Christina Lathan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Christina Lathan
Christina Lathan.jpg
Christina Lathan nel 1980
Nazionalità Germania Est Germania Est
Altezza 169 cm
Peso 57 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità 400 metri piani
Record
400 m 49"66 (1980)
Società SC Dynamo Berlin
Carriera
Nazionale
Germania Est Germania Est
Palmarès
Giochi olimpici 1 2 1
Europei 1 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Christina Lathan, nata Christina Brehmer (Altdöbern, 28 febbraio 1958), è un'ex velocista tedesca, specializzata nei 400 metri piani.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 maggio 1976 fu la prima donna a scendere sotto i 50" con cronometraggio elettronico nei 400 metri piani durante una gara a Dresda, dove fece registrare il tempo di 49"77. Questo primato le fu strappato da Irena Szewińska nel 1976 durante i Giochi olimpici (49"75).

Fu medaglia d'oro ai Giochi olimpici di Montréal nel 1976 nella staffetta 4×400 metri con Doris Maletzki, Brigitte Rohde e Ellen Strophal-Streidt, facendo registrare il record del mondo, mentre nei 400 metri piani conquistò la medaglia d'argento.

Nel 1978 fu campionessa europea nella staffetta 4×400 metri ai campionati di Praga, dove fu anche medaglia d'argento nei 400 metri.

Alle Olimpiadi di Mosca 1980 fu medaglia di bronzo nei 400 metri e ottenne l'argento nella staffetta 4×400 metri con Gabriele Löwe, Barbara Krug e Marita Koch.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1976 Giochi olimpici Canada Montréal 400 metri Argento Argento 50"51
Staffetta 4×400 metri Oro Oro 3'19"23 Record mondiale
1978 Europei Cecoslovacchia Praga 400 metri Argento Argento 50"38
Staffetta 4×400 metri Oro Oro 3'21"20 Record dei campionati
1980 Giochi olimpici URSS Mosca 400 metri Bronzo Bronzo 49"66 Miglior prestazione personale
Staffetta 4×400 metri Argento Argento 3'20"35

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]