Chmel'nyc'kyj

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Chmel'nyc'kyj (disambigua).
Chmel'nyc'kyj
comune
(UK) Хмельницький
Chmel'nyc'kyj – Stemma
Chmel'nyc'kyj – Bandiera
Chmel'nyc'kyj – Veduta
Chmel'nyc'kyj – Veduta
Localizzazione
StatoUcraina Ucraina
Oblast'Flag of Khmelnytskyi Oblast.svg Chmel'nyc'kyj
DistrettoChmel'nyc'kyj
Amministrazione
SindacoOleksandr Symčyšyn (Svoboda) dal 17-11-2015
Territorio
Coordinate49°25′00″N 27°00′00″E / 49.416667°N 27°E49.416667; 27 (Chmel'nyc'kyj)
Altitudine295 m s.l.m.
Superficie93,05 km²
Abitanti274 582 (1-1-2022)
Densità2 950,91 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale29000
Prefisso+380 382
Fuso orarioUTC+2
Codice KOATUU6810100000
Cartografia
Mappa di localizzazione: Ucraina
Chmel'nyc'kyj
Chmel'nyc'kyj
Chmel'nyc'kyj – Mappa
Chmel'nyc'kyj – Mappa
Sito istituzionale

Chmel'nyc'kyj (in ucraino: Хмельницький?) è una città dell'Ucraina occidentale capoluogo dell'omonima oblast' e dell'omonimo distretto. Situata nella regione della Podolia ha una popolazione che secondo le stime del 2021 ammonterebbe a 274 582 abitanti[1], il che la renderebbe la seconda città della Podolia dopo Vinnycja.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Chmel'nyc'kyj sorge lungo le rive del fiume Bug Orientale, nella regione storica della Podolia. È situata a 320 km a sud-ovest della capitale ucraina Kiev e a 240 km ad est di Leopoli.

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il primo nome riportato della città è Ploskirowce, poi abbreviato in Ploskyriv, derivante probabilmente dal nome del fiume Ploska, affluente del Bug Orientale che si origina nei pressi di Chomynči. Già in un decreto del 1795 la città veniva menzionata come Proskuriv, sebbene non sia chiaro se sia trattato di un cambiamento voluto o frutto di un errore di battitura; il toponimo è molto simile alla parola utilizzata per identificare la prosfora, una pagnotta tipica della liturgia cristiana ortodossa.[2]

L'attuale toponimo è stato adottato il 16 gennaio 1954 e deriva dal cognome dell'atamano dei cosacchi d'Ucraina Bohdan Chmel'nyc'kyj.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene non si abbiano certezze sull'origine della città sono stati effettuati dei ritrovamenti archeologici di strumenti e di un insediamento, ricondotti alla cultura di Cucuteni-Trypillia, che attesterebbero la presenza umana almeno dal neolitico. Tra i ritrovamenti è incluso un tempio scita datato al VII-VI secolo a.C.[2] La più antica testimonianza storiografica risale al 1431 nella documentazione relativa al conferimento da parte di re Ladislao II Jagellone dei territori della Podolia alla nobiltà feudale; qui l'insediamento è menzionato come Ploskirowce, poi abbreviato in Ploskyriv.[2]

Il 18 giugno 1792, nel corso della guerra contro la Russia, vi si svolse l'omonima battaglia che vide l'esercito polacco guidato dal principe Józef Antoni Poniatowski vincitore sulle truppe russe della zarina Caterina II. Il 15 febbraio 1919 l'esercito della Repubblica Popolare Ucraina scatenò un violento pogrom contro la comunità ebraica locale, oltre 740 persone vennero uccise.

Nel corso della seconda guerra mondiale Proskurov venne occupata dai tedeschi dall'8 luglio 1941 al 25 marzo 1944. Il 4 novembre 1941 5.300 ebrei di Proskurov e dintorni vennero giustiziati dai nazisti dall'Einsatzgruppen. Successivamente venne costituito in città un ghetto dove vennero rinchiusi gli ebrei sopravvissuti. Al termine del conflitto la comunità giudaica locale era stata di fatto spazzata via, con oltre 9.500 ebrei uccisi. Nel 1954, anno del cinquecentesimo anniversario del trattato di Perejaslav, Proskurov venne ribattezzata Chmel'nyc'kyj in onore dell'atamano cosacco Bohdan Chmel'nyc'kyj.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Chmel'nyc'kyj è gemellata con:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (UKEN) Чисельність наявного населення України на 1 січня 2021 (PDF), su database.ukrcensus.gov.ua, Servizio statistico statale dell'Ucraina, p. 45. URL consultato il 25 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2022).
  2. ^ a b c (UK) Viktorija Paponova, Сторінки історії - ПЛОСКИРІВ - ПРОСКУРІВ - ХМЕЛЬНИЦЬКИЙ. ШТРИХИ ДО ІСТОРИЧНОГО ПОРТРЕТУ МІСТА, su khm.gov.ua, 17 aprile 2017. URL consultato il 25 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 17 aprile 2021).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN137239487 · LCCN (ENn83011686 · GND (DE4216451-5 · J9U (ENHE987007564461205171 · WorldCat Identities (ENlccn-n83011686
  Portale Ucraina: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Ucraina