Chris Sale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chris Sale
Chris Sale in 2017 (37185846582) (cropped).jpg
Sale nel 2017
Nome Christopher Allen Sale
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 198 cm
Peso 82 kg
Baseball Baseball pictogram.svg
Ruolo Lanciatore
Squadra Boston Red Sox
Carriera
Squadre di club
2010-2016Chicago White Sox
2017-Boston Red Sox
Statistiche
Batte sinistro
Lancia sinistro
Basi su ball 303
Strikeout 1552
Punti concessi 439
Media PGL 2,98
Inning totali 1 324,1
Salvezze 12
Vittorie 91
Sconfitte 58
Rapporto vittorie 0,611
Palmarès
All-Star 6
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 9 ottobre 2017

Christopher Allen Sale, soprannominato The Condor[1] (Lakeland, 30 marzo 1989), è un giocatore di baseball statunitense che gioca come lanciatore partente nei Boston Red Sox della Major League Baseball (MLB).

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Sale nacque a Lakeland nello Stato della Florida, diplomandosi alla Lakeland Senior High School. Nell'estate del 2009 fu il lanciatore per la squadra degli Yarmouth Red Sox della Baseball League Cape Cod dove ebbe un record finale di 4 vittorie e 2 sconfitte, con una media PGL di 1.47 e 57 strikeout.

College[modifica | modifica wikitesto]

Sale giocò a baseball alla Florida Gulf Coast University. Nel 2010 chiuse la propria carriera universitaria con un record di 11-0 nel bilancio vittorie-sconfitte con una media PGL di 2,01 (ERA) in 17 partite giocate come lanciatore partente. In 103 inning lanciati eliminò 146 battitori e concesse 14 punti. Quell'anno guidò la NCAA in strikeout, venendo premiato come lanciatore dell'anno.

Minor league[modifica | modifica wikitesto]

Scelto con il numero 13º assoluto dai Chicago White Sox nel draft della Major League Baseball del 2010, Sale fu inizialmente assegnato alle minor league con i Winston-Salem Dash (livello A) dove chiuse con una media PGL di 2.25 in 4 inning lanciati. Successivamente fu promosso al livello AAA con gli Charlotte Knights, dove chiuse la propria esperienza con una media PGL di 2.84 in 6.1 inning lanciati.

Chicago White Sox[modifica | modifica wikitesto]

Sale con i Chicago White Sox nel 2011

Sale fu promosso dai White Sox nel roster principale il 4 agosto 2010, debuttando due giorni dopo contro i Baltimore Orioles nell'ottavo inning.[2] Al momento del debutto era il giocatore più giovane dell'intera MLB. Ottenne la sua prima salvezza contro i Cleveland Indians il 1º settembre 2010.

Il 28 maggio 2012, Sale stabilì un nuovo primato personale eliminando 15 battitori in sette inning lanciati nella vittoria per 2-1 contro i Tampa Bay Rays. Il 1º luglio dello stesso fu selezionato per prendere parte al suo primo All-Star Game. Chiuse la stagione regolare con 192 strikeout in 30 partite giocate, con un bilancio di 17-9 e una media PGL di 3.05.

Il 7 marzo 2013, Sale firmò con i White Sox un rinnovo contrattuale per cinque anni del valore di 32 milioni di dollari. Rimase con Chicago fino alla stagione 2016, venendo sempre convocato per l'All-Star Game e guidando l'American League in strikeout nel 2015.

Boston Red Sox[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 dicembre 2016, i White Sox scambiarono Sale con i Boston Red Sox per Yoan Moncada, Michael Kopech, Luis Alexander Basabe e Victor Diaz.[3]

Sale iniziò la stagione 2017 mandando strikeout 10 o più battitori in otto partenze come titolare consecutive, pareggiando il record MLB che già condivideva con Pedro Martínez.[4] Il 2 luglio 2017 fu convocato per il sesto All-Star Game della carriera.[5] Il 29 agosto contro i Toronto Blue Jays, Sale divenne il giocatore più rapido della storia a fare registrare 1.500 strikeout in termini di inning lanciati.[6] La prima stagione regolare con la nuova maglia si chiuse per Sale guidando la MLB con 308 strikeout, il primo giocatore dell'American League a superare quota 300 da Pedro Martinez nel 1999, classificandosi secondo nelle votazioni del Cy Young Award dietro a Corey Kluber.[7]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2012-2017
  • Leader dell'American League in strikeout: 2
2015, 2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chris Sale, Baseball-Reference.Com. URL consultato il 30 giugno 2017.
  2. ^ Two-Month Sale: White Sox call up rookie, su Chicago White Sox. URL consultato il 30 giugno 2017.
  3. ^ Scott Merkin, Red Sox acquire Chris Sale in blockbuster trade with White Sox, MLB.com, 6 dicembre 2016. URL consultato il 30 giugno 2017.
  4. ^ Christopher Smith, Chris Sale ties own MLB strikeout record, but Boston Red Sox lose on walkoff homer in 10th inning, in The Republican, Newhouse Newspapers, 20 maggio 2017. URL consultato il 31 maggio 2017.
  5. ^ (EN) Rising All-Stars! Elite players Miami-bound, MLB.com, 2 luglio 2017. URL consultato il 3 luglio 2017.
  6. ^ Ian Browne, K-wickest to 1,500: Sale strikes mark, MLB.com, 29 agosto 2017. URL consultato il 21 settembre 2017.
  7. ^ (EN) Anthony Castrovince, Scherzer, Kluber win 3rd, 2nd Cy prizes, in MLB.com, 15 novembre 2017. URL consultato il 16 novembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Chris Sale, su MLB.com, MLB Advanced Media.
  • (EN) Chris Sale, su baseball-reference.com, Sports Reference LLC.
  • (EN) Chris Sale, su The Baseball Cube, Gary Cohen.
  • (EN) Chris Sale, su baseball-reference.com (Minors), Sports Reference LLC.