Chlamydotis macqueenii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ubara asiatica
Chlamydotis macqueenii 1921.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Otidiformes
Famiglia Otididae
Genere Chlamydotis
Specie C. macqueenii
Nomenclatura binomiale
Chlamydotis macqueenii
(J.E. Gray, 1832)

L'ubara asiatica (Chlamydotis macqueenii (J.E. Gray, 1832)) è un grosso uccello della famiglia delle otarde.[2]

Nidifica in Asia sud-occidentale. È stata recentemente classificata come specie separata dall'otarda ubara, Chlamydotis undulata, delle Canarie e del Nordafrica. Queste due specie sono gli unici membri del genere Chlamydotis.

La linea di demarcazione tra le due specie passa attraverso la penisola del Sinai. Quella di MacQueen ha una maggiore tendenza migratrice della stanziale otarda ubara e qualche otarda Chlamydotis ha raggiunto la Gran Bretagna, soprattutto nel XIX secolo. Si ritiene che tutti questi esemplari appartenessero alla specie di Macqueen, più lontana geograficamente.

È improbabile che altri uccelli di questa specie abbiano raggiunto in seguito l'Europa occidentale, soprattutto da quando in Medio Oriente sono stati cacciati fin quasi all'estinzione dai falconieri arabi. Gli sforzi di conservazione dell'ultimo sceicco Zayed bin Sultan Al Nahyan negli Emirati Arabi Uniti hanno dato una certa speranza al futuro di questa otarda[3].

Questa specie nidifica nei deserti ed in altre aree sabbiose molto aride. È lunga 60 cm ed ha un'apertura alare di 140 cm. Ha il dorso bruno ed il ventre bianco, con una striscia nera ai lati del collo. In volo, le lunghe ali mostrano ampie zone nere e brune sulle remiganti. I sessi sono simili, ma la femmina è più piccola ed ha il dorso di colore più grigio. Dal punto di vista vocale l'otarda di Macqueen è quasi completamente silenziosa. Le Macqueen sono leggermente più grandi e più pallide delle ubara.

Come altre otarde, si pavoneggiano sollevando le bianche penne della testa e della gola e ritirando la testa. Le 2-4 uova vengono deposte sul terreno.

Questa specie è onnivora e si nutre di semi, insetti e di altri piccoli animali. È chiamata così in onore del generale e collezionista britannico Thomas MacQueen.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International. 2016, Chlamydotis macqueenii, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2017.1, IUCN, 2017. URL consultato il 4 novembre 2017.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Otididae, in IOC World Bird Names (ver 6.2), International Ornithologists’ Union, 2016. URL consultato il 4 novembre 2017.
  3. ^ Kaleej Times online.breeding efforts win international acclaim .31 agosto 2005.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli