Chitarra-lira

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cartolina postale raffigurante una ragazza che suona una Lira-chitarra

Il nome esatto dello strumento è "Lira-chitarra"; da non confondere con la "Chitarra-lira", strumento in uso nel 900. (vedi Luigi Mozzani).

La Lira-chitarra è uno strumento musicale cordofono.

Inventata nei primi anni del 1800 dal liutaio francese Pierre Charles Mareschal, è dotata di sei corde singole, con la stessa accordatura di una chitarra. La tastiera è situata tra due bracci curvi collegati direttamente alla cassa armonica che ricordano la forma della lira greca. Lo strumento inoltre è dotato di un supporto incorporato per mantenerlo in piedi quando non usato.

La Lira-chitarra è stata molto popolare come strumento da camera in particolare a Parigi nel primo ventennio del 1800 ed era molto diffuso tra gli strati più elevati della società: la stessa Maria Antonietta ne possedeva una. Anche i principali musicisti dell'epoca, come Ferdinando Carulli, Fernando Sor, Matteo Carcassi, Mauro Giuliani e Pierre-Jean Porro composero musica e scrissero metodi specifici per la Lira-chitarra.

In Italia la Lira-chitarra entrò nella produzione del liutaio napoletano Gennaro Fabbricatore.

Il suo declino è coinciso quello della popolarità della chitarra come strumento da camera, soppiantato dal pianoforte che andava perfezionandosi sempre più come strumento.

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica