Christian Lealiʻifano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Christian Lealiʻifano
Christian Lealiifano July 2013.jpg
Lealiʻifano a luglio 2013
Dati biografici
Nome Christian P. Lealiʻifano
Paese Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 180 cm
Peso 95 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Australia Australia
Ruolo Tre quarti centro
Squadra S. Sungoliath
Carriera
Attività provinciale
2010 Waikato 11 (5)
Attività di club¹
2007 Canberra Vikings 6 (10)
2014-15 Canberra Vikings 10 (90)
2016- S. Sungoliath
Attività in franchise
2008-11 Brumbies 42 (54)
2011 Chiefs 0 (0)
2012-16 Brumbies 75 (749)
Attività da giocatore internazionale
2013- Australia Australia 19 (124)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 7 agosto 2016

Christian P. Lealiʻifano (Auckland, 24 settembre 1987) è un rugbista a 15 australiano di origine neozelandese, tre quarti centro, all'agosto 2016 inattivo in quanto sotto trattamento terapico per la cura della leucemia.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Nato ad Auckland, in Nuova Zelanda, da famiglia samoana[1], vive in Australia dall'età di sette anni, quando la sua famiglia emigrò a Melbourne per lavoro[1].

Già prima della maggiore età rappresentò l'Australia a livello giovanile (Nazionale studentesca e Under-19[1]) nel ruolo di mediano d'apertura[1]; nel 2007 entrò nei Brumbies di Canberra e in quello stesso anno il club lo prestò all'effimera formazione dei Canberra Vikings che disputarono l'unica edizione mai tenutasi dell'Australian Rugby Championship[2]; tornato a tempo pieno nei Brumbies, con cui debuttò in Super 14 nel 2008, assunse la posizione di tre quarti centro[1].

Nel 2010 ebbe una stagione in Nuova Zelanda nella squadra provinciale di Waikato[3], con cui giunse fino alla finale di quell'edizione di ITM Cup, il campionato nazionale[3]; incluso nella rosa degli Chiefs, la franchise di Waikato in Super Rugby, per il 2011, non scese mai in campo per essa e in corso di stagione tornò in Australia ai Brumbies.

L'esordio negli Wallabies è del giugno 2013 contro i British Lions, nel primo dei tre test match della serie contro la selezione interbritannica; la partita di Lealiʻifano durò tuttavia poco più di un minuto, il tempo di infortunarsi in uno scontro con il gallese Jonathan Davies[4]; scese in campo anche nei due successivi incontri della serie, con 22 punti complessivi, anche se l'Australia perse il confronto generale per due incontri a uno.

Un mese più tardi disputò la finale del Super Rugby 2013 a Hamilton; nonostante il suo score personale di 22 punti, ovvero il totale di quelli realizzati dalla sua squadra[5], furono i padroni di casa degli Chiefs ad assicurarsi il titolo, vincendo 27-22 proprio nel finale; a seguire scese in campo per l'Australia in tutti i sei incontri del Championship 2013.

Rimasto escluso dalle convocazioni per la Coppa del Mondo di rugby 2015 a seguito del richiamo in squadra di Matt Giteau, espatriato al Tolone in Francia grazie alle nuove regole federali di idoneità internazionali estese anche ai giocatori che hanno lasciato il Paese[6], a Lealiʻifano fu offerta dalla Federazione una clausola nel contratto che gli permetteva, nel periodo interstagionale, di poter militare all'estero con intatte possibilità di essere convocabile dalla selezione nazionale[6]. A maggio 2016 decise quindi, dopo la fine del Super Rugby, di firmare un contratto per la squadra giapponese del Suntory Sungoliath[7] ma, nell'agosto successivo, è stato reso noto che Lealiʻifano è in trattamento per la cura della leucemia diagnosticatagli pochi giorni prima[8].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Bret Harris, Christian Lealiifano will take some time before signing a new contract, in The Australian, 17 febbraio 2012. URL consultato il 16 agosto 2013.
  2. ^ (EN) Canberra Vikings feast on Tornadoes, in Planet Rugby, 26 agosto 2007. URL consultato il 16 agosto 2013.
  3. ^ a b (EN) Chris Dutton, Lealiifano and Speight return to Chiefs country to steal the trophy, in Stuff, Fairfax Media, 1º agosto 2013. URL consultato il 16 agosto 2013.
  4. ^ (EN) Lions Tour 2013: Christian Lealiifano cleared to play for Wallabies in second Test as Kurtley Beale returns, in ABC, 27 giugno 2013. URL consultato il 16 agosto 2013.
  5. ^ (EN) Chris Wilson, Lealiifano stays cool under pressure, in The Sydney Morning Herald, 4 agosto 2013. URL consultato il 16 agosto 2013.
  6. ^ a b (EN) Lealiifano set to receive flexible deal, su planetrugby.com, Planet Rugby, 7 dicembre 2015. URL consultato il 7 agosto 2016 (archiviato dall'url originale l'8 dicembre 2015).
  7. ^ (EN) Wheeler off to Japan, will miss Makos season, in Stuff, Fairfax Media, Ltd, 17 maggio 2016. URL consultato il 7 agosto 2016.
  8. ^ (EN) Wallabies and Brumbies star Christian Lealiifano diagnosed with leukemia, in The Guardian, 6 agosto 2016. URL consultato il 7 agosto 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]