2]

Omaggi[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • 1954 My Left Foot
  • 1970 Down All the Days
  • 1971 Come Softly to My Wake (Poems of Christy Brown)
  • 1973 Background Music: Poems
  • 1976 A Shadow on Summer
  • 1976 Wild Grow the Lilies
  • 1978 Of Snails And Skylarks'

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Christy's Unhappy Ending - irishmirror.ie
  2. ^ Christy Brown 'neglected by ex-prostitute wife' - telegraph.co.uk

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN7387688 · LCCN: (ENn50039631 · ISNI: (EN0000 0001 0866 4539 · GND: (DE118674404 · BNF: (FRcb118942064 (data)