Christelle Dabos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Christelle Dabos (Cannes, 1980) è una scrittrice francese.

Vita[modifica | modifica wikitesto]

Originaria della Costa Azzurra, Christelle Dabos è cresciuta a Cannes in una famiglia di musicisti. Si è unita al Silver Plum, una comunità internet di scrittori.[1] Si è formata come bibliotecaria prima di dedicarsi alla scrittura. Dal 2005, vive e lavora in Belgio.[2]

Nel 2013 ha vinto il premio per il primo romanzo giovanile Gallimard, per il primo volume della saga L'Attraversaspecchi.[3] Il titolo del libro è ispirato a Passe-Muraille, un'opera letteraria dello scrittore francese Marcel Aymé.[4]

L'Attraversaspecchi narra delle avventure di Ofelia, una ragazza con il potere di leggere gli oggetti e di spostarsi da un luogo all'altro attraverso gli specchi; e delle 21 arche, come dei pianeti, che compongono questo universo di fantasia.[2] Nel 2017, ha pubblicato il terzo volume della saga di successo pubblicata dalla Gallimard Jeunesse.[5][6] Una serie che, dalla stampa nazionale, è stata comparata a Harry Potter di J. K. Rowling, o a Queste oscure materie di Philip Pullman.[7] I primi due libri hanno ricevuto il Grand Prix de l'Imaginaire nella categoria romanzo francese per la gioventù nel 2016.[8]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

L'Attraversaspecchi

  1. 2013 - I fidanzati dell'inverno (Les fiancés de l'hiver ), edizione Gallimard Jeunesse, Collection Hors Série . In Italia è stato pubblicato ad aprile 2018, Edizioni E/O.
  2. 2015 - Gli scomparsi di Chiardiluna (Les disparus du Clairdelune ), edizione Gallimard Jeunesse, Collection Romans Ado. In Italia è stato pubblicato a gennaio 2019, Edizioni E/O.
  3. 2017 - La memoria di Babel (La mémoire de Babel ), edizione Gallimard Jeunesse, Collection Hors Série. In Italia è stato pubblicato a ottobre 2019, Edizioni E/O.
  4. 2019 - Echi in Tempesta (La Tempête des échos ), edizione Gallimard Jeunesse, Collection Hors Série. In Italia è stato pubblicato a giugno 2020, Edizioni E/O.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Christelle Dabos, su babelio.com.
  2. ^ a b (FR) Frédérique Roussel, Par ici les sortilèges rencontre avec Christelle Dabos, su next.liberation.fr, 7 luglio 2017.
  3. ^ (FR) Marine Landroit, Christelle Dabos, lauréate du prix du premier roman jeunesse Gallimard-RTL-Télérama, su telerama.fr, 7 giugno 2013.
  4. ^ (FR) La Rédaction, "La passe-miroir" de Christelle Dabos, lauréat du premier roman jeunesse, su rtl.fr, 6 giugno 2013. URL consultato il 20 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 28 aprile 2018).
  5. ^ La Passe-miroir. Tome 1 - Les Fiancés de l'hiver, su gallimard-jeunesse.fr. URL consultato il 20 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2017).
  6. ^ (FR) Lucie Kosmala, Quatre raisons de découvrir La Passe-Mirroir, une fascinante saga fantastique, su madmoizelle.com, 1º giugno 2017.
  7. ^ (FR) Marie Pavlenko, « La Passe-miroir », le succès transgénérationnel de Christelle Dabos, su lemonde.fr, 8 giugno 2017.
  8. ^ (FR) Fix, Grand Prix de l’Imaginaire 2016, su alter1nfo.com, 11 maggio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN304926550 · ISNI (EN0000 0004 1649 0622 · SBN IT\ICCU\PAVV\050611 · LCCN (ENno2018125387 · GND (DE1119719143 · BNF (FRcb16698274x (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2018125387