Christian Keysers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Christan Keysers

Christan Keysers (27 giugno 1973) è uno scienziato tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Christian Keysers è nato in Belgio da padre franco-tedesco e madre tedesca. Dopo il trasferimento della famiglia in Germania, Christian Keysers ha frequentato la scuola europea di Monaco, in seguito ha studiato psicologia e biologia presso l’Università di Costanza, l’Università della Ruhr a Bochum ed infine a Boston. Nel 2000 ha completato il suo dottorato presso l’Università di St Andrews, in Scozia, dove ha lavorato presso con David Perret.

Dal 2001 al 2004, ha studiato come borsista post-dottorato presso l’Università degli Studi di Parma, il suo gruppo di lavoro ha scoperto il ruolo dei neuroni specchio uditivi, ampliando la conoscenza del loro funzionamento[1]. Ha poi ampliato il concetto dei neuroni specchio alle emozioni e sensazioni, dimostrando che la nostra corteccia somatosensoriale è attiva non solo quando si è toccati, ma anche se si vede qualcuno che è toccato.

Nel 2004 viene assunto dall’Università di Groninga, come professore presso il Dipartimento di Neurologia e nel 2007 inizia a collaborare anche con il Dipartimento di Neuroscienza[2] In questo periodo approfondirà lo studio delle basi neurali dell’empatia anormale, nella schizofrenia, nell’autismo e nella psicopatia[3].

A partire dal 2008 amplierà la sua collaborazione con vari altri organismi come il Bethesda Institute, l’Università di Bonn, il NIN (Netherlands Institute for Neuroscience)[4] e l’Università di Princeton[5].

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • ERC Starting Grant (2012)[6]
  • IPPY Award for Best Science Book (2012)[7]
  • Marie Curie Excellence Grant (2005)
  • Marie Curie Excellence Award (2004)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]
  2. ^ [2]
  3. ^ [3]
  4. ^ [4]
  5. ^ [5]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE1036316955
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie